Settembre 2013: chi va a Lecce e chi viene a Udine!

famiglia, Gattine, Love, pensieri, Sogni Commenti disabilitati su Settembre 2013: chi va a Lecce e chi viene a Udine!

E ormai ci siamo! Per via del recente malanno delle micine gli ultimi giorni sono volati con molto più trambusto del previsto, e siamo già arrivati a giovedì 12 settembre!
Domani Alberto parte per 10 giorni lontano: va a Lecce, dove seguirà un corso e parteciperà a un convegno di lavoro. Nell’attesa del suo rientro, come già in passato per l’analoga occasione di Conegliano, a farmi compagnia verranno la mamma con Renata e Riccardino!

Anche loro partiranno domani: non so quando, non so come, prima o poi arriveranno da me a Udine.
Sono un po’ preoccupata per le gattine, spero che la visita del bimbo ormai cresciuto non le scombussoli troppo! La loro malattia sicuramente non migliora la situazione, ma sarà bello sapere che saranno tenute d’occhio dalla mamma e da Renata in mia assenza, all’occorrenza :°)

Spero che il tempo sia clemente.. solo sabato scorso, mentre ero alle terme di Bibione con Alberto, sognavo con tutto il cuore di tornarci il prossimo weekend con Riccardo Renata e mamma! Ma se continua questo freddo chissà se sarà fattibile? Parte della bellezza della struttura, per Ricky, sarebbe anche la piscina esterna e i prati che la circondano, che se fa freddo non sono certo più altrettanto affascinanti…
vedremo.. Mi auguro davvero che
1) le micine migliorino rapidamente nella salute.. Mystra è sulla buona strada; spero che oggi Morwen ricominci a mangiare!
2) ci sia tempo bello e caldo nei prossimi giorni :°)

Vi racconterò come va questa piccola vacanzina in Udine!!

Non ci sono gatti in America!

America, Canti, Gattine, pensieri, Sogni, vacanza, Viaggi, We Are F&B Commenti disabilitati su Non ci sono gatti in America!

E con questo post dal titolo creativo, per veri intenditori, sono a raccontare a chi di voi ancora non lo sappia che Alberto ed io siamo alle albe di una partenza: la partenza per un viaggio avventuroso e lungo come quelli del 2010 :)

E’ dal viaggio in SingaporeSri Lanka e dal viaggio a Dubai, infatti, che non abbiamo occasioni per andare in mete esotiche o lontane.
Un po’ perchè dall’arrivo delle gattine abbiamo più legami, e un po’ perchè un motore determinante per questo genere di viaggio sono determinati impegni lavorativi di Alberto, legati a convegni o ad altri eventi analoghi in giro per il mondo!

Quest’anno si tengono due di questi convegni, il primo a New York e il secondo a Washington DC, in successione con qualche giorno libero tra i due eventi: quale occasione migliore perciò per un viaggio lavoro-vacanza?
Come già in Singapore e in Dubai quindi si andrà in gruppo, Alberto io e il Prof, e si visiteranno le due belle città nei giorni liberi: quando loro saranno al convegno, io girerò sola a godermi le belle follie americane!

I preparativi fervono: partiremo con l’aereo delle 9.50 della Swiss Airlines, venerdì 26 luglio mattina, e con scalo a Zurigo arriveremo poi a NY nel pomeriggio.
Rientreremo viaggiando da Washington a Brussel con la Brussels Airlines alle 10.35 del 9 agosto, e grazie alle magie spazio-tempo del fuso orario saremo a Venezia il 10 agosto tardo pomeriggio.

In New York soggiorneremo nella zona del Word trace center, proprio di fronte al Ground Zero, nell’alberto Club Quarters
(http://www.tripadvisor.it/Hotel_Review-g60763-d1595302-Reviews-Club_Quarters_World_Trade_Center-New_York_City_New_York.html). Non è proprio una posizione centrale ma sembra fighissimo!

A Washington invece soggiorneremo nell’albergo Washington Court Hotel, in Capitol Hill!
(http://www.tripadvisor.it/Hotel_Review-g28970-d84129-Reviews-Washington_Court_Hotel_on_Capitol_Hill-Washington_DC_District_of_Columbia.html)

A soli tre giorni dalla partenza sono davvero molto emozionata! La mia mamma sarà così mitica da venire a Udine, domani, per stare a casa da noi durante le due settimane di nostra assenza: si prenderà cura delle pupine, Mystra e Morwen avranno compagnia e cure e saranno a loro volta di compagnia per lei :)
Senza questo stupendo aiuto non avremmo mai potuto farlo: farò fruttare al meglio tutti i giorni di vacanza, nonostante io sia piuttosto emozionata dal dover girare tanti giorni da sola in due città così grandi!

Se qualcuno di voi le ha già visitate e vuole darci qualche dritta sono tutta orecchi: e dimenticavo, nei due giorni “vuoti” avremo occasione, forse, di vedere anche Philadelphia! non abbiamo ancora deciso nè prenotato niente ;)

se non ci sentiamo più prima della partenza, buone vacanze a tutti!

