La vacanza che Alberto ed io abbiamo organizzato in Slovenia è andata benissimo! Abbiamo trascorso solamente tre giorni fuori, un po’ per avere tempo per stare in casa prima dell’arrivo in visita dei parenti, e un po’ per non lasciare sole le micine. Sono stati comunque tre giorni stupendi, rigeneranti, divertenti, rilassanti, necessari :)

Slovenia 2012 087

Siamo partiti lunedì mattina, di buon’ora ma senza esagerare.
Abbiamo comprato la vinjeta e ci siamo addentrati nella verdissima Slovenia, diretti verso Lubiana!
Abbiamo trovato subito un comodo parcheggio a pagamento sulle rive del fiume, a due passi dal famoso Ponte dei Draghi, dal qauale abbiamo quindi iniziato la nostra visita alla città.
Abbiamo visto le piazze e i monumenti principali di cui parlava la guida; abbiamo visitato il mercato, siamo saliti al Castello e lo abbiamo visitato in lungo e in largo, poi scesi nuovamente abbiamo camminato parecchio per raggiungere un ristorante di cui Alberto aveva conservato un buon ricordo! La giornata era a dir poco torrida. Abbiamo preso un caldo incredibile, bevuto come cammelli e sofferto davvero la calura.
Nonostante questo abbiamo girato parecchio, passeggiato sul lungofiume, scattato fotografie..! Lubiana mi ha leggermente delusa a livello di ordine e pulizia, come città. Però è sicuramente molto graziosa e un’ottima meta per una bella visita!

Verso le cinque ci siamo avviati, per raggiungere la Fattoria Seruga. Abbiamo avuto un po’ di difficoltà, ma ce l’abbiamo fatta.
Non avendo nel navigatore le mappe slovene infatti abbiamo dovuto affidarci alla cartina stradale, non sempre accuratissima: è stato molto avventuroso, soprattutto i due giorni seguenti :P
All’arrivo ci siamo trovati in un piccolo paradiso. Nonostante il caldo fosse ancora soffocante, l’aria di campagna è più fresca e la pace che permea quell’agriturismo è qualcosa di prezioso :) Abbiamo conosciuto la nostra gentile ospite, posato le nostre cose, e passeggiato un po’ prima di cena.
La cena è stata abbondante e stupenda! Ci hanno stra riempiti tanto che poi abbiamo dovuto passeggiare parecchio per riprenderci :D

Quella prima notte è stata splendida, a parte un paio di zanzarine noiose. Il rumore del ruscello a cullarci, come un dolce mormorio.. il fresco dalle finestre.. la pace della natura.. insostituibile! :)

Il martedì 7agosto ci siamo svegliati riposati e felici; dopo una lussuriosa colazione ci siamo avviati alla ventura! Quel giorno ci abbiamo dato proprio dentro con le visite e le camminate! Abbiamo visitato Novo Mesto, graziosa cittadina vicina a dove alloggiavamo. L’abbiamo girata in lungo in largo, visitando il Museo dellla Dolenjskaa e passeggiando sul bellissimo lungofiume in un sentierino tra gli orticelli.
Poi abbiamo visitato i dintorni, guidati dalle indicazioni della guida mondadori.. abbiamo visitato la Certosa di Pleterje, che purtroppo è chiusa ai turisti (Si può vedere la bella chiesa, vedere il monastero dall’esterno e acquistare la grappa alla pera al negozio di fronte :P).
Abbiamo visitato il paesino Konstanjevica na krki, non trovando assolutamente l’ex monastero circense con il cortile rinascimentale vantato come uno dei più grandi di Europa. Poi abbiamo visitato Brezice, rimanento molto delusi e trovando il castello chiuso, insomma ci siamo fermati in ogni posto dei dintorni che sembrasse meritevole :)

Rientrati all’agriturismo ci siamo rilassati prima di una cena.. ancora più abbondante della precedente!
Tra l’altro quel giorno la temperatura era inferirore di almeno 5 gradi, si stava benissimo, e a sera è calato un freschino talmente gradevole da indurci a dormire con la coperta ben tirata sul naso!

Slovenia 2012 111

Dopo un’altra notte assolutamente riposante e stupenda ci siamo svegliati per l’ultima volta a Fattoria Seruga: abbiamo inaugurato la giornata con la colazione dei campioni e ci siamo avviati, bagagli in valigia, verso le nostre ultime ore in Slovenia!
Avevamo deciso di vedere il Kolpa e la sua valle, famosi per la loro bellezza.. Ci siamo fermati a Metlika come prima tappa. Dopo aver goduto la vista di un bello scorcio di casette ai piedi dell’antico castello (ora museo) abbiamo chiesto informazioni all’ufficio turistico. Ci hanno confermato la nostra idea di vedere il fiume, e ci hanno dato una brochure sulla regione della Bela Krajina.
In viaggio verso sud sono stata folgorata da una delle foto della brochure: il BLACK PROTEUS!!!! *_*
Dovete sapere che nel 2007 sono rimasta folgorata da questa creatura, che trovo incredibile e adorabile. Vedermi a pochi chilometri la possibilità non solo di rivederlo, ma di vedere la specie nera, mi è parso un sogno! Peccato che.. sia stato impossible trovarlo :(
Abbiamo a fatica trovato sulla mappa il nome della cittadina (paese..) in cui pare trovarsi, e ci siamo avventurati mappa alla mano alla ricerca di questo posto sperduto nel nulla montano. CI siamo persi, ripersi, strapersi. Abbiamo chiesto informazioni aun giovane operaio, approfittando dei lavori in corso, e siccome lui non parlava inglese ha telefonato a una sua amica e me l’ha passata al cellulare.. TROPPO gentile, una persona stupenda! La signorina in ottimo inglese mi ha detto, dopo essersi consultata con un altro amico che sentivo parlare vicino a lei, di lasciare quel posto e andare a Vinica, a chiedere informazioni!
Abbiamo tentato, ma a Vinica non c’erano che due case in croce e non siamo stati in grado di individuare nemmeno il centro città, men che meno una sorta di ufficio informazioni, la cui presenza -o meglio assenza- non era nemmeno segnata sulla nostra mappa turistica :(

Slovenia 2012 153

Con l’amaro in bocca per la mancata visita al mio Spirito Guida Proteo abbiamo proseguito.. e per lavar via l’amaro ci siamo fermati sul Kolpa. Alberto ha individuato un posticino meraviglioso, un angolo di paradiso.. una cascatella, rocce, un angolo di fiume STUPENDO! Ci siamo fermati, siamo balzati nei costumi da bagno e subito in acqua!
Pensate che in certe zone il Kolpa raggiunge i 30 gradi di temperatura..! Lì no, ma era comunque gradevole e molto calda rispetto ai fiumi friulani :)
Abbiamo fatto il bagno letteralmente circondati di pesciolini, su scogli pieni zeppi di chioccioline e abbiamo ricevuto la visita di molte trote.

Ripartiti abbiamo attraversato tutta quella bellissima zona della Slovenia, godendoci il fresco di quella giornata (meraviglia, no aria condizionata e si finestrini giù, che è tutto dire :D) e paesaggi prima montani poi collinari, che splendore!
I due castelli che avremmo voluto visitare al rientro erano chiusi, e così siamo tornati a casa.

E’ stata proprio una vacanza STUPENDA! Ma ora VOGLIO trovare il modo di vedere il proteo nero.
Chi sa aiutarmi? ;)