Natale 2012

Amici, Canti, famiglia, Festa, Gattine, Natale, vacanza, Viaggi, We Are F&B 1 Comment »

1dic2012 antico (43)Scegliere dove trascorrere il Natale 2012 è stato molto difficile per me.
L’anno scorso Mystra e Morwen erano arrivate a casa da noi da solo un paio di mesi, quindi la scelta è stata semplice: non volevamo lasciarle sole o lasciarle sole troppo a lungo, e abbiamo trascorso il Natale a Basalmansion!
Quest’anno erano diverse forse in gioco, e diverse voglie :) Il Natale a casa propria ha sempre un fascino irresistibile, ed era allettante il pensiero di trascorrerlo nella nostra sala con le pupine vicine e il nostro alberello.. Non da poco anche il fattore famiglia Friulana: trascorrerlo a Udine avrebbe significato festeggiarlo con i genitori di Alberto, gli zii la nonna, e salutare anche il nonno e la zia! Di contro, festeggiarlo a Savona quest’anno avrebbe significato trascorrere le feste ad anni alterni dividendosi tra le famiglie, e soprattutto gustarsi il primo vero Natale di Riccardo. L’anno passato non era abbastanza grande per cominciare a goderselo.. e.. la cioccolata calda con i miei è una tradizione per me importante ^_^
Non da poco era anche la questione micine: normalmente quando andiamo a Savona qualche giorno abbiamo amici meravigliosi (grazie a Paola, Antonio e a Michela!!!) che vengono in casa a salutare le micine, a dar loro una carezza e una scatoletta e controllare che stiano bene :°) nei giorni della VIgilia, del Natale e di Santo Stefano non si può chiedere nemmeno al più caro degli amici di farlo, naturalmente!

24dicembre2012 (6)Alla fine abbiamo ponderato e deciso: saremmo scesi a Savona! Partendo stile toccata e fuga la mattina della Vigilia, e rientrando dopo pranzo a Santo Stefano, le micine non avrebbero avuto problemi a star sole!

Quest’anno le feste sono cascate in giorni strategici per attaccarci un poco di vacanza, e grazie ad Alexandra ho potuto fare uno stacco natalizio degno e lungo!
Così, dopo aver festeggiato degnamente il Natale in Just In Time con una cena Natalina multiaziendale, con venerdì 21 sono iniziate le vacanze :)
Abbiamo trascorso quel weekend in relax: auguri natalizi con Paola e Antonio il sabato, auguri natalizi con zia Barbara e zio Gianni la domenica, relax con le gattine e valigina: la mattina di lunedì 24, Vigilia di Natale, siamo partiti alla volta di Savona :)

Il viaggio di andata è stato molto piacevole: quasi nessun per strada, a tratti addirittura un poco di sole, nessun problema. Abbiamo deciso di partire con più calma, intorno alle nove del mattino. Io avevo ovviamente mille ansie e sensi di colpa nel lasciare le micine da sole, non mi passerà mai sta cosa.. comunque sia, dopo un frugale pranzo in autogrill, un pacchetto di pringles e dei cioccolatini lungo la strada, siamo arrivati a Savona presto: alle due del pomeriggio eravamo a casa!
Il pomeriggio della Vigilia è trascorso con serenità, giocando con Riccardo! Come è cresciuto da ottobre.. io avevo portato i cappelli da babbo Natale, ma come molti bimbi si arrabbia se te lo vede in testa e te lo toglie.. forse perchè è diverso il tuo aspetto solito?
A sera abbiamo imbandito la tavola con panettone, focaccia, cioccolata calda, biscotti e.. gnocchi di semolino fritti: GRAZIE papà, erano anni che non li mangiavo!!!
Per Riccardo è stata penso la cena più bella di sempre: poteva mangiare solo cioccolata e biscotti, le sue due cose preferite solitamente proibite a tavola ;)

IMG_2537Quest’anno non ci siamo scambiati i regali a sera, come gli anni passati: si torna alle tradizioni di una volta! ;)
Al mattino di Natale abbiamo dormito, ci siamo svegliati con calma e poi Renata Donato e Riccardo ci hanno raggiunti su “dai nonni”, dopo aver aperto i loro regali a casa :)
Riccardo ha ricevuto un bellissimo triciclo da bimbi, e farlo girellare per tutta la casa è stato un vero divertimento!

IMG_2599Ma il gioco più bello è stato il set da pesca che gli ha regalato il nonno Giorgio: sei pesci colorati, che Riccardo chiama “LA PISCI!” (perchè l’unico articolo utilizzabile è “la”, essendo l’articolo per la focaccia, e le vocali sono una cosa variabile a seconda dei gusti :P), con delle cannette da pesca composte da un bastoncino di legno, un cordino e un semplice gancietto: i pesci hanno una pinna molto arcuata che permette di agganciarli, ma per Riccardo è troppo difficile ancora: è piccolino ^_^
Comunque, lui si è fatto aiutare dal nonno, dalla zia e dallo zio, e il gioco della pesca è stato il must di queste feste nataline!
Vederlo corrermi incontro e dire “zia, la pisci!” per chiedermi di pescare insieme è stato bellissimo :°)

Il Natale è proprio volato! Abbiamo pranzato tutti insieme, aperto i regali insieme dopo pranzo, chiacchierato e riso e scherzato fino a sera. Nel dopocena noi ragazzi abbiamo giocato un po’ a giochi da tavolo, ma andando a dormire presto: siamo sempre tutti un po’ stanchi ;)

Il mattino di Santo Stefano ha portato sempre più vicina la partenza.
Abbiamo potuto comunque giocare tutti insieme a Trivial Pursuit, in sala, e pranzare in famiglia. Sono state delle feste molto brevi ma intense, e sono contenta che abbiamo deciso di festeggiare così il Natale :)

Il nostro rientro è andato bene: di nuovo poca gente per strada, traffico scorrevole o nullo, tempo decente.. per cena eravamo da Mystra e Morwen, e abbiamo constatato che stavano bene: non sembravano aver patito per nulla i giorni da sole (non ci hanno nemmeno fatto più feste del solito!) e la casa era ancora in piedi: la sala mostrava segni di lotta e giochi, e qualche pallina dell’albero mancava all’appello, ma direi che l’esperimento è proprio riuscito ;)

Buon Natale e Felice Anno Nuovo!

Amici, Canti, famiglia, Festa, Love, Natale, We Are F&B Commenti disabilitati su Buon Natale e Felice Anno Nuovo!

La vigilia, Natale e Santo Stefano

24dic2011 (6)Il weekend di Natale di questo 2011 è trascorso in maniera molto piacevole, regalandoci momenti in famiglia sereni e un po’ di relax!
Alla sera dell’antivigilia sono venuti Ricky e Francesca a trovarci: abbiamo bevuto un the caldo e chiacchierato, e giocato taaaaaaaantissimo con le gattine ^_^ ci siamo scambiati i regali (grazie mille che bello il libro di Simon’s cat!!) e abbiamo pasdsato una bella serata!

Il sabato della vigilia di Natale è iniziato con bagordi e festeggiamenti alla grande; dopo aver dato la colazione alle micine presto come sempre (abitudinarie, dato che ogni mattina ci alziamo per le 7.30…) abbiamo potuto rimetterci a letto e dormire fino alle 11, ed essendoci alzati tardi abbiamo saltato la colazione passando a una sorta di pranzo/colazione alla inglese: pancetta e uova, alè!

La mattinata ci ha visti impegnati con le solite pulizie di casa necessarie, tristemente, che han preso un po’ di tempo.. nel pomeriggio comunque la casa era ordinata e pulita e noi abbiamo potuto rilassarci sul divano guardando Shrek The Halls nell’attesa del nostro ospite, Marco, che così ha potuto conoscere le micine!
Abbiamo mangiato biscotti e bevuto un bel the caldo chiacchierando, è stato bello rivederci dopo tanto tempo!