Natale 2012

Amici, Canti, famiglia, Festa, Gattine, Natale, vacanza, Viaggi, We Are F&B 1 Comment »

1dic2012 antico (43)Scegliere dove trascorrere il Natale 2012 è stato molto difficile per me.
L’anno scorso Mystra e Morwen erano arrivate a casa da noi da solo un paio di mesi, quindi la scelta è stata semplice: non volevamo lasciarle sole o lasciarle sole troppo a lungo, e abbiamo trascorso il Natale a Basalmansion!
Quest’anno erano diverse forse in gioco, e diverse voglie :) Il Natale a casa propria ha sempre un fascino irresistibile, ed era allettante il pensiero di trascorrerlo nella nostra sala con le pupine vicine e il nostro alberello.. Non da poco anche il fattore famiglia Friulana: trascorrerlo a Udine avrebbe significato festeggiarlo con i genitori di Alberto, gli zii la nonna, e salutare anche il nonno e la zia! Di contro, festeggiarlo a Savona quest’anno avrebbe significato trascorrere le feste ad anni alterni dividendosi tra le famiglie, e soprattutto gustarsi il primo vero Natale di Riccardo. L’anno passato non era abbastanza grande per cominciare a goderselo.. e.. la cioccolata calda con i miei è una tradizione per me importante ^_^
Non da poco era anche la questione micine: normalmente quando andiamo a Savona qualche giorno abbiamo amici meravigliosi (grazie a Paola, Antonio e a Michela!!!) che vengono in casa a salutare le micine, a dar loro una carezza e una scatoletta e controllare che stiano bene :°) nei giorni della VIgilia, del Natale e di Santo Stefano non si può chiedere nemmeno al più caro degli amici di farlo, naturalmente!

24dicembre2012 (6)Alla fine abbiamo ponderato e deciso: saremmo scesi a Savona! Partendo stile toccata e fuga la mattina della Vigilia, e rientrando dopo pranzo a Santo Stefano, le micine non avrebbero avuto problemi a star sole!

Quest’anno le feste sono cascate in giorni strategici per attaccarci un poco di vacanza, e grazie ad Alexandra ho potuto fare uno stacco natalizio degno e lungo!
Così, dopo aver festeggiato degnamente il Natale in Just In Time con una cena Natalina multiaziendale, con venerdì 21 sono iniziate le vacanze :)
Abbiamo trascorso quel weekend in relax: auguri natalizi con Paola e Antonio il sabato, auguri natalizi con zia Barbara e zio Gianni la domenica, relax con le gattine e valigina: la mattina di lunedì 24, Vigilia di Natale, siamo partiti alla volta di Savona :)

Il viaggio di andata è stato molto piacevole: quasi nessun per strada, a tratti addirittura un poco di sole, nessun problema. Abbiamo deciso di partire con più calma, intorno alle nove del mattino. Io avevo ovviamente mille ansie e sensi di colpa nel lasciare le micine da sole, non mi passerà mai sta cosa.. comunque sia, dopo un frugale pranzo in autogrill, un pacchetto di pringles e dei cioccolatini lungo la strada, siamo arrivati a Savona presto: alle due del pomeriggio eravamo a casa!
Il pomeriggio della Vigilia è trascorso con serenità, giocando con Riccardo! Come è cresciuto da ottobre.. io avevo portato i cappelli da babbo Natale, ma come molti bimbi si arrabbia se te lo vede in testa e te lo toglie.. forse perchè è diverso il tuo aspetto solito?
A sera abbiamo imbandito la tavola con panettone, focaccia, cioccolata calda, biscotti e.. gnocchi di semolino fritti: GRAZIE papà, erano anni che non li mangiavo!!!
Per Riccardo è stata penso la cena più bella di sempre: poteva mangiare solo cioccolata e biscotti, le sue due cose preferite solitamente proibite a tavola ;)

IMG_2537Quest’anno non ci siamo scambiati i regali a sera, come gli anni passati: si torna alle tradizioni di una volta! ;)
Al mattino di Natale abbiamo dormito, ci siamo svegliati con calma e poi Renata Donato e Riccardo ci hanno raggiunti su “dai nonni”, dopo aver aperto i loro regali a casa :)
Riccardo ha ricevuto un bellissimo triciclo da bimbi, e farlo girellare per tutta la casa è stato un vero divertimento!

IMG_2599Ma il gioco più bello è stato il set da pesca che gli ha regalato il nonno Giorgio: sei pesci colorati, che Riccardo chiama “LA PISCI!” (perchè l’unico articolo utilizzabile è “la”, essendo l’articolo per la focaccia, e le vocali sono una cosa variabile a seconda dei gusti :P), con delle cannette da pesca composte da un bastoncino di legno, un cordino e un semplice gancietto: i pesci hanno una pinna molto arcuata che permette di agganciarli, ma per Riccardo è troppo difficile ancora: è piccolino ^_^
Comunque, lui si è fatto aiutare dal nonno, dalla zia e dallo zio, e il gioco della pesca è stato il must di queste feste nataline!
Vederlo corrermi incontro e dire “zia, la pisci!” per chiedermi di pescare insieme è stato bellissimo :°)

Il Natale è proprio volato! Abbiamo pranzato tutti insieme, aperto i regali insieme dopo pranzo, chiacchierato e riso e scherzato fino a sera. Nel dopocena noi ragazzi abbiamo giocato un po’ a giochi da tavolo, ma andando a dormire presto: siamo sempre tutti un po’ stanchi ;)

Il mattino di Santo Stefano ha portato sempre più vicina la partenza.
Abbiamo potuto comunque giocare tutti insieme a Trivial Pursuit, in sala, e pranzare in famiglia. Sono state delle feste molto brevi ma intense, e sono contenta che abbiamo deciso di festeggiare così il Natale :)

Il nostro rientro è andato bene: di nuovo poca gente per strada, traffico scorrevole o nullo, tempo decente.. per cena eravamo da Mystra e Morwen, e abbiamo constatato che stavano bene: non sembravano aver patito per nulla i giorni da sole (non ci hanno nemmeno fatto più feste del solito!) e la casa era ancora in piedi: la sala mostrava segni di lotta e giochi, e qualche pallina dell’albero mancava all’appello, ma direi che l’esperimento è proprio riuscito ;)

Mystra & Morwen, il primo anno a Basalmansion

Canti, Gattine, Love, We Are F&B Commenti disabilitati su Mystra & Morwen, il primo anno a Basalmansion

1nov2011 (4)

Venerdì 28 ottobre 2011 è stato il giorno magico ed emozionante in cui siamo andati da Lori, Denis e Simone a Pordenone e abbiamo portato a casa con noi le piccole Mystra e Morwen.
Oggi è tracorso un anno da quella sera speciale, e le emozioni di questo primo anno insieme alle micine sono state infinite!
Le piccole sono cresciute, mese dopo mese. Hanno imparato a conoscere noi e la loro nuova casa, hanno definito giorno dopo giorno il loro carattere e tutte quelle piccole grandi abitudini speciali che le rendono uniche. Noi le abbiamo amate sin dal primo giorno in cui le abbiamo viste, minuscole, nella scatolina di cartone in sala di Lori, e il nostro affetto per loro cresce continuamente!

