Ed ecco il Weekend! :)

Amici, Canti 6 Comments »

Ecco qui il canonico post-fiume sul weekend!!! Ce ne sono di cose da raccontare :)

cominciamo da VENERDI’ SERA, che son venuti a cena Renata e Donato! Era un sacco che non erano nostri ospiti, da quando Donato ha trovato casa a Savona marzo scorso, praticamente… Abbiamo cenato riso e pollo al curry, e poi baci di dama! Gnam :D
Dopo tante belle chiacchiere, ci siamo guardati TRANSFORMERS, il film, in dvd! Beh, è davvero molto carino :) Io sto cominciando un po’ a patire la moda contemporanea di fare scene d’azione talmente veloci, complicate e tecnologiche da essere impossibili da seguire nella loro interezza ad occhio nudo.
Comunque, bello il film :)

———
SABATO ha visto l’inizio di un weekend roboante e fantastico, arricchito dalla presenza di Gareth (finalmente, dopo settembre -e un veloce incontro a Lucca- di nuovo insieme!!!) e di Riccardo, per la prima volta con noi in un intero weekend di allegria :)
Sabato mattina abbiamo fatto due passi, con la scusa di comprare la focaccia! C’era il sole e tanto vento, abbiamo girellato per Varazze scoprendo che quasi tutte le panetterie sono chiuse per ferie (WHYYYYYYYYYYY!!!! WHYYYYYYYYYYYYYY!??!!), poi dopo un giretto al mercato abbiamo comprato il nostro pranzo: due polli allo spiedo! (“otto” polli fritti e una coca.” “Petti di pollo o cosce di pollo?” “otto polli fritti, e una coca”.)

Dopo il luculliano splendido pasto a base di pollo allo spiedo e focaccia, slurp, le chiacchiere ci hanno portati a parlare di The Gamers, e siccome Ric non l’aveva mai visto tutto abbiamo investito 40 minuti della nostra giornata in quello che io considero un piccolo capolavorino, facendoci Le Matte Risate :D
E nel pomeriggio abbiamo giocato a tanti bei giochini, divertendoci tantissimo!!! Fuggi Fuggi, The Big Cheese e Cartagena!!! :)

Giunta l’ora, ci siamo avviati alla Fiumara, dove abbiamo gironzolato cercando dei regalini di Natale per un’oretta :) Dopo aver curiosato un po’ in giro e fatto i nostri acquisti siamo andati all’appuntamento con gli altri, al SUSHI BAR!!! Super cena Giappo sushi, evviva evvivaaah! Purtroppo essendo in una decina (si ringraziano e salutano i partecipanti: Sassa, Marzia, Matteo, Antonella, Maro) abbiamo fatto due tavolate, che in realtà è proprio un poco come essere separati, comunque è stato molto divertente e abbiamo mangiato (almeno io!!!) come sempre troppo :P

Dopo la cena, abbiamo fatto un giretto alla sala giochi perchè quel santo di Matteo adora, come me, giocare al gioco in cui si balla.. così ci siamo fatti un giro!!! Beh, ho straperso e ho scoperto che è ingiocabile con i tacchi, però mi sono proprio divertita ^_____^

La serata si è conclusa in cucina, noi quattro, tranquilli tranquilli, a bere Tisana al finocchio digestiva per mandare giù la cena ^____^ Tante chiacchiere (Elven è crollato prima, ma noi tre irreducibili abbiamo continuato a ciattellare!!!) e poi alla mezzanotte e mezza siamo andati tutti a nanna :)