La sera della vigilia abbiamo guardato un filmetto, nell’attesa di prepararci la nostra cenetta tradizonale: abbiamo scelto Die Hard, dato che ci sentivamo in vena di revival anni 80 e che è ambientato alla Vigilia di Natale :P
Vedendo il film abbiamo brindato con il prosecco facendo un piccolo aperitivo con le patatine: viva le feste!
Dopo ci siamo preparati la cioccolata calda, sbagliando clamorosamente le dosi! Alla fine abbiamo solo spiluccato senza abboffarci, essendo già piuttosto satolli, ma è stato molto bello cenare insieme mantenendo vive le tradizioni della mia famiglia!!!

Dopo la cioccolata calda abbiamo aperto un regalo, quello che ci siamo fatti l’uno con l’altra, lasciando per l’indomani gli altri regali :)
Alberto mi ha regalato due tazze stupende di Jack, a forma della sua testa, e una morbidosissima coperta in pile bianca sempre fatta come il suo faccione :D che figata!!!

Per concludere la serata abbiamo finito il film e poi ce ne siamo andati a dormire, piuttosto stanchi!

24dic2011 (24)Alla mattina di Natale abbiamo aperto i regali, facendo felici anche le micine che avevano tanta carta colorata con cui giocare ;)
Poi ci siamo tirati a lucido e siamo andati verso Villa, dove abbiamo salutato e fatto gli auguri ai nonni e alla zia, e a Beppe e famiglia!

Dopo le visite e gli auguri siamo andati dagli zii Barbara e Gianni per il pranzo di Natale in famiglia! E’ stato un pranzo sopraffino ed epocale, abbiamo mangiato da scoppiare. Tra il primo e il secondo (o meglio i secondi!) c’è stato lo scambio dei regali :) abbiamo ricevuto un sacco di cosine bellissime, siamo proprio fortunati :)
Le ore sono volate e in men che non si dica era già tardo pomeriggio: cotti pieni e stanchi Alberto ed io siamo rientrati a casa dalle nostre piccole principesse, che ci aspettavano allegre e felici come sempre!!

La sera di Natale è trascorsa tra una tisana al finocchio e un digestivo, guardando film a tema (come Il Canto di Natale della Disney) e altro in tv.
Un Natale molto diverso da quelli che hanno caratterizzato gli anni passati, un primo Natale a Basalmansione e in Friuli, un Natale bellissimo!!!

dic2011 085A Santo Stefano ci siamo alzati in una bella giornata di sole e dopo aver poltrito un poco davanti al pc, caricando online le fotografie dei giorni precedenti, abbiamo trafficato in casa: abbiamo montato in camera da letto la bellissima bacheca in legno e specchio che mamma e papà mi hanno regalato per Natale, scontrandoci per l’ennesima volta contro i terribili muri inforabili di Basalmansion!

A pranzo siamo andati al Cinecity a mangiare un panino dall’Old Wild West prima di vedere Il Gatto con gli Stivali. Il film è simpatico ma non è niente di che, meritano molto le scene incentrate sui gatti e sui loro comportamenti più che la trama del film, comunque è stato un’intrattenimento simpatico :)

A sera eravamo piuttosto cotti (e Alberto cominciava a non stare tanto bene per colpa di un brutto raffreddore che l’ha steso per il resto della settimana) e ci siamo rilassati sul divano sino all’ora di andare a nanna :)

Capodanno e le prossime feste

Per capodanno i programmi sono succulenti e ben più che piacevoli! Faremo un veglione in casa, tranquilli, con Paola e Antonio; il cenone sarà a base di Shushi (YEHHHHHHHHHHHHHHHHHAAA) e molte altre cosine – già so che ci strafogheremo :D
Si preannuncia una simpaticissima serata di chiacchiere, giochi da tavolo e magari un po’ di D&D, chissà ^_^
I miei programmi personali prevedono di dormire tutto il giorno il 31, altrimenti non arrivo viva alle 10 di sera: sono davvero stravolta in sto periodo, ho esaurito le batterie del 2011 e ora devo ricaricarmi!

Tempo di ricaricarle non ce ne sarà molto, perchè nei 5 giorni di vacanza che queste scarse feste natalizie ci concedono scenderemo a Savona per il battesimo di Riccardo ^_^
La notizia uber è che grazie ai carissimi Beppe e Marci le micine avranno compagnia durante la nostra assenza, e quindi ho un pensiero in meno nel partire: sono davvero sollevata e felicissima che loro le possano accudire e possano far compagnia nottetempo alle cucciolotte!!!

Insomma, visto i tempi questo sarà sicuramente l’ultimo post del 2011.
Tirare le fila dell’anno e ragionare su che meraviglioso anno sia stato (nonostante il dolore e il lutto che ne ha caratterizzato i primissimi mesi..) mi farebbe piacere, ma temo non riuscirò sino a che non sarò in ferie la prossima settimana :)

Passate un buon capodanno, cari tutti, e buon inizio 2012!!!

Fanciullino&Bimbaverde • Feste e Capodanno 2010-2011

Amici, Canti, famiglia, Festa, Fotografie, Love, Natale, vacanza, We Are F&B 1 Comment »

Natale2010 124Come dicevo, mercoledì 29 siamo tornati verso casa, partendo dalla Liguria al mattino di buon’ora (non senza un po’ di tristezza!) e arrivando a Basaldella nel pomeriggio, stanchi ma felici di essere a casa!
A sera avevamo già un impegno, la cena dal professor M., quindi abbiamo appena avuto il tempo di risistemarci un poco prima di uscire e trascorrere lì la serata.
Al risveglio, giovedì 30, Alberto è andato a pesca: il tempo era buono, dopo la tanta pioggia prima di Natale finalmente le previsioni davano sole, e lui voleva provare il mulinello nuovo ricevuto a Natale da papà :D così è andato in caccia di prede, mentre io sistemavo casa in previsione della cena! Avremmo infatti avuto ospiti zio Gianni e zia Barbara :)
Siamo stati molto contenti di poterli vedere, perchè prima di Natale non ci era stato possibile e subito dopo Capodanno loro sarebbero partiti per le vacanze! Così abbiamo potuto trascorrere una serata insieme, scambiarci i regali e fare finalmente anche una foto tutti e quattro insieme, la nostra prima foto :)

Natale2010 144Anche la giornata del 30 quindi è volata rapida, tra i lavori in casa la spesa la preparazione della cena e la serata in famiglia. Venerdì 31, l’ultimo giorno dell’anno, è giunto rapido e con esso tutti gli impegni della giornata! Di buon mattino ci siamo avviati verso Strassoldo, a trovare la nonna Livia approfittando delle vacanze per stare un pochino più di tempo insieme. Subito dopo siamo andati a Villa a salutare i nonni e la zia, rimanendo un po’ più a lungo anche lì! A pranzo abbiamo raggiunto di genitori di Alberto, per mangiare insieme e raccontare loro del Natale a Savona :) anche qui, per una volta, abbiamo potuto fermarci più a lungo a chiacchierare dopo aver mangiato!

Salutati i genitori e fatti loro gli auguri ci siamo avviati verso casa di Beppe per trovarci con lui e Marcella: avremmo infatti trascorso la sera dell’ultimo dell’anno insieme, a partire già dal pomeriggio ^________^
Deciso di prepararci per il cenone la bourguignonne ci siamo avviati a fare la spesa alla Coop, e già quello è stato divertentissimo! Mi piace un sacco preparare un cenone con amici a partire dalla spesa :°) scegliere cosa prendere, viziarsi con mille cosine buone e appetitose con la scusa dell’occasione speciale, comprare con Beppe complice un ottimo profiterol da mangiare di dolce.. insomma è stato proprio spassoso! :D

Natale2010 140Arrivati a Basalmansion ci siamo subito messi a preparare tutto: le tartine con tutti i condimenti buoni comprati apposta, gli stuzzichini e i salatini, e soprattutto i bocconcini di carne (e la salsiccia fresca regalataci dal nonno Giovanni, gnam!). Quando è stato tutto pronto ci siamo scambiati i regali, e noi siamo rimasti a bocca aperta di fronte alla stupendosa pensata di Beppe e Marcella per noi: ci hanno preso due pedane per giocare a Stepania!!! Non potevo crederci! Già anni fa quando trovavamo il “gioco in cui si balla” (come lo chiamavo io) installato in sale giochi o in centri commerciali trascinavo spesso Marcella a giocare con me e ci saltellavo subito su con fanatica energia… poterlo fare in casa ora ogni volta che voglio è un sogno! :D Mi sono sentita come Sheldon di fronte al fazzoletto di Leonar Nimoy, non so se mi spiego :D
La cena è stata straordinaria, e la serata ancora meglio! Dopo la conviviale bourguignonne e l’ottimo profiterol abbiamo festeggiato la mezzanotte stappando lo spumante, e attirati dal rumore di fuochi d’artificio siamo scesi in cortile.. purtroppo se ne sono intravisti solo alcuni, ma abbiamo bruciato le nostre fusette e brindato ed è stato ugualmente bello :)
Abbiamo trascorso la notte a giocare a Cartagena e a Puerto Rico, bevendo limoncino e chiacchierando! E’ stato un veglione di Capodanno divertentissimo e stupendo, sono stata proprio tanto felice di trascorrerlo con Marci e Beppe :°) alle cinque siamo andati a dormire, stravolti ma felici: pronti ad affrontare l’anno nuovo!!!