Ci sarebbero mille avventure, aneddoti e racconti da condividere, sulle piccole criminali baffute che condividono la nostra vita!
Abbiamo avuto una fortuna speciale ad averle con noi: hanno un carattere stupendo, entrambe, e ci dimostrano il loro affetto in molti modi unioci e dolcissimi. Sono sveglie, furbe, simpatiche, birichine :) spesso anche coccolose!

Sin da subito hanno dormito con noi nel lettone, dimostrando per tutto l’autunno e inverno una certa predilezione per Alberto; anche quando si trattava di sdraiarsi su di noi sul divano sceglievano la maggiorparte delle volte lui. O perchè è una stufetta umana, o perchè è più comodo, o chissà perchè :)
Quando erano ancora piccoline, i primi mesi autunnali, hanno potuto accoccolarsi tra noi nel letto. Formavano due ciambelline pelose tra i nostri cuscini, e più di una notte mi sono svegliata con i baffetti di una delle due che mi solleticavano il naso, o perchè durante la loro toeletta notturna trovavano il mio viso vicino e lavavano anche la mia guancia, svegliandomi al contatto di quella linguetta ruvida, o perchè sbadigliando mi regalavano una buona ventata di fiatella puzzina :D
Ogni tanto mi sono svegliata scoprendo di stare usando la loro vicinanza come cuscino: sono state notti stupende!!!

24dic2011 (24)

Poi per un certo periodo avevano preso dei vizi mattutini che abbiamo dovuto combattere con pazienza e determinazione, tipo cercare di decidere loro quando fosse il momento di alzarsi e ricevere la colazione. Va da sè che se il gatto ti sveglia miagolando e tu scendi a dargli subito i crocchini sei perduto, come sanno tutti coloro che vivono con dei gatti.
Hanno provato varie tecniche, dal semplice miagolio, al buttare giù i libri della libreria che abbiamo tutto intorno al letto, a terra; hanno graffiato copertine di libri creando un suono insistente che innervosiva Alberto, ci sono saltate sulla pancia, hanno miagolato.. anche se a onore del vero il 70% di queste attività è sempre stato iniziativa di Morwen e non di Mystra.
Un paio di volte le abbiamo sgridate, alcune volte le abbiamo chiuse fuori dalla camera o in bagno, e spesso siamo riusciti a ignorarle, fatto sta che ha funzionato: hanno sostanzialmente smesso.
Con molta discrezione la domenica o il sabato, occasioni in cui noi restiamo a letto più a lungo, un’oretta dopo a quando solitamente diamo loro la colazione Morwen ci chiede “mrrr?” come a dire “Non è che avete fame anche voi, e scendiamo tutti e quattro a farci un caffè?” :D

La notte dormono praticamente sempre con noi; sdraiate sui – ai nostri piedi, generalmente, o sulla pancia. Dopo l’estate, periodo più caldo nel quale avevano comprensibilmente perso l’abitudine di starci appiccicate, hanno ripreso ad apprezzare la vicinanza. Morwen viene ogni notte da me, io mi sdraio sul fianco e alzo la coperta. Lei si infila sotto e si accoccola contro di me, ci abbracciamo e dormiamo così, avvinte in un crogiuolo di baffetti e pelliccetta!

31 marzo 2012 (9)

A gennaio hanno dato entrambe il segnale di un primo calore, e a febbraio abbiamo potuto far loro l’operazione.
Quei giorni sono stati difficili perchè loro che avrebbero dovuto stare a riposo saltavano giocavano correvano dappertutto come se non avessero avuto nè una bella ferita nè il conetto della vergogna al collo! Ma anche quella è passata, e loro sono guarite perfettamente. Il loro carattere è leggermente mutato, come spesso succede. Morwen si è fatta leggermente meno coccolona e dipendente, lei che era la più affettuosa. Mystra, che al contrario era un po’ più sulle sue, si è fatta leggermente più affettuosa; ha degli episodi di come la chiamiamo noi “coccolite” in cui ci richiama con un miagolio particolare e si fa strapazzare di coccole, andando letteralmente in estasi :)
Mystra all’inizio era sempre spaventatissima dell’arrivo di ospiti, vecchi o nuovi, come la sua sorella che ancora vive con la loro mamma da Lori. Timida, schiva, un po’ paurosa forse. Nel tempo è migliorata talmente tanto da essere orgogliosi di lei. Quando arriva un ospite inaspettato e lei si spaventa per prudenza va sotto la sua casettina in sala, quella costruita da Alberto, e rimane un poco lì a controllare la situazione. Presto però si fa coraggio ed esce allo scoperto, e a volte ha anche approcciato subito l’estraneo, come nel caso di Mara! Le ha addirittura dato una leccatina alla mano mi pare :)

IMG_2083

Hanno esplorato tutti gli angolini della casa, soprattutto Morwen. Ha una grande passione per le altezze, sin da piccola: Simone la teneva sollevata verso il cielo e lei, curiosa, si guardava in giro. Tutt’ora è così, e sovente la troviamo sugli armadi, sulle porte (!!!) e nei posti alti più complicati da raggiungere e più strani.
Mystra è decisamente più pacata nel contegno.
Morwen non ha mai perso un vizio strano: se noi siamo al piano superiore della casa lei va al piano di sotto e miagola forte, come a dire “sono tutta sola, aiuto”, e chiama e chiama miaooo miaoooo finchè o scendiamo noi o chiamandola la conviamo a salire da noi. Curioso, qualcuno sa spiegarmelo?