—-
DOMENICA mattina ci siamo alzati intorno alle nove, con una bellissima giornata di sole ad accoglierci :)
Colazione con thè al Litchi, focaccia calda e CREMA SPALMABILE NOVI, una cosa goduriosissima che ha portato Riccardo insieme a moolte altre squisitezze ^______^
Poi, abbiamo sfruttato lo splendido solleone e la giornata quasi tiepida, e abbiamo fatto una bella passeggiata fino all’Ekom, chiacchierando e godendoci la compagnia reciproca :D Abbiamo fatto pocapocaspesa per il pranzo, e poi per tornare indietro siamo passati prima dal porto e poi dalla spiaggia, davvero godendoci il tepore del sole e la temperatura mitica!!!
Tornati a casa non avevamo ancora fame, nonostante fosse già l’una, perciò dopo aver preliminarmente cotto gli spaghetti di riso (Gareth cuoco ha condotto tutte le operazioni!) siamo andati di là al nostro piccolo Cinemino Varazze per scegliere quale filmetto guardarci!
Il vincitore, su consiglio di Riccardo, è stato IL PIANETA PROIBITO, un classico della Fantascenza di fine anni 50 :) Bellissimo, veramente!!! E’ bello visto anche con i nostri occhi moderni e critici, è davvero forte :D

Dopo il filmetto, essendo ben le tre, la famina era giunta, così abbiamo gozzovigliato e mangiato gli ottimi spaghetti di riso “alla svuotafrigo con stile” del Gareth! Che buoni!!! ancora, ancoraaah!!! :)
E poi il pomeriggio, piano piano, è scivolato via! Tra grandi chiacchiere in realtà, seduti tranquilli al tavolo, a parlare :) Com’è bello trascorrere il tempo così :)

Il tempo però trascorre veloce, e abbiamo dovuto accompagnare Gareth in stazione per prendere il treno, alle sei… Speriamo di riuscire a vederci una volta ancora prima di Natale, e sennò speriamo di trascorrere di nuovo il Capodanno insieme ^___________________^

Tornati a casa, noi tre Riccardo Elven ed io, abbiamo deciso di trascorrere ancora la serata insieme, e abbiamo fatto una super partita a Axis And Allies: Europe. Elven con i tedeschi, io che avevo già giocato un’unica partita e che sono imbranatissima ho tenuto i Russi, e Riccardo, per la sua prima partita, ha usato Inglesi e Americani!!!
Alla fine hanno vinto i Tedeschi, ehi non me la ricordavo così la seconda Guerra Mondiale O_o ;)
Però, Riccardo ed io abbiamo giurato vendetta: la prossima partita non faremo gli stessi errori! Tremate, tedeschi di Elven, tremate :D:D:D

Mi serve un aiuto, da parte vostra!

Amici, Canti 8 Comments »

Allora, la situazione è questa: o mi calmo, o parto a rigare macchine.

Antefatto. Alla fine della rampa di scale che dal convento porta a Via dello Sperone, ci sono dei parcheggi a spina di pesce. Siccome subito a 3 cm dai primi scalini e contestualmente anche davanti al portoncino delle povere suore i bifolchi bastardi menefreghisti parcheggiavano in maniera da non lasciare alcun passaggio, il comune (teneri e ingenui) ha disegnato delle strisce pedonali e ci ha messo uno di quei bei pali a U capovolta bianco e rosso, proprio in mezzo alle strisce, per impedire alle macchine di parcheggiare lì.
Risultato? alla destra delle strisce, le macchine che parcheggiano nel posto legale, se si mettono un minimo male bloccano il passaggio tra loro e il paletto.
Alla sinistra, le macchine si infilano lo stesso tra il palo e le scale. E il passaggio svanisce anche di la. Il pedone, la suorina, la signora con la spesa, Paola, e chiunque debba salire le scale, deve fare delle cose assurde per passarci. Strusciarsi contro le macchine, passare sotto al palo, saltare i primi tre scalini.. Roba da matti.

E’ da prima dell’estate che ogni volta che capita questa situazione mi incacchio e progetto di stampare dei biglietti “minatori” da mettere sui parabrezza di queste persone.
Voglio suggerimenti sul cosa scriverci.
Chi mi dà una mano?

Esempio.
1) il parcheggio legale ma che blocca il passaggio
Gentile signore/signora, per cortesia presti attenzione a come parcheggia, perchè per via del paletto e degli incivili che parcheggiano qui a fianco, noi pedoni non riusciamo più a passare! La ringrazio molto per la cortesia, cordiali saluti.
Il pedone.