Epifania2011 (62)Il 2011 è iniziato in un placido weekend di pigrizia e di relax.. film, puntate di telefilm, accoccolati sotto la copertina calda sul divano alla luce dell’albero di Natale, bevendo thè caldo… una goduria! Con la prima settimana dell’anno Alberto ha ricominciato a lavorare qualche ora da casa, e io ho vissuto due splendidi pomeriggi andando per saldi con Ekate e Marcella! E ovviamente in ogni ritaglio di tempo abbiamo giocato insieme a Stepmania, dove al’inizio Alberto mi ha lucidata.. ma dopo i miei allenamenti segreti ho potuto tenere il passo con lui :D
Quelle sere abbiamo avuto impegni e cene con amici, ed è stata una settimana davvero bella e allegra :) lunedì pizza con Ekate, Marci e Beppe e Caterina; martedì la cena con gli amici pescatori, alla Locanda Goriziana: un’altra splendida serata. Mercoledì 5 abbiamo raggiunto Ricky e Francesca a Muscoli per il pignarul del paese, il mio primo falò della befana! Dopo aver cenato insieme (e fatto un paio di gloriose partite a Once Upon a Time!) siamo andati alle Arturiadi, dove abbiamo passato una bella serata di giochi da tavolo!

Anche la giornata dell’Epifania è stata stupenda e divertente!!! Avevamo pianificato di andare in compagnia di Ricky e Francesca a visitare i Presepi di Sutrio e poi a vedere il Pignarul di Tarcento; è sembrato per un attimo che non potessimo andare per via delle cattive previsioni del tempo, che davano neve e pioggia proprio quel giorno. Abbiamo fatto benissimo ad andare lo stesso, perchè per tutto il giorno abbiamo avuto tempo nuvolo ma non pesante, e nessuna precipitazione! Questo ci ha regalato una stupenda giornata in montagna :)
Sutrio è davvero stupenda, e ci sono presepi allestiti in ogni piazzetta, in ogni cantuccio, in ogni cortile e viuzza tipica: andarli a scoprire e a osservare è davvero divertente, e alcuni sono proprio belli! Si va dai più tradizionali sino a quelli in cui sono stati usati materiali strani e ricercati, o stili etnici e inaspettati, o ancora fantastici e astratti. Quello che mi ha colpito maggiormente raffigurava una bellissima Sacra Famiglia sdraiata insieme sotto una semplice copertina, come a dormire al calduccio contro il freddo della notte :°)
Epifania2011 (47)Abbiamo pranzato a Sutrio in un posticino delizioso, e poi continuato il giro sino a vedere tutti i presepi! A quel punto ci siamo spostati verso Tarcento (dopo la pausa bombolone-bombardino!) dove a sera avrebbe avuto luogo uno dei pignarul più famosi del Friuli.
Faceva veramente freddo.. ma girellando si stava bene -soprattutto con del vin brulè a portata di mano :D abbiamo incontrato lì Ekate e il Pav con il Cap e morosa, e abbiamo fatto quattro passi insieme. In serata però poi ci siamo separati, e dopo aver visto la sfilata di rievocazione storica noi siamo andati a cercare un posticino caldo dove rifugiarci e mangiare prima del pignarul! Purtroppo ci hanno serviti con lentezza, così ci siamo persi l’inizio: però ci siamo scaldati e abbiamo goduto appieno dello spettacolo pirotecnico, che è stato davvero bello! Anche vedere il pignarul ardere sulla collina, in alto, sotto la torre del castello è molto suggestivo :D
E’ stata una giornata bellissima :°)

E così le feste del Natale 2010 sono volate veloci, come ogni giorno di divertimento e di relax.
Come sempre mi impensierisco, al termine delle vacanze e al rientro alla quotidianeità, ma la mogezza è durata solo il tempo di un lunedì. La quotidiana routine di Alberto e me è talmente bella e stupenda che regge il confronto con le ferie: l’unica differenza è il tempo trascorso insieme. Durante le vacanze si può stare praticamente sempre insieme, e quello è davvero il bello di non andare al lavoro. E queste vacanze sono state davvero il top, ce le siamo godute appieno minuto dopo minuto! Quindi si affronta il rientro alla routine senza alcun rimpianto, ritemprati e rigenerati dalla pausa, con tutto un nuovo anno insieme da vivere e da scoprire e con, per me, l’ottima prospettiva di un fantastico lavoro alle porte! Vi terrò aggiornati quando avrò certezze e dati, nel frattempo tutti le dita incrociate ;)

e buon 2011 a tutti :*)

Fanciullino&Bimbaverde • Natale 2010

Amici, Canti, famiglia, Festa, Love, Natale, vacanza, We Are F&B 2 Comments »

Finalmente rieccomi a scrivere sul blog! Contavo di raccontare del Natale al nostro rientro a Basaldella, nei giorni tra il 29 e il 31. Poi, però, abbiamo posticipato il rientro di un giorno per avere più tempo (e l’occasione di vedere, il 28 pomeriggio, Fabiana Massimo e Dieghito!) e così prima di Capodanno non c’è stato proprio tempo libero! I giorni di festa volano più rapidi di quanto si desideri, e da fare c’è sempre così tanto che molto poi rimane indietro. Nei primi giorni dell’anno, poi, quando ho avuto tempo libero per me sino ad oggi mi sono dedicata a fare un minimo di attività fisica (qui in casa, grazie a un po’ di buona volontà e al regalo stratosferico di Marcella e Beppe :D) e così solo oggi, tornati alla routine quotidiana di rientro al lavoro, trovo un attimo per scrivere :)

Il Natale è stato davvero stupendo, così come ognuno dei giorni di festa che abbiamo vissuto. Ma partiamo dall’inizio, e quindi dalla nostra partenza verso Savona!

Natale2010 010Il viaggio in macchina è andato benissimo: io ero cotta dal raffreddore e dalla tosse, quindi ho tirato giù il sedile e ho dormito della grossa le prime due ore.. al mio risveglio ho scoperto che la strada era pulita, il traffico inesistente e una telefonata importante mi attendeva ;) Con l’umore mille volte migliorato dalla telefonata abbiamo proseguito il viaggio, e in men che non si dica eravamo in una Savona fredda, ventosa e soprattutto piovosa! Abbiamo preso davvero tanta acqua nei primi giorni di vacanza…!

Dopo aver disfatto le valige e salutato mamma e papà, infatti, abbiamo raggiunto la Bella Napoli per il cenone prenatalizio con tutti gli amici! Sono venuti Betta, Andrea, Marco, Laura, Pizzi e Sassa e Marzia! E’ stata una piacevolissima serata, nonostante l’acquazzone, ma il sonno che Alberto ed io avevamo accumulato si è fatto ben sentire: l’indomani mattina, infatti, la mattina della Vigilia, non ci siamo alzati dal letto sino alle 11.00! Mi sono sentita stra in colpa per aver dormito così tanto, perché sono talmente poche le occasioni per andare in visita a Savona che passare poi il tempo a dormire mi pareva uno spreco! Ma ne avevamo davvero bisogno, infatti ci siamo alzati rigenerati :)

Natale2010 018La giornata della Vigilia di Natale è stata bella, rilassante e felice. Abbiamo pranzato un’ottima pasta alla panna e salmone/tonno/butterfish, utilizzando la confezione di pesce comprata a Hellbrunn appositamente :9 nel pomeriggio abbiamo giochettato tranquilli e poi abbiamo raggiunto, piuttosto presto, casa di Mauro e Giorgia! Ormai è qualche anno che abbiamo la tradizione di andarli a trovare il giorno prima di Natale, e quest’anno con noi c’era anche il piccolo Matteo, nato a settembre :D da quando l’ho visto il mese scorso è già cresciuto un sacco, ed è bellissimo :°)

Abbiamo trascorso insieme il pomeriggio, scambiandoci i regali e chiacchierando un poco! Mauro e Giorgia probabilmente saranno per delle gare a Padova a fine gennaio: in quel caso li rivedremo presto andando a trovarli lì, lo spero proprio ^__________^

Natale2010 027Alle sei siamo rientrati per cominciare i preparativi alla tradizionale Vigilia di casa Traversa! Bardata con grembiule e cappello natalizio ho preparato la cioccolata calda, e poi ci siamo tutti accomodati a tavola per la cena! Ho mangiato quasi esclusivamente focaccia “pucciata” nella cioccolata, quest’anno: ero in crisi di astinenza :D ma anche i biscotti di pastafrolla e al miele che avevo preparato due giorni prima si sono rivelati squisiti :)

In serata abbiamo scattato la tradizionale foto di famiglia: quest’anno per la prima volta diversissima, perché essendo cambiata tanto nell’arredamento la sala dei miei l’albero ora è posizionato diversamente, così per avere di sfondo l’albero di natale abbiamo cambiato posizione anche per la foto :D

L’apertura dei regali, dopo cena, è stata decisamente un momento di allegria e di sorprese! Abbiamo ricevuto e regalato cosine molto belle, ed è stato stupendo vedere che i regalini pensati con affetto colpivano nel segno. E’ stata una serata stupenda, ma eravamo tutti molto stanchi e prima della mezzanotte siamo crollati e abbiamo dovuto andare a dormire!

Natale2010 098La giornata di Natale si è svolta in placida tranquillità nella sua prima parte e in combattivo divertimento nella seconda! In mattinata siamo saliti da mamma e papà e abbiamo pranzato tutti insieme in sala. Data la malattia dello zio Paolo la famiglia francese è dovuta rimanere a Nizza, e lo Zio Renato ha festeggiato con la famiglia di Chiavari: quindi eravamo solamente noi del nucleo ristretto! Abbiamo mangiato chiacchierando tranquilli e poi nel primo pomeriggio ci siamo sfidati a Pictionary: solo Donato non ha voluto giocare, preferendo fare da giudice e osservarci mentre per due partite di fila ci scannavamo a colpi di matita :D ci siamo davvero divertiti un sacchissimo, è stato un pomeriggio stupendo e spassoso!!!

In serata ci hanno raggiunti a casa Tocco Betta, Andrea e Giada: abbiamo preso un bel thè caldo e mangiucchiato biscotti e ottime S di Raveo, e poi abbiamo giocato a Last Night On Earth, bellissimo gioco da tavolo sull’apocalisse zombie! E’ stata una bellissima serata di Natale, degna conclusione di splendidosissima giornata ^__________^

Natale2010 102A Santo Stefano abbiamo organizzato il pranzo in casa di Renata e Donato, chiamando su mamma papà e Fabio! Dato che i coniugi tocco ci hanno regalato uno stupendo set da bourguignonne a Natale abbiamo deciso di inaugurarlo quel giorno e abbiamo pranzato in quel modo talmente divertente e conviviale che rende il pasto davvero un’esperienza indimenticabile :)

Nel primo pomeriggio Alberto, Fabio, mamma ed io ci siamo sfidarti a Coloni di Catan: era dal 24 novembre 2005, giorno in cui Alberto venne per la prima volta su a casa a conoscere mamma e Fabio, e giocammo a questo gioco, che ci ripromettevamo di sfidarci a una seconda partita! Quel lontano giovedì infatti Fabietto vinse il gioco, sbeffeggiando da lì in poi Alberto come “lo scarsone” :D Questo Santo Stefano l’onta è finalmente stata lavata, e la partita pertanto è stata agguerritissima!!! Ci siamo sconvolti dalle risate, e divertiti davvero un mucchio :) Ora tra altri 5 anni giocheremo una nuova partita di spareggio tra i due ;)
Finita la partita era per me e Alberto l’ora di uscire: siamo andati a casa di Anna a trovare lei e Marco! Era da tanto tempo che avevamo preso accordi per vederci un paio d’ore sotto le feste, solo noi quattro, e vedere insieme le fotografie e il video del loro viaggio in Irlanda di quest’estate! Così, dopo aver fatto quattro chiacchiere davanti a una tazza di tisana o di cioccolata calda ci siamo messi sul divano e Anna ci ha mostrato lo stupendo album che ha realizzato con le foto Irlandesi: è davvero magnifico e curatissimo, con cartoncini colorati che incorniciano le fotografie e brevi descrizioni di ogni meta. Mi ha fatto venire una gran voglia di realizzare degli album di foto tematici altrettanto curati delle nostre vacanze *_* Anche il video è molto bello, e ha accresciuto ulteriormente la mia già smaniosa voglia di tornare sull’Isola di Smeraldo con Alberto e condividere con lui i luoghi che sono tanto rimasti impressi nei miei ricordi!
E’ stato un pomeriggio stupendo e siamo stati davvero bene in compagnia di Anna e Marco: grazie ancora!!! :)

Natale2010 104Quella sera abbiamo trascorso ore tranquille andando a letto presto, per essere pronti al viaggio verso Nizza del 27. La mattina di lunedì, infatti, io sono scesa in centro per salutare e scambiare gli auguri con alcune conoscenze che non vedevo da un po’ di tempo, e poi alle undici ci siamo ritrovati tutti per partire. Donato purtroppo non stava bene, ed è rimasto a casa. Mamma Renata Alberto ed io ci siamo diretti a Nizza, sotto uno splendente sole della prima bella giornata che si vedesse da un po’ di tempo. Il viaggio è andato benissimo, ed è stato allietato dal pranzo a base di focaccia mangiata in auto, tutti insieme chiacchierando.
Siamo arrivati al Pasteur, dove lo zio era ricoverato da novembre, e siamo saliti in camera a trovarlo. Abbiamo trascorso il pomeriggio lì con lui, e quando sono tornati anche con Anthony la sua Melanie e la zia Rosa. Ci siamo scambiati chiacchiere, regali di Natale e soprattutto compagnia, e abbiamo scattato alcune foto ricordo. Chissà perchè poi? quando le riguardo ancora me lo chiedo. Le foto in genere si fanno per ricordare momenti felici.. forse era più per avere tutti una distrazione, che per il piacere della foto in sè.
Le ore corrono veloci, ed era presto già il momento di salutare tutti e tornare in Italia. Mi ha fatto piacere poter salutare lo zio e stare un poco con Anthony, e anche finalmente vedere la sua bella fidanzata :°)
A sera abbiamo cenato fuori, risollevando il morale della giornata. Donato stava un poco meglio, ed è potuto venire con noi al ristorante cinese: da quanto non mangiavo al Sol Levante! :D Abbiamo cenato con Laura, Betta e Pizzi e siamo stati davvero molto bene, una serata piacevolissima!

Natale2010 123Martedì 28 ci siamo svegliati per la nostra ultima giornata in Liguria! In mattinata Alberto ed io siamo scesi a Savona per vedere per un saluto -purtroppo troppo veloce- Marco e il prof. Purtroppo avevamo pochissimo tempo e siamo riusciti solo a bere di corsa un caffè, per poi raggiungere Bruno all’appuntamento con lui! Un aperitivo, tante chiacchiere, e via di corsa a pranzo su da Renata e Donato :)
Nel pomeriggio sono venuti a trovarci a casa Tocco Fabiana e Massimiliano con il piccolo Diego! :D Da ottobre quando l’abbiamo visto al suo battesimo è cresciuto ovviamente tantissimo!
Abbiamo trascorso il pomeriggio insieme, felici di poterci vedere per una volta tutti con tanta tranquillità :)
Quando gli ospiti sono andati via per cena noi siamo saliti su da papà e mamma, e abbiamo mangiato con loro e passato tutta la sera su insieme a chiacchierare. E’ stata una degna conclusione di una vacanza all’insegna della famiglia e del relax :°)

Al mattino del 29 Alberto ed io siamo ripartiti, per tornare a casa e trascorrere la restante parte delle feste in Friuli…!
(to be continued :P)

Antivigilia 2010: quasi Natale!

Canti, famiglia, Festa, Love, Natale, vacanza, We Are F&B 4 Comments »

Facendolalbero (4)E con oggi iniziamo ufficialmente le nostre vacanzine di Natale!
Non che io abbia da fare vacanze per riposare, ovviamente, data la mia situazione di “vacanza forzata”, però Alberto finalmente potrà riposare un po’ e con l’occasione del Natale staremo un poco insieme alle nostre famiglie :)

Com’è diverso questo Natale da quello dell’anno scorso..! La felicità della festa era offuscata dalla nostalgia di Alberto e dal vivere lontani il 24 e il 25. L’aspettativa per il 2010 è stata completamente premiata: è stato un anno clamorosamente stupendo e ci ha portati a vivere insieme come desideravamo, e ad aspettare insieme il nostro primo Natale! Nonostante questo, non vivremo questo nostro primo 25 dicembre nella nostra casetta nè sotto il nostro alberello: Alberto mi ha proposto di trascorrerlo a Savona, dato che i nostri familiari liguri ci vedono così di rado!
Così, contrariamente a ciò che pensavo l’anno scorso, anche in questo 2010 vivrò la tradizionale Vigilia di Natale Traversa, con la cioccolata calda servita in sala alla luce dell’albero illuminato. Ma quest’anno sarà ancora più speciale, perchè Alberto potrà condividere per la prima volta questa nostra tradizione così strana, e finalmente vedere e vivere questo piccolo momento di infanzia di cui gli raccontai, emozionata come una bimba, già tanti anni fa!

La gioia di quest’anno è palpabile: saremo insieme, anche se non alla nostra Basalmansion, e vivremo insieme il nostro primo Natale! Non sentendoci al telefono come l’anno scorso, no: abbracciati e felici ^____^
Ci sono solo due motivi di dispiacere. Il primo, più grave, è la malattia dello zio, che impedirà agli zii di muoversi da Nizza per venire a Savona. Ci avevo sperato parecchio, in un “ultimo Natale” tutti insieme.. porremo rimedio con energia a questo dolore che accomuna in questi mesi tutta la nostra famiglia, e subito dopo Natale viaggeremo in gruppo sino a Nizza per andare noi a trovarli, e trascorrere un poco di tempo insieme :°)
Il secondo è il non possedere il dono dell’ubiquità, e non poter festeggiare contemporaneamente anche con la nostra famiglia friulana! Per fortuna abbiamo sfruttato la serata di ieri per andare dai nonni di Villa e dalla nonna di Strassoldo, portando loro il nostro regalo e stando un po’ con loro per gli auguri di Natale! Abbiamo poi cenato con i genitori, a Villa, festeggiando insieme un piccolo Natale anticipato :)
Mi consolo pensando che quando rientreremo a casa, intorno al 28 dicembre, avremo ancora tanti giorni per organizzare momenti insieme a loro, festeggiare e rifarci del Natale lontano! Magari potremmo organizzare qualche cena, anche con gli zii Barbara e Gianni.. vedremo. Il futuro è nostro, e ogni occasione è un momento di felicità :)

Così questo è il mio ultimo post per qualche giorno: a Savona non mi metterò certo al pc, quindi torno a preparare la valigia per l’imminente partenza. Un carissimo augurio di buon Natale a tutti i miei “affezionati lettori”, che sia un momento di gioia e di serenità per tutti!

Fanciullino&Bimbaverde – Salisburgo 2010

Austria, Canti, famiglia, Festa, Love, Natale, vacanza, Viaggi, We Are F&B 1 Comment »

Salzburg2010 (8)Quando abbiamo proposto di andare a Salisburgo alla famiglia savonese, a settembre, non pareva un sogno realizzabile.
Quando mamma e papà hanno risposto positivamente all’invito, a inizio novembre, quasi non potevo crederci.
Quando ho cercato di prenotare l’albergo a metà novembre avevo paurona di non trovare posto.
Nelle due settimane prima mamma ed io eravamo talmente emozionate, talmente preoccupate che qualcosa andasse storto e ci impedisse la vacanza, che facevamo del nostro meglio per non pensarci e non parlarne!

E poi è arrivata! Ed è stata una vacanza davvero stupenda ed indimenticabile ^______^
Sembrava una data così lontana nel tempo: invece al mattino di mercoledì 8 dicembre Alberto ed io ci siamo svegliati felici di sapere che mamma e papà erano già in viaggio per venire a trovarci! Abbiamo preparato per loro il lettone nella cameretta dei computer, abbiamo preparato il pranzo e dato gli ultimi ritocchi alla casa, e come per magia poco dopo l’una stavano suonando il nostro campanello! :)
Che bello è stato riabbracciarsi: è stato come se dal 7 giugno a quel momento non fosse passato un solo istante :D Abbiamo pranzato insieme, abbiamo mostrato loro la casa -tanto cambiata da allora da sembrare un’altra!- e nel pomeriggio siamo andati a Udine. Devo dire dopo tanti anni da Savonese vedere tutto il centro aperto, luminoso e vivo durante un giorno di festa mi ha fatto un grande effetto: tutti i negozi del centro erano aperti ed è stato davvero bello girellare con papà e mamma e Alberto :) abbiamo anche visitato la Mostra di Escher: Il mondo di Escher ve la consiglio, è davvero molto molto bella!
Stanchi ma contenti siamo rientrati a casa per cena, e alla fine siamo andati a dormire intorno alle dieci perchè non riuscivamo a smettere di chiacchierare :) l’indomani però ci aspettava il viaggio verso Salisburgo!

Il viaggio di andata è iniziato (e proseguito) in un’atmosfera nebbiosa: è veramente fastidioso quando la foschia copre tutto, impedendo di vedere il paesaggio! Sembra di giocare ai vecchi videogiochi in cui la memoria non era sufficiente a rappresentare tutto il paesaggio intorno al personaggio X) Abbiamo trovato poca neve sulla strada perciò abbiamo viaggiato più lentamente, ma siamo arrivati comunque rapidamente a Salisburgo! (non come l’anno scorso: Alberto ed io ci avevamo messo 5 ore e rotte ad arrivare, causa neve!)
Salzburg 2010 (3)La città era avvolta in un manto bianco: una meraviglia!
Abbiamo trovato piuttosto rapidamente l’albergo Ambiente Struber: è stata una sorpresa stupenda. Per un prezzo decisamente contenuto abbiamo alloggiato in un quattro stelle bellissimo, pulito e tranquillo. Il Sig. Ilmer ci ha accolti calorosamente parlando anche un poco in italiano, mitico, e ogni giorno ci ha coperti di attenzioni e favori (come il pulirci la macchina dalla neve!); è stato anche prodigo di consigli su come raggiungere la città e alcuni ristoranti dove cenare. Consiglio vivamente a tutti di soggiornare in questo straordinario albergo :)
Le nostre stanze erano stupende! Spaziose, enormi e con vista! Quella di mamma e papà aveva addirittura un divanetto con tavolino!

Dopo esserci rassettati un momento siamo usciti alla conquista della città. Come splendido presagio di una indimenticabile vacanza è sbucato il sole proprio in quel momento, e ha creato per qualche ora una bella giornata luminosa!
Salisburgo2010 (26)Abbiamo preso la strada che conduce alla città salendo un po’ sulla collina dove sorge la fortezza: piacevolissima e con un panorama invidiabile! Passa vicino a una bella chiesa e sotto il sole, con la neve ovunque, è davvero stupenda. A quel punto abbiamo deciso di salire nella Hohensalzburg Fortress, dove si tengono alcuni mercatini, e cercare lì un pranzo!
Abbiamo fatto benissimo, perchè rispetto ai mercatini tenuti in città quelli della fortezza non sono granchè: si paga per l’accesso al forte, e in più poi si paga per ogni sua zona si voglia visitare (ladri!). I banchetti sono una decina, raggruppati nel cortile interno, e poi c’è un grazioso negozietto di souvenir. Il più meritevole, anche perchè in esemplare unico rispetto a tutta la città, è quello del vino al miele. Ne serve di veramente superbo, che raggiunge il massimo della goduriosità se servito con panna montata e cannella :9
Abbiamo anche pranzato, ed è stata un’esperienza buffa e divertente. Papà e mamma hanno ordinato il wurstel con il pane, immaginandosi (come tutti noi!) di ricevere un buon hot dog: invece sono stati dotati di due wurstel, un panino e un piattino, e l’augurio di “buon appetito” che sottointendeva un “arrangiatevi a mangiare con le mani, al freddo e al gelo, in piedi lì da quei barili che fungono da tavolo” :D Sul momento è stato uno shock, seguito dal mio disappunto perchè le due commesse insieme non facevano un cervello funzionante e si erano pure dimenticate di darmi il mio “zuppa di patate in piatto di pane”. Dopo un po’, presa familiarità con la situazione, abbiamo mangiato tutti benissimo e ci siamo mlto divertiti :)

Abbiamo poi sceso la ripida (e innevata) strada che conduce in città e siamo arrivati ai più famosi mercatini di Dom e Resident Plaz: sono davvero stupendi *_*
Mamma e papà si sono davvero sbizzarriti, passando da un banchetto all’altro e rallegrandosi e stupendosi nel vedere che bella merce espongono quei commercianti (ben diversa dai mercatini natalizi di Savona, dove ormai banchetti riguardanti il Natale non ce ne sono -tutti sostituiti da quelli di un normale e banale mercato): artigianato in legno, oggetti di vetro, banchi di capi di abbigliamento di lana e pelliccia, belli caldi, e banchi di cibarie interessanti e golose! Hanno -e abbiamo- fatto soprattutto le feste ai banchetti che vendono i gingilli di vetro, dove si trovavano anche stupendi esemplari di decorazioni per l’albero veramente belle e meritevoli. Abbiamo fatto incetta di gingillini, finchè a un tratto ha cominciato a spirare il vento! Sono bastati pochi minuti di vento gelido per intirizzirci sino alle ossa, è stato tremendo: siamo allora andati verso la famosa via Getreidegasse dove si susseguono le stupende insegne in ferro battuto dei negozi a cercare riparo in un bar. Salzburg2010 (46) Secondo la migliore legge di Murphy siamo stati incapaci di trovarne uno in fretta, sembravano essersi tutti dileguati :D Alberto ed io abbiamo provato a dirigerci dove l’anno passato avevamo preso una cioccolata calda ottima, ma questa volta da lì siamo fuggiti subito: in Austria si può ancora fumare nei locali, l’aria era irrespirabile :( Abbiamo trovato un buffo baretto di un più buffo e simpatico indiano e abbiamo bevuto qualcosa di caldo lì, ritemprandoci per poi tornare fuori a girellare ancora un poco :)

Come prima giornata è stata davvero strepitosa :) Abbiamo poi fatto pausa in albergo per posare le borse, e abbiamo deciso di prendere la macchina per andare a cena! Faceva troppo freddo per entrare nell’ordine delle idee di camminare un quarto d’ora a piedi al rientro dal ristorante, e Alberto ed io volevamo provare un paio di locali visti nella zona della stazione, dove alloggiavamo l’anno scorso! Grazie ai consigli di google ci siamo diretti al Mundenhamer: consigliato al massimo. Abbiamo cenato squisitezze locali mangiando ai quattro palmenti, era tutto ottimo (in particolare i dolci tipici) e il servizio era ottimo :)

Quando ci siamo svegliati venerdì, pronti per la nostra giornata da spendere interamente ai mercatini della città, stava nevicando copiosamente! Per un attimo abbiamo temuto che ci impedisse di uscire, invece è stata una nevicata propizia: si è sfogata mentre noi mangiavamo comodamente al calduccio la nostra colazione, chiacchierando amabilmente, e ha smesso quando siamo usciti! Addirittura abbiamo intravisto, durante la giornata, qualche straccio di sole :D
Abbiamo raggiunto il centro e girellato felici nella zona della città vecchia. Salisburgo è proprio bella, ed era divertente sapersi muovere grazie ai ricordi dell’anno scorso! Abbiamo anche ritrovato il museo dei giocattoli dove Marcella e Alberto mi avevano scattato una foto con il cartonato di Pierino Porcospino (tratto da un libro di fiabe tremendo dell’infanzia di mamma, di Renata e mia..). Quest’anno purtroppo era in corso una mostra differente, ma l’abbiamo visitata ugualmente: il tema era il circo! Non è un museo proprio straordinario, però è stata comunque una pausa interessante e divertente :)
Abbiamo visitato il mercatino di Sterngarten, in un bel cortile interno, e poi ci siamo diretti a Mirabell! com’è diversa la città coperta di neve, era quasi irriconoscibile :) abbiamo visitato i mercatini nel Museo di Arte Barocca, che l’anno scorso avevamo scartato dai nostri giri e poi ci siamo diretti ai mercatini di Mirabell Plaz per mangiare: la pannocchia era meno buona di quella che ricordavo, ma la kartoffen farcita che abbamo mangiato, tutti e quattro in piedi dai soliti barili-tavolino, era superba ^_________^

Salisburgo2010 038Con grandissima soddisfazione abbiamo continuato a passeggiare per la città; abbiamo fatto una sola pausa, costretti dal freddo a cercare rifugio nel caffè che sorge ora nella casa natale di Mozart, e poi ci siamo riposati un poco prima di andare a cena!
Purtroppo il locale che avremmo voluto provare si è rivelato pieno, proprio come l’anno scorso, e siamo andati allora all’Imlauer restaurant (proprio come l’anno scorso :D) Anche se dapprima ci hanno seduti in mezzo ad altre due coppie di persone siamo comunque stati benissimo, a cena! Dopo non molto i nostri compagni di tavolo sono andati via e noi abbiamo trascorso tutta la serata lì, mangiando nuove squisitezze e riposandoci. La giornata era davvero stata perfetta, e avremmo avuto ancora tutta la mattina seguente prima del viaggio di ritorno :)

Sabato mattina ci siamo diretti a Hellbrunn, a pochi minuti di macchina dal quartiere di Salisburgo in cui alloggiavamo. Anche qui la neve era alta e rendeva tutto diverso dai ricordi di Alberto e me :D siamo arrivati poco prima delle dieci, e alcuni banchetti non avevano ancora aperto! Allora per primi abbiamo visitato i negozietti all’interno della fortezza, curiosando felici e trovando anche qui oggettini carini e desiderabili ^_^
I mercatini nel cortiletto e nel viale si sono rivelati belli come nei ricordi che avevamo: ci sono anche alcuni ambienti interni che ospitano negozi e abbiamo fatto razzia di gingilli e di oggettini -e di cibo! Abbiamo preso i brezel e i cannoli dolci da portare a casa per assaggio :)
Salzburg2010 (60)La mattinata è trascorsa placida mentre (a tratti sotto una fastidiosa pioggerellina) passeggiavamo per i bei mercatini e visitavamo la zona delle famose fontane di Hellbrunn. Abbiamo anche potuto farci fare una bella fotografia da uno stranissimo individuo, un giapponese in vacanza dal look talmente equivoco da non essere più equivoco :D
Abbiamo pranzato lì, a Hellbrunn: mamma e papà un bell’hot dog e un piattone di crauti da far invidia a un mangione tra i mangioni, e Alberto e io due knodel in brodo che erano la fine del mondo. Un’ultima tazza di vin brulè con cui brindare alla stupenda vacanza, e siamo saltati in macchina per affrontare il rientro :)

Il viaggio è andato benissimo! Abbiamo trovato le strade sgombe e pulite e siamo tornati a Basaldella nei tempi, dopo un viaggio tranquillo e rapido! Il tempo di far la spesa, di rassettarci un po’ ed eravamo tutti e quattro in cucina, molto indaffarati nei preparativi della cena: ci hanno raggiunti infatti il papà e la mamma di Alberto, e abbiamo trascorso la serata tutti e sei insieme.
E’ stata una cena ottima e bellissima! In sala, con l’albero di Natale (che ci ha portato tanti complimenti) a illuminare la stanza, abbiamo cenato e chiacchierato tutta la sera :) che bei momenti! Peccato che non si possa fare più spesso :°) Sono stata proprio felice di poter organizzare una cena tutti insieme così vicino a Natale, è stato un po’ come aver l’occasione di festeggiare tutti insieme ^_^

E così domenica mattina come un sogno la vacanza era già alla sua conclusione!
Ma è stata davvero stupenda e straordinaria ^_______________________^

Fanciullino&Bimbaverde • Santo Stefano 2009

Canti, famiglia, Festa, Love, Natale, vacanza, We Are F&B Commenti disabilitati su Fanciullino&Bimbaverde • Santo Stefano 2009

E finalmente riesco a cominciare un po’ di racconti delle vacanze :)

261209_SantoStefano (1) Dopo aver trascorso il giorno di Natale ognuno “con i suoi”, finalmente il giorno di Santo Stefano Alberto ed io abbiamo iniziato le nostre vacanze insieme!!! Partendo di buon mattino, infatti, lui è venuto a Savona già per pranzo: eravamo invitati su dai miei alla Villetta a mangiare insieme per festeggiare il 26 dicembre :)

Il pranzo è stato davvero ottimo, e ci siamo strafogati di mille cose buonissime! Dopo, siamo rimasti seduti insieme al tavolo in sala, e abbiamo continuato tutti e quattro a chiacchierare e parlare di un sacco di cose… stavamo talmente bene che alla fine siamo andati avanti sino a sera tarda, accorgendoci del tempo trascorso soltanto quando il buio calato fuori ha richiesto di accendere la luce in sala! ^_^
E’ stato davvero molto bello, mi piacerebbe ci fossero più occasioni per starsene tranquilli in quel modo, semplicemente a chiacchierare insieme :°)

Siccome si erano fatte le sei inoltrate, Alberto ed io ci siamo incamminati. Caricatici con la mia valigia pro-montagna, ci siamo avviati in Via Venezia, dove avremmo trascorso la notte per poi partire di buon’ora al mattino dopo verso la Valle d’Aosta!!!
La serata è stata strana, perchè dopo un po’ che eravamo lì, dopo esserci scambiati i nostri regalini di Natale, io ho cominciato ad avere dei crampi allo stomaco tremendi; qualcosa del pranzo doveva avermi fatto male, e quindi ci siamo messi nel letto al calduccio a guardare The Prestige, mentre io rantolavo avvolta intorno a una improvvisata borsa dell’acqua calda.. la bottiglia ormai finita dell’Amaro di Ponzone (compagno di tanti bei ricordi di quest’estate insieme!) riempita di acqua bollente! Devo davvero ringraziare la premura di Alberto, dato che ha inventato lui questa soluzione convincendomi a scaldarmi così la pancia, e in effetti presto i crampi sono passati e siamo poi potuti andare a dormire tranquillamente :)

Il mattino dopo, freschi e riposati, saremmo pariti verso Ville Sur Sarre!!! :)

Natale 2009

Canti, famiglia, Festa, Fotografie, Natale, vacanza Commenti disabilitati su Natale 2009

Vigiliadinatale 2009 (7)E ieri abbiamo festeggiato la Vigilia di Natale in casa!
Ho fatto io la cioccolata, come da programmi.. ero molto emozionata ed è stato molto divertente davvero :) è anche venuta buonissima, ma così densa che non passava dalle boccucce delle brocche (che sono delle brocche da caffè e quindi con la boccuccia piccola) ^___^
La cena è stata molto bella, ed è stata una Vigilia un po’ speciale perchè i regali che ci siamo scambiati erano tutti.. come dire? più “pensati” e dedicati del solito :°) è stato molto emozionante e molto bello.

Il mio umore non è particolarmente Natalizio, e non veleggio proprio alta alta.. sento troppo la mancanza della nonna, è il primo Natale senza lei e senza nemmeno gli zii, che sono rimasti a Nizza, nè Zio Renato, che almeno spero tanto sia a casa e non via per lavoro.
Mi sento triste, sola e nostalgica.. spero mi passi. Cercherò di rasserenarmi a pranzo, distraendomi un poco in compagnia della mia famigliola.

Buon Natale a tutti!

Antivigilia 2009

famiglia, Festa, Inconscio della Barda, Natale, pensieri, Sogni 4 Comments »

E ridendo e scherzando siamo arrivati al 23 dicembre.. sembra decisamente impossibile.
Già solo pensare al 23 maggio mi evoca tutta una serie di ricordi e di sensazioni, che partono da dentro e si irradiano attraverso tutti i miei pensieri, correndo sul filo dei giorni che da maggio ad oggi si sono succeduti.. Ci sono stati momenti di aprile/maggio in cui non riuscivo nemmeno a vedere al di là del mio naso, figuriamoci immaginare l’arrivo del Natale. E invece, eccoci qui :)

Ogni anno mi ritrovo, in questo periodo, a pensare ai vari Natali passati.
Quelli di bimba erano davvero magici e colorati. Nei miei giochi entrava l’atmosfera natalina sin da dicembre, con l’arrivo del calendario dell’avvento. Ricordo da piccina picciò di aver spesso saltellato sul letto, salendo sul cuscino, appena sveglia, per sporgermi ad aprire la casellina del giorno del calendario dell’avvento appeso all’armadio vicino al mio letto…
Da più grandicella le barbie diventavano montematiche sul Natale con dicembre.. e poi Santa Lucia! La fiera di Santa Lucia era un evento davvero emozionante, le bancarelle il profumo del torrone e dello zucchero filato, delle mandorle tostate, i giocattoli, i banchi con le statuine del presepe… *_*

L’emozione, già dalla mattina della Vigilia, mi ha sempre presa molto fortemente.. sia quando credevo a Gesù Bambino, e allora quando si chiudeva la porta della sala alla sera della Vigilia l’emozione saliva davvero alle stelle.. si, perchè -vi spiego- l’usanza in casa nostra è sempre stata questa: alla sera della Vigilia si fa la cioccolata calda, al posto della cena; la si accompagna con pandori e panettoni, focaccia e biscotti, e si mangia così, una bella cioccolata calda in famiglia, con l’albero acceso di lucine :)
Poi, sinchè noi bimbe si era piccole, si chiudeva religiosamente la porta della sala.. perchè di notte Gesù Bambino sarebbe venuto a portare i doni sotto l’albero e non si doveva disturbarlo!!! E al mattino dopo, la porta era sempre assolutamente chiusa, ma attraverso i vetri si poteva vedere l’albero illuminato *_*
Non si poteva entrare in sala sinchè tutti non avessero fatto colazione, non si fossero lavati i denti e cambiati. Allora, solo allora, si entrava in religiosissima emozione in sala… e che emozione era, davvero, trovare tutti i regali sotto l’albero.. ah, amici miei.. ma dove ce la perdiamo l’infanzia, mentre cresciamo?

Forse avremmo perso un poco della magia di tutto questo prima, se non fosse stato grazie a Fabio :) Quando è arrivato da noi era un cucciolo di 4 anni e mezzo, e quindi la tradizione della sala e di Gesù Bambino si è rinnovata nel tempo per lui, per regalargli quei sogni di infanzia che avevano cullato e cresciuto sia Renata sia me :)

..negli ultimi anni, la praticità ha preso il posto di parte della tradizione. La cioccolata calda rimane assolutamente, ed è una cosa per me importantissima… ne ho già parlato con Alberto, chiedendogli di poterla tramandare a nostra volta, replicandola.. perchè non vorrò perdere questa tradizione che segue la mia famigliola sin da Pola :°)
Ci tengo così tanto…! E così domani sera sarò io a fare la cioccolata, aiutando mamma, così da imparare e l’anno prossimo essere autonoma ^________^
I regali, invece, che sino a qualche anno fa si aprivano assolutamente la mattina di Natale, ora vengono scambiati e aperti dopo la cioccolata della Vigilia! questo perchè così al mattino di Natale non bisogna alzarsi prestissimo per combinare regali+messa+preparativi del pranzo, ma si può fare con più calma e dormire magari un poco di più ;)

E così anno dopo anno il Natale si è succeduto, rappresentando sempre per me comunque un momento felice: un momento in più con la mia famiglia, un’occasione per fare regali carini alle persone a cui voglio bene, un momento di festa e di riposo :)
Ricordo solo un Natale come un po’ triste e sballottato, con una sensazione di vuoto e di tristezza mentre sedevo sola in camera mia, chiedendomi che fare di me stessa.. ma stando con la mia famiglia, e sentendo la vicinanza dei miei cari e degli amici, anche quello alla fine fu un buon Natale, dopo tutto.

Questo Natale è più strano.
Dicembre, emotivamente per quanto riguarda una sfera della mia vita molto precisa, quella lavorativa, è stato il coronamento con la cigliegina di letame di un anno particolarmente antipatico. Penso di aver passato bene questo mese soltanto grazie ad Alberto, e grazie al fatto che tra il ponte dell’Immacolata e gli altri weekend, entrambi abbiamo fatto i salti mortali per vederci tantissimo, e quindi abbiamo sconfitto un poco la distanza, e tutto ciò che essa porta -come malumori, come debolezze e come dolori. Questo mi ha dato tanta forza.. e già così sono sull’orlo del collasso e della crisi di nervi, figuriamoci se non avessi avuto questo aiuto :P
Tutto questo stress, tutto questo nervosismo e queste preoccupazioni, hanno impedito un poco la mia solita spensieratezza natalizia.. inoltre, anche se già il 26 saremo insieme, la prospettiva di una Vigilia e un Natale lontani dal mio amore un poco mi intristiscono, devo dire la verità.. e rubano un po’ della magia di due giorni di vacanza speciali.

Questo Natale è strano per questo.
Perchè sarà il primo Natale che vede Alberto e me insieme… ma non saremo insieme davvero! Epoi, sarà il primo Natale senza la nonna Lidia, e questa è una cosa ancora dolorosa quanto lo era mesi fa… :°( E poi, sarà l’ultimo Natale con la mia famiglia, con mamma papà Renata Fabio e Donato!
Il pensiero è strano, perchè comporta un turbine di sentimenti che non sono del tutto facili da districare.. c’è la tristezza, perchè fino a pochi mesi fa non avrei mai immaginato di esser un giorno davvero lontana da tutti loro! C’è l’emozione forte, e l’aspettativa, perchè quest’anno che arriva mi porterà vicina al mio amore, e non vedo l’ora! C’è la gioia, una gioia immensa.. perchè se tutto va come desideriamo, il prossimo Natale sarò con Alberto, e pian piano saremo l’uno la famiglia dell’altra, e questa è una delle cose più belle del mondo!!! :°)

E quindi questo fiume di parole per cosa?
Beh… perchè domani è la Vigilia, e io sono in vena di pensieri e riflessioni. E ho dentro questo turbine di sentimenti che non mi permette di capire come starò domani e dopodomani. Ma penso questo: soffrirò tantissimo per essere lontana da Alberto. E cercherò di gioire al massimo dei cari che avrò accanto, di mamma e di papà, di Fabietto che non è più il piccolo scricciolo di una volta ma un giovane uomo che cresce, di Renata e Donato che hanno iniziato la loro vita insieme e sono stupendi a vedersi. Sarà l’ultimo Natale vecchio stile con tutti loro.. e voglio che abbiano una Paoletta tutta per loro, quest’anno. E me li gusterò al massimo, vivendo ogni minuto con l’intensità che merita. Perchè il 2010 sarà un anno di grandi cambiamenti, e la forza del futuro nasce oggi, dal presente!

Buona antivigilia, mondo.

Salisburgo: we’re coming :)

Austria, Love, Natale, Sogni, vacanza, Viaggi, We Are F&B 1 Comment »

E finalmente ci siamo!!! dopo quattro giorni lavorativi massacranti, e piuttosto spiacevoli purtroppo, la valigina è pronta per il ponte dell’Immacolata!!! :)
Stasera raggiungerò Alberto a Venezia Mestre, con il treno delle 18.33 da Savona -pregate per me che non mi tiri i numeri dello scorso treno :P

E domani, con tutta calma (anche perchè per forza di cose stanotte faremo decisamente tardi.. @_@) partiremo per Salisburgo!
L’albergo in cui alloggeremo per queste quattro notti di vacanza è l’Hotel-Pension Adlerhof, dove saremo ospiti della Fam. Pregartbauer! I contatti con loro per ora sono stati straordinari: sono stati gentilissimi e pronti alla risposta, via email, anticipandomi già che ci daranno tanti consigli per visitare i mercatini e consigliandoci di andare a Hellbrunn che magari riusciamo a vedere un “Krampuslauf” “People dressed in evil-looking costumes with scary masks dance with cow bells and chase you through the streets” *_* speriamo, sembra davvero stupendosissima tradizione austriaca che mi era completamente sconosciuta! :D

Sono entusiasta e carica di aspettativa!!! Dicembre è sempre stato un periodo un po’ speciale, perchè conduceva al Natale, con i suoi piccoli rituali.. la città che si accende di luci, i regali che voglio fare per sfruttare l’occasione della festa per un pensierino per le persone care, il mercatino di Santa Lucia, la cena della Vigilia di Natale con la cioccolata.. insomma, già che soffro della sindrome di Peter Pan, il Natale mi mette proprio allegria, ecco ^_^
E questo Natale ha un sapore ben diverso da quelli passati, perchè ogni giorno che passa il cammino davanti a me si fa sempre più chiaro, e splende sempre più di luce :°) E ogni giorno che trascorre mi porta verso il futuro che ci stiamo costruendo insieme, e tutto questo rende ogni cosa più bella, più unica, più degna di essere vissuta.. e vivo questa splendida sensazione sin da maggio :°)

E, in pieno spirito Natalizio, andare ai Mercatini di Natale è sempre stato un mio grande sogno.. coronarlo con Alberto andando proprio a quelli famosi della città di Mozart è davvero magico per me, non sapete quanto io mi sia pregustata tutto questo e quanto non veda l’ora di partire *_*
Pensate che l’Hotel sembra davvero stupendo.. e dormiremo in una splendida stanza con il letto a baldacchino!!! Se non è una favola questa… ;)

Sarà davvero una vacanzina stupenda, e ne ho un bisogno folle.. oltre a trascorrete tanti bei giorni di fila, praticamente cinque pieni pieni, con il mio Alberto, vedremo cose bellissime e potremo rilassarci al 100% staccando completamente la spina!!!
Inoltre, meraviglia delle meraviglie, sabato un Drago in persona verrà a girare i mercatini di Natale con noi, perchè essendo a Monaco -e quindi poco distante- Marcella riesce a raggiungerci in treno a Salisburgo: trascorreremo insieme la giornata di sabato, che bello!!! :)

Davvero, non vedo l’ora.. che bello *_*
Beh, bando alle ciance: che queste ultime ore scorrano lievi: incrociate le dita per me per i treni del viaggio di oggi, e per il meteo dei prossimi giorni Salisburghesi ;D

Ci leggiamo al rientro, cari miei! Sono sicura che avrò un sacco di belle cose da raccontarvi!!! ;)