Mystra del resto è anche la più.. “gatto”, la più naturale. Il suo lato selvaggio di felino predatore emerge più che in Morwen ogni volta che mettono le mani su un insettino, come quando Alberto ha lasciato loro cacciare la mantide religiosa entrata in casa.

Hanno sovente “il gigetto”, come lo chiamo io, quel momento particolare in cui i gatti di casa sfogano la loro adrenalina e ci danno dentro di giochi: corse pazze per la casa, agguati e lotta furibonda, galoppate su e giù per le scale! Saltano così forte volando per tutte le stanze che quando atterrano sulle sedie della sala le spostano anche di un metro o le fanno addirittura cadere a terra :D c’è da morire dal ridere.. e fanno delle code a piumino splendide ;)

Hanno avuto esperienze varie con ospiti a casa da noi: hanno dormito serene con ospiti i miei, Michela, Joram. Hanno avuto qualche problema ad adattarsi ai bambini piccoli!
12febb2012 (30)Il loro primo episodio è stato con Jacopo, ma solo per una sera.
Quando è arrivato Riccardo c’è stato qualche problema per Mystra, che essendo di natura più timida non ha preso bene questa nuova invasione in grande stile della sua casetta. Abbiamo avuto dei problemi in quella occasione di pipì inopportune in un pelouche sul tappeto, il prezioso pinguino su cui le micine dormivano sempre. Quando gli ospiti sono andati via, Mystra ha mostrato paura delle lettiere.. e con altri due o tre incidenti ci siamo accorti che c’era proprio un problema! Ha fatto pipì nuovamente su dei pelouche prima sul tappeto (rovinandolo temo, sob!) e poi anche quando i pelouche erano semplicemente sulle piastrelle…
Allora abbiamo chiamato una specialista in comportamento felino, una dottoressa esperta che sono sicura potrà aiutarci. Verrà questo mercoledì! il problema nel frattempo è almeno momentaneamente sparito, perchè Mystra ha ricominciato a usare tutte le lettiere sia con la sabbietta in silicio sia con la sabbietta vecchia, ma preferisco approfondire se abbia patito lo stress o per qualche altro motivo sia stata in difficoltà!

E infine c’è stato l’ultimo episodio della zuccata! Deve dato una testata da qualche parte, su uno spigolo, perchè subito aveva un tagliettino sulla tempia con una goccina di sangue ormai rappreso.
Dopo qualche giorno però ci siamo accorti che la crosticina che si era formata si è tolta (o per un lavaggio della micia o chissà come) e quindi il taglietto si era ovviamente un po’ ingrandito e infiammato. L’area “offesa” era di almeno 1 cm, tra l’occhio e l’orecchio proprio sulla tempia, con una grossa crosticina. Ha perso un po’ di pelo, ma non lamentava dolori, nemmeno se io con il pollice premevo delicatamente tutto intorno alla crosta o sopra alla ferita, quindi mi sono detta che sarebbe guarire da sola. Così è stato, ma con un iter piuttosto lungo! Morwen lavandola continuava a togliere la crosticina, così adesso che è guarita ha una zona tutta pelata in testa non da poco. E’ buffissima, farò una foto da mostrarvi :P

25 marzo 2012 (11)

Insomma a distanza di un anno siamo davvero felici di aver con noi le pelosette.. la vita con loro è stupenda :°)

Il primo post dell’anno: al 18 marzo…!

Amici, Canti, famiglia, Gattine, Inconscio della Barda, pensieri, We Are F&B Commenti disabilitati su Il primo post dell’anno: al 18 marzo…!

Come si riprende un blog dopo 3 mesi di silenzio? Cosa si sceglie delle mille cose da raccontare per riprendere il filo? Si deve chiedere scusa? si finge indifferenza? boh…
io farò finta di nulla; ho già fatto notare il fatto nel titolo del post, in modo che anche i più inattenti di voi si rendano conto che dall’ultimo mio post di fine anno non ho più scritto! Caaaaaaaspita… il 2012. Ci siamo!

A gennaio avrei voluto scrivere un post di inizio anno; non l’ho mai fatto ma per una volta volevo provare a propormi degli obiettivi e dei buoni propositi lasciandone traccia scritta. Pazienza, lo farò l’anno prossimo ;)

Pensavo di raccontarvi di come ho trascorso il Capodanno insieme ad Alberto, Paola e Antonio a casa dei nostri due amici: abbiamo cenato con una gloriosa valanga di Sushi, abbiamo giocato a D&D tutta la notte, abbiamo brindato sotto le stelle, e abbiamo inaugurato il nuovo anno in modo felice, allegro e simpatico! (foto di repertorio di testimonianza)

7gen2012 (51)Avrei voluto raccontare dei primi giorni dell’anno, in cui abbiamo avuto finalmente 5 giorni di ferie e siamo scesi a Savona per l’onomastico del nostro amato nipotino Riccardo.
Sono stati due giorni di visita lampo, nei quali ci siamo goduti il piccolo Ricky che cominciava a camminare autonomamente a solo 8 mesi, abbiamo potuto stare un po’ con Renata e Donato e salutare mamma papà e Fabio :)
Questo è stato reso possibile anche dalla meravigliosa disponibilità di Marcella e Beppe, che hanno fatto per noi i cat sitter e durante la nostra assenza hanno soggiornato in Basalmansion accudendo le nostre micine (che proprio in quei giorni iniziavano i calori!)
La loro presenza ci ha permesso di partire e star via due giorni senza preoccuparci delle micine; ragazzi, grazie ancora, non so come ringraziarvi abbastanza :)

Potrei far notare che sto scrivendo il post con Morwen sulla schiena, sdraiata a mò di sciarpa, e Mystra davanti al monitor…

31gennaio2012 (3)Avrei voluto raccontare di fine gennaio, quando Joram è venuto a trovarci a Basalmansion per trascorrere il suo compleanno a Udine!
Quel weekend c’era la fiera della cioccolata a cui ovviamente ci siamo recati (riempiendoci di cose buoniiiiiiiiissime!), e abbiamo anche organizzato una bella cena sabato sera con tutti gli amici da Gianni. Abbiamo giocato a Singstar cantando a squarciagola Bon Jovi e non solo, e martedì per il compleanno di Simone abbiamo cenato fuori al Vecchio Stallo con tanti amici ^_^

Ci sarebbe stato da raccontare che dato che Mystra e Morwen hanno iniziato precocemente i calori abbiamo dovuto organizzare la loro operazione di sterilizzazione con la veterinaria un po’ in anticipo, tra un’ondata di ormoni e l’altra. L’operazione è andata benissimo, ma sono stati giorni difficili.
Già il mattino dopo le piccole erano piuttosto attive e cercavano di saltellare dappertutto nonostante i punti nel pancino, il cerottone e il cono della vergogna, e avendo noi avuto indicazioni dalla veterinaria a proposito di “almeno 3 giorni di riposo, non fare scale non saltare non correre…” la cosa ci preoccupava un po’.
24genn2012 (6)Ma soprattutto il cono della vergogna messo alle micine era troppo corto, perciò dava loro tutti i disagi relativi ma non impediva loro di leccarsi la pancia e tirare con i denti il cerottone. Quindi abbiamo trascorso un weekend intero a cercare di impedire loro di farsi male, giorno e notte compresa, vi lascio immaginare quanto abbiamo dormito.. finchè al lunedì mattina la veterinaria ha messo loro un cono più grande e tutto si è risolto.

Perchè tralasciare poi i dettagli più divertenti di quando le micine hanno messo su i denti da adulto, sostituendoli ai denti da latte? Sapevate che crescono affiancati? Io non lo sapevo, pensavo che come per noi prima cadesse uno poi crescesse quello nuovo, e invece a un certo punto ne hanno avuti 8 tutti insieme: un alien praticamente :D

Foto0068Si potrebbe raccontare del fatto che l’inverno è stato un glorioso succedersi di giornate di sole, fredde ma luminose, splendide e piacevolissime.
Che le gattine crescono e ci fanno compagnia, che danno tanto affetto e chiedono attenzioni, che entrano in bagno con me ogni volta che ci vado io in una sorta di condivisione eterna dei momenti di intimità, che se siamo in casa stanno sempre con noi nella stanza in cui stiamo noi in quel momento, che Morwen in questo momento è in braccio a me e fa le fusa e mi ha opzionato il braccio destro e sto scrivendo unicamente con la mano sinistra… :)

avrei voluto raccontare di quel weekend in cui mi sono comprata la playstation3, sentendomi molto emozionata e trasgressiva nello spendere tutti quei soldini, ma molto felice di essermelo potuto perettere grazie al fatto che le cose al lavoro vanno a gonfie vele!
Adesso giochiamo a Singstar, a Castle Crasher, a Dungeon Hunter e a Guitar Hero e Rockband e ci divertiamo molto, ma non troviamo un gioco analogo a Left4Dead per la ps..

170312_newlook 011Di cose da raccontare ce ne sono una marea ancora!
Per esempio del weekend di inizio marzo in cui sono scesa a Savona, sola in treno perchè nei primi mesi dell’anno Alberto ha troppe lezioni e troppi impegni per poter scendere anche lui.
Ho rivisto il meraviglioso Riccardo, che cresce cammina gioca parlotta scopre vive ride fa i dispetti e le marachelle. Ho potuto trascorrere di nuovo del tempo con Mamma e Papà, che verranno a trovarci a Pasqua, e rivedere Fabio e Martina, e giocare a Singstar con Renata e Donato e stare tanto con loro a chiacchierare, dopo due mesi interi in cui non ci siamo visti. Finalmente siamo anche riusciti a vedere qualche amico a una cena, ed è stato bello vedere Laura Pizzi Betta e Andrea e sentire che sono felici e anche a loro le cose girano bene ^_^

Oppure del fatto che sto rileggendo i romanzi di Martin, Le Song Of Ice and Fire, perchè ancora a luglio gli amici mi hanno regalato l’ultimo libro (finalmente uscito dopo 5 anni di gap) e per gustarmelo bene o voluto prima rileggermi per la 3a volta i precedenti capitoli della saga, in inglese naturalmente.. quindi ora sto finendo A Storm Of Swords, terzo libro e presto inizierò A Feast for crows. Nel frattempo è uscita la prima serie tv basata sulla saga A Game Of Thrones e l’ho apprezzata molto, anche se hanno ovviamente fatto molti cambiamenti che non sempre ho apprezzato ;)
Ad aprile esce la seconda serie, basata sul secondo libro, e l’attendo con ansia!!!

Poi che al lavoro va tutto benissimo, le giornate volano e lo staff di Just in Time cresce! Ho due nuove colleghe: Sara, arrivata a fine anno scorso, che si occupa di un progetto analogo al mio e lavora alla scrivania a fianco alla mia; alla scrivania di fronte Alexandra, che ha iniziato da solo un paio di settimane e mi aiuta nel settore traduzioni, imparando il mio stesso lavoro e affiancandomi! Era davvero necessario, perchè da gennaio ad oggi il flusso di lavoro è talmente cresciuto (e già da settembre a dicembre era mooolto alto) da diventare ingestibile per una persona sola!
E’ davvero molto piacevole lavorare tutte e tre insieme, chiacchierare nelle pause e condividere i momenti di stress e i momenti di allegria :)

Morwen è crollata, le sta scivolando la zampina lentamente.. sonno profondo! Si vede che sono proprio comoda.. ma almeno ho liberato un braccio e ora posso scrivere con entrambe le mani.. ;)

Poi potrei raccontare del concerto dei Dream Theater a cui sono andata con Alberto, Enrico e il suo amico (accidenti, non ricordo il nome!): il concerto era il 20 febbraio, a Pordenone, ed è stato un SUCCESSONE! nonostante l’audio infelice di quel palazzetto dello sport i Dream hanno fatto scintille, regalandoci due ore piene e abbondanti di musica spettacolare. Hanno suonato praticamente tutto il nuovo album, A Dramatic Turn of Events, e tante splendide canzoni del passato. Dopo aver sentito suonare dal vivo As I Am e soprattutto The Spirit Carries On mi reputo ben soddisfatta! ;)

Insomma in questi primi tre mesi ne sono successe di cose.. mi sembra effettivaente di aver raccontato tutte le principali, saltando magari di palo in frasca!
Manca solo raccontare che ieri sono andata a tagliarmi i capelli e ho preso la drastica decisione di farli di nuovo corti, dopo tanti anni in cui resistevo a tenerli lunghi.. credo di star bene, ma sotto sotto rimpiango la mia chioma.. e ho freddo al collo! ;)

Un saluto a tutti per ora; spero di non far trascorrere di nuovo 3 mesi prima di postare :D

Dicembre, Natale e Feste!

Canti, famiglia, Festa, Gattine, Love, Sogni, vacanza, We Are F&B Commenti disabilitati su Dicembre, Natale e Feste!

04122011_natale (16)

E in un batter d’occhio è arrivato Dicembre! Ha seguito in maniera altrettanto seria un fitto impegnativo novembre, con giornate al lavoro davvero concentrate e ricchissime di soddisfazioni! Le ore volano veloci, il lavoro dà soddisfazioni, le giornate si susseguono felici: e pensare a quanto ero arrabbiata il dicembre scorso, con le disavventure con la Camera di Commercio e i suoi tira e molla, pronta a iscrivermi a corsi di aggiornamento per tenere allenata la mente e impegnate le ore del giorno..! ed è passato ormai un anno!

Il tempo di scrivere sul blog è sempre meno :) La sera sono troppo cucinata dall’intensa attività lavorativa per aver voglia di mettermi di nuovo al pc a scrivere, non me ne vogliate ma è così. Nel weekend c’è sempre da fare in casa, e terminate le faccende la voglia di stare con Alberto, Mystra e Morwen vince sulla voglia di postare sul blog.

E insomma eccoci a Dicembre: non solo! Eccoci a una settimana dal Natale, quindi a dicembre più che inoltrato!
Ormai la fantasia di dedicare un post a ogni evento importante è appunto una “fantasia”; quindi ottimizziamo e raccontiamo in un solo post più cose :)

Mamma e papà sono finalmente venuti a trovarci, per il ponte dell’8 dicembre. Progettavamo questo weekend lungo insieme da mesi, dall’estate, e l’attesa del piacere per fortuna è essa stessa piacere, perciò dopo mesi di attesa quei quattro giorni sono volati via troppo in fretta.. sigh :°(
sono state giornate molto belle; abbiamo girellato per Udine, per regali sia in città sia in centro commerciale. Abbiamo visitato Gemona, abbiamo visitato un interessantissimo allevamento di struzzi a Magnano in Riviera (che BUONA la carne!!!); abbiamo cenato qui a casa da noi, con anche i genitori di Alberto e la nonna Livia, che così hanno conosciuto le micine. Abbiamo mangiato al Vecchio Stallo e alla trattoria di Amaro, segnando due tacche sulle “cose da fare in Friuli con mamma e papà” nella sezione culinaria ;)
Abbiamo chiacchierato ma non abbastanza, siamo stati insieme ma non abbastanza.. stupida distanza :°(

Per Alberto e me è meno facile muoversi per viaggi e vacanze, ora che le micine sono piccole e sono arrivate da pocco. Sembra di averle con noi da sempre ma non sono nemmeno due mesi che vivono qui!
Per i giorni in cui siamo via bisogna che qualche amico disponibile e volenteroso che venga a casa a controllare che stiano bene, a stare con loro almeno un’oretta al giorno -meglio se di più- e fare loro un po’ di compagnia, insomma un cat sitter (a pagamento naturalmente: amici di Udine si accettano volontari :D). Naturalmente è impensabile organizzare qualcosa di simile i giorni della Vigilia, Natale e Santo Stefano, quando la gente vuole stare in famiglia e non certo con le nostre Mystra e Morwen, temo.. quindi ci siamo organizzati per rimanere qui a Basaldella a Natale :)

Naturalmente mi è dispiaciuto realizzare che per la prima volta non sarò a Savona per la tradizionale cioccolata calda della Vigilia, e non festeggerò con mammma papà Renata Fabio e Donato il primo Natale di Riccardino.
Ma ogni medaglia ha due lati: sarà il mio primo Natale con la famiglia di Alberto, e sono felicissima che lo festeggeremo insieme ai suoi genitori, la nonna e gli zii! :) Inoltre inaugureremo la traduzione della cioccolata calda della famiglia Frank e Odomiri portandola nella famiglia Dreassi-Traversa, e facendo la nostra prima cioccolata calda della Vigilia io e Alberto, a casa, con le micette naturalmente ^__________^
Insomma, sarà uno splendidosissimo primo Natale a Basalmansion, il mio primo Natale in Friuli!!!

Le feste quest’anno saranno più scarne di giorni di vacanza del solito. Amo molto fare almeno un paio di settimane a casa sotto Natale, ma quest’anno casca nel weekend e quindi porta in modo naturale a fare meno pausa: lavoreremo ancora tra Natale e Capodanno, facendo poi una settimana di ferie ai primi dell’anno!

Alberto ed io stiamo progettando di scendere a Savona un paio di giorni, sempre se gli amici ci aiutano tenendo le gattine.
L’altro giorno mi ha telefonato Renatina per darmi una importante notizia: il 7 gennaio c’è il battesimo di Riccardino, e zia Paola sarà la sua Madrina :°) Naturalmente questo porta ancora più gioia al programma di viaggio verso Savona, ma rende importante trovare qualche amico che possa venire a casa ad accudire Mystra e Morwen il giorno della Befana, il 6, in cui noi saremo tutto il giorno a Savona!!
(again, volontari? ;))
L’idea di lasciare le gatte per due giorni mi mette un’ansia da maternità e da distacco tremenda.. sono così piccole!
Vedremo, qualche santo sarà…! :)

Il primo mese insieme alle gattine!

Amici, Canti, Fotografie, Gattine, Love, We Are F&B 1 Comment »

19novembre2011 (14)Mystra e Morwen sono arrivate da noi ormai un mese fa. Anzi, di più: il 28 ottobre.
Il primo mese insieme è volato veloce, velocissimo, giorno dopo giorno e settimana dopo settimana :)

I primi giorni sono stati necessari alle bimbe come ambientamento. Il 1° novembre è cascato a fagiolo, permettendoci un giorno intero a casa con loro e dando così un tono più graduale ai cambiamenti che le piccine hanno vissuto!
In quella prima settimana Alberto è rimasto a casa ogni giorno, lavorando da casa (con il loro contributo, dato che tentavano continuamente di camminare sulla tastiera del portatile) e stando in loro compagnia. Dopo ha iniziato pian piano a uscire, prima una mattina poi tutto un pomeriggio, e in ultimo dopo ormai 4 settimane ha preso a tornare a casa solo per il pranzo.
Ora le bimbe sono ben ambientate, oserei dire perfettamente, e a volte lasciamo loro il dispenser programmabile di pappa: si apre a pranzo permettendo loro di accedere ai crocchini e noi rientriamo la sera.

Al nostro rientro ci aspettano sul pianerottolo generalmente, affacciate alla porta. Se stavano dormendo ci fanno la reverenza sbadigliando e stiracchiandosi. Se stavano giocando fanno un sacco di fusa e naturalmente indagano subito sulla possibilità di avere qualche crocchino ;)

Hanno fatto la prima visita dal veterinario, il 12 novembre, e già anche il richiamo del vaccino il 3 dicembre! Il viaggio in macchina continua a non piacere loro, che lamentano miagolando tutto il tempo anche se si tratta di 10 miseri minuti di strada. Il viaggio di per sè non penso peserebbe loro, non danno l’idea di odiare il trasportino: ci giocano dentro ogni giorno e non piangono appena le chiudiamo dentro.. è proprio dopo che parte la macchina che iniziano a miagolare, temo non la amino per niente.
La veterinaria è una persona stupenda e molto in gamba, ci è piaciuta un sacchissimo. Anche le bimbe vanno matte di lei, perchè dispensa loro crocchini – nemmeno si sono accorte del vaccino, praticamente, tanto erano impegnate a mangiucchiare!
Tutto sommato è sempre stata una bella esperienza: se solo si facessero andar bene l’automobile..
Ora la prossima visita dal veterinario sarà a febbraio, per l’operazione…!

In questo primo mese hanno anche avuto un sacco di visite! La settimana dopo al loro arrivo, nel weekend, sono venuti in visita sia Marcella e Beppe sia Paola e Antonio: le micine hanno subito mostrato di apprezzare i visitatori, anche Mystra seppur rimanga sempre un poco più sulle sue.
Paola e Antonio sono stati con loro anche tutta una sera, quando abbiamo iniziato a giocare a D&D la scorsa settimana: le micine sono state in sala in nostra compagnia tutta la sera, venendo anche a curiosare sul tavolo ogni tanto ^_^

primi novembre2011 031Verso fine novembre abbiamo avuto ospite da noi Joram, che ha dormito qualche notte in Basalmansion. Morwen e Mystra hanno così avuto il loro primo ospite dormiente da tormentare con agguati, fusa e attenzioni: ne erano felicissime! Non si capiva bene chi ne fosse più felice, dato che anche lui le adora :)
Joram ha segnato una svolta nel comportamento di Morwen, che da quei giorni insieme ha preso l’abitudine di salire sulla spalla/schiena delle persone :D

primi novembre2011 036Mystra ha fatto progressi incredibili nell’approccio con le persone. Inizialmente schiva, ora è decisamente più coccolona soprattutto con me e Alberto ma anche con gli ospiti. Rimane sempre un po’ più riservata, ma apprezza e mostra di amare la compagnia e il contatto, e fa anche lei un sacco di fusa!
Morwen è splendidamente coccolona, dorme in braccio e cerca l’affetto e la compagnia in ogni ora del giorno!
Di notte poi tutto è concesso; anche Mystra si accoccola sotto il mio viso, scaldandomi il collo con la sua pelliccetta, e si fa accarezzare sino allo sfinimento :)

Poco dopo il primo mese qui a casa le bimbe hanno ricevuto una visita di Lori, Simone e Denis, le meravigliose persone grazie a cui noi abbiamo potuto avere queste due gioie nella nostra vita!
E’ stato bellissimo averli in visita e stare tutti insieme alle gattine: hanno portato loro dei crocchini “per piccole pesti” di cui le bimbe sono andate matte, e abbiamo giocato un sacco insieme ^_______^

Insomma, le due sorelle sono una fonte di gioia inesauribile! Non sembra più che un ricordo la vita prima del loro arrivo, per certi versi ;) Alberto ed io siamo completamente innamorati di loro!
miao miao miao!

Benvenute Mystra e Morwen!

Canti, Fotografie, Gattine, Love, We Are F&B 2 Comments »

28ottobre2011 (30)

So che non scrivo sul blog da tanto tempo, ormai ho sempre meno occasioni per farlo!
Dovrei prima aggiornarlo riguardo alla visita a Savona (Alberto ed io siamo scesi dopo ben due mesi di assenza, una solita toccata-fuga che però ci ha permesso di festeggiare insieme alla famiglia i 18 anni di Fabio, il weekend del 23 ottobre!), ma questa volta non andrò in ordine cronologico. Racconterò del più recente ed entusiasmante, amabile, emozionante evento: l’arrivo delle gattine a Basalmansion!

Ieri sera, venerdì 28 ottobre 2011, siamo tornati a Pordenone, dove Lori Simone e Denis ci aspettavano, perché avevamo stabilito che in quella data avremmo portato a casa le micine.
E’ impossibile descrivere il totale dei sentimenti che sono coinvolti in un evento simile. La gioia di portarsi a casa le amate gattine, il dolore della separazione, angoscia e tenerezza insieme al pensiero di allontanarle dalla mamma e dalle care persone che le hanno cresciute sin’ora, l’aspettativa di una vita insieme a loro ricca di emozioni, l’affetto e l’amore che già proviamo per loro.. tutto insieme.

Dopo aver giocato un poco con le micie a casa dei loro primi padroni loro ci hanno aiutati a metterle nel trasportino, pronte per il viaggio. Ci siamo salutati, non senza commozione ed emozione, con la certezza di rivederci presto: quando loro vorranno venire da noi a Basaldella a trovare le micette :°)

Il viaggio in auto è stato lunghissimo, l’ora più lunga della mia vita; le micine sono state bravissime hanno pianto solo un pochino a metà strada. Siamo poi finalmente arrivati a Basalmansion, dove Alberto ed io avevamo preparato loro come stanza di benvenuto la cameretta degli ospiti, attrezzata secondo le istruzioni di Vicky Halls con acqua, crocchini, lettiera, cuccia e copertina morbida, e con qualche gioco.

Abbiamo posato il trasportino nella camera, chiuso la porta della stanza e ci siamo messi ad aspettare. Dopo non molto, forse nemmeno un minuto, la più coraggiosa delle due sorelline Mia- Mowren è uscita ad esplorare. Prudente, ma troppo curiosa per trattenersi, è andata alla ventura scoprendo la stanza metro dopo metro. Dopo un po’ è uscita anche Molly-Mystra, che è molto più cauta ed era più spaventata.
Abbiamo documentato minuto per minuto con fotografie le esplorazioni e i progressi, per dare modo a Lori Simone e Denis di vedere le foto ;)

Morwen dopo poco era già piuttosto tranquilla, tanto da mangiare bere e inaugurare la lettiera. Per Mystra è stato più difficile.. dopo poco si è rintanata dietro alla scrivania, nascosta dietro al computer e alla cassettiera.
Mentre Alberto andava a procurare due pizze per la cena, pizze che abbiamo mangiato seduti lì in cameretta con le micette, io ho fatto giocare tantissimo Morwen con il giochino predatorio del topino attaccato alla canna da pesca. Piano piano l’ho avvicinata a dove Mystra si era nascosta, sinchè anche lei è uscita attirata dal topino. Al rientro di Alberto però ha preso paura ed è tornata a nascondersi.
Dopo aver mangiato la pizza e giocato ancora con Morwen sia la micina sia io crollavamo dal sonno, e ci siamo addormentate sdraiate sul letto degli ospiti. Al mio risveglio ho scoperto che con pazienza ed amore Alberto l’aveva convinta a uscire, a cenare, a bere e anche a usare la lettiera: come ha fatto non so ma è stato bravissimo, da lì è stata tutta discesa; le micine hanno iniziato a giocare insieme e si sono molto tranquillizzate, così verso le due le abbiamo lasciate nella stanza e siamo andati a dormire!

Dopo una notte stranissima, breve e ricca di sogni sulle micine e caratterizzata dal sonno leggero, questa mattina siamo subito andati a vedere come stavano.
Mystra sembrava meno spaventata e anche se inizialmente è tornata dietro la scrivania, dopo poco è uscita per non tornarci più. Dopo un po’ di coccole e giochi abbiamo aperto loro la porta, accompagnandole nell’esplorazione del piano superiore. E’ andata benissimo: sono subito andate matte per le scale, correndo su e giù. Hanno apprezzato il lettone e gironzolato un po’ mentre noi facevamo colazione, e quando abbiamo visto che erano tranquille abbiamo aperto loro la porta del piano di sotto, dando accesso solo alla cucina però!

29ottobre2011 (72)

Io ho trascorso un’oretta cucinando senza che loro scendessero; andavo di tanto in tanto a controllarle: stavano giocando serene insieme, dandosi la caccia, e una volta mi sono corse incontro miagolando quando mi hanno vista :)
Dopo un po’ sono scese, conquistando la cucina; nonostante ogni tanto chiamino –penso cercando la mamma- sembrano serene insieme! Hanno dormito sui cuscini delle sedie in cucina, con noi, mentre Alberto ed io pranzavamo, e nel pomeriggio quando siamo andati in sala a vederci un film sono venute con noi. Hanno rapidamente conquistato il salotto, sgranocchiando le mie piante, saltellando sulla palestrina tiragraffi di Alberto e costringendoci a togliere la tovaglia della bisnonna dal tavolo per sicurezza :D

Dopo aver giocato molto si sono addormentate, Mystra per conto suo sulla poltrona e Molly sul divano, prima in braccio ad Alberto e poi in braccio a me :)
Il primo giorno è stato denso di emozioni, ma penso proprio che sia andato benissimo!!!