2) il parcheggio illegale che blocca il passaggio
Caro/a signore/a.
Sei uno stronzo patentato. Se tu parcheggi la tua macchina in questo modo la gente non può più passare dalle scale! Ricordati: mi sono segnata la tua targa, e il tempo che ho investito nello scriverti questo biglietto la prossima volta lo uso per rigarti con una chiave la macchina. Poi chiamo i vigili. Ci siamo capiti?

Se avete proposte più diplomatiche o colorite, mi serve aiuto!

Buona serata a tutti

Amici, Canti 2 Comments »

Oggi è stata una giornata strana, il giusto proseguimento di una settimana strana.
Iniziata non tanto per il verso giusto forse, e a momenti alterni una giornata innocua o terribile.
E’ stata una di quelle giornate da buttare via, anzi: SAREBBE STATA una di quelle giornate da buttare via, se non fosse per due persone: Elven, e Riccardo :)
Elven, perchè svegliarmi con lui è proprio un toccasana. Il risveglio è stato bruttino. Un’altra notte fastidiosa di sogni e di poco riposo, e un terribile mal di testa al risveglio. Poi, una scenetta buffa che Elven mi ha fatto appositamente per farmi sorridere, e sono scoppiata a ridere di gusto! Il mal di testa è svanito come neve al sole, e la giornata ha ricominciato a splendere.
Grazie ad Elven, sono andata in ufficio alle 9.00 sorridendo.
f
La mattina è stata molto impegnata, ma mi pareva fruttuosa. Perciò, è scivolata rapida, e presto è giunta l’ora di pranzo! Oggi, niente palestra. Mi sono vista con Ric all’una, e siamo andati a pranzare insieme per chiacchierare un poco. Beh, questo è stato il secondo toccasana della giornata. Si, abbiamo affrontato anche argomenti che portavano il silenzio e la tristezza. E’ inevitabile. Però, ci siamo fatti delle sonore risate parlando anche di cose belle, abbiamo toccato argomenti belli, abbiamo pianificato sabato, abbiamo rievocato il passato, e colmato lacune dei cinque anni di lontananza. Mi sono davvero divertita, e sono tornata in ufficio alle 15.00, dopo averlo salutato, con il supersorriso :)

Purtroppo, ogni tanto capitano quelle giornate che un lavoro proprio non ti viene. Che ti sforzi, ti impegni, dedichi tutto l’impegno a una cosa, che tral’altro dovrebbe essere semplice, e non c’è verso. Ne hai altre 5 in scaletta, e avevi programmato di finire questa in mattinata, e invece al rientro scopri che così non va bene, e devi ricominciare da capo. E le cose non si incastrano, come pezzi di un puzzle malformato.
Dedichi ogni minuto e briciola di energia per fare quella cosa, e niente!
Fastidiosissimo.

Così, sono rientrata a casa alle sette incavolata, infreddolita e delusa.
Cosa mi ha riportato il sorriso e la serentià ora? Le due persone di prima, più Sergio Leone.
Elven, perchè mi ha telefonato. Anche se ero stanca e nervosa, il solo sentirlo mi ha rasserenata :)
Riccardo, perchè ho intravisto su gmail che mi ha scritto e ho subito letto le poche righe che mi ha dedicato. Leggere le cose belle che ha scritto, e di quanto la pausa pranzo insieme abbia giovato anche a lui, mi rasserena :)
e poi sento delle frasi epicissime provenire dallo schermo di là, e subito corro richiamata dall’adorazione che provo per la Trilogia del Dollaro! E infatti stanno proiettando PER UN PUGNO DI DOLLARI.
Stramitico. Quei cinque minuti, a fianco di papà, sul divano, con Shinobi da accarezzare e Clint Eastwood e il suo sigaro sullo schermo, mi hanno atta sorridere ancor di più :)

E ora? Ora sono stanca, perciò tra non molto vado a letto.
Speriamo di non sognare ^_^°

Sogni di notti d’autunno

Sogni 8 Comments »

E così, sono un bel po’ di notti che non riesco a dormire senza sognare. Nonostante tutto, sono sempre sogni angoscianti almeno in un certo senso, e molto confusi. Di quelli non delineati, che hanno senso nella tua mente ma appena tenti di descriverli perdono significato.

Io sogno spesso, in realtà, e spesso mi ricordo perfettamente il sogno. Però, a volte ci sono di quei sogni che in realtà non ti fanno riposare, quel tipo di sogni che ti svegli un po’ turbato, e stanco. Oggi poi, proprio appena sveglia, avevo un leggerissimo mal di testa (dettato più dal raffreddore che altro, però era lì, latitante..).. insomma, che devo fare per non sognare un attimo?!!?

Mi viene in mente una striscia di Eriadan, in cui lui è nel letto e intorno a sè ha tutte le sue mille e mille idee e i suoi pensieri che continuano a parlare incessantemente, e lui con la testa sotto il cuscino che urla di smetterla e di stare zitti un attimo! Ogni tanto capita anche quello ne? Che sei lì nel letto e non vuoi altro che dormire, ma la tua mente continua ad arrovellarsi e a elaborare pensieri e concetti, anche senza un senso ma che seguono comunque la logica grammaticale O_o

Ma qui si parla di sogni, non di pensieri.
Questa notte ho sognato robot, stile “Io Robot”, robot senzienti casalinghe che poi sviluppavano una coscenza propria.. mah O_o

A me sì cara vieni, o sera..

Canti, Sogni 3 Comments »

Beh, non che io mi trovi d’accordo con il punto di vista di Foscolo, in realtà :) Non amo la sera nè perchè è essa la morte di ogni giornata, ricordandoci che la morte ci attende, nè perchè mi fa appunto pensare alla morte, nè perchè fa dormire il mio spirito guerriero :)

Amo la sera.. beh una volta ne parleremo, ora sono stanca e volevo solo fare un post tranquillo. Tra poco andiamo a Varazze, Elven ed io. Una bella cenetta insieme, e poi attenderemo l’arrivo di Mauri e Matte, per giocare. Sono un po’ stanca, e molto raffreddata. Passo il tempo a soffiarmi il naso! Pare che anche Elven abbia un po’ di maldigola e di malessere..
viva l’estate, abbasso i malori autunnali..

buona serata a tutti.

Nulla di particolare oggi

Canti 3 Comments »

Il weekend è stato davvero bello :) uno di quei weekend rilassanti che scivolano via troppo in fretta, ma sono belli!

Venerdì è stata una super serata :) Ci siamo trovati a Varazze con Marzia e Sassa, a casa da noi. Risotto allo zafferano e piselli con la pancetta, una super cena squisitissima :)
Pieni come dei barilotti, siamo andati nella cameretta e ci siamo piazzati ai posti di combattimento della postazione Cinema :) DVD di Prova a Prendermi, che ci ha fatto trascorrere un paio d’ore davvero interessanti! Che bel film! E’ ovviamente reso ancor più interessante dal fatto che è una storia vera, ma è proprio proprio bello e coinvolgente :)
Dopo il film, abbiamo dato luogo all’OPERAZIONE CIOCCOLATA CALDA, #1. Invece delle buste di ciobar, via di natura: latte, farina, polvere di cacao, zucchero di canna.. misteriosamente il nostro composto, amalgamato con cura e seguendo le dosi della ricetta, non si è addensato nemmeno dopo mezz’ora che bolliva.. così alla fine ci siamo arresi e accontentati, e abbiamo gustato una cioccolata calda OTTIMA ma liquida, che abbiamo abbellito con panna montata e gelato!
Alla fine eravamo in overdose da zuccheri ^_______________^

Sabato mattina tranquilla di faccende e pulizie, giretto al mercato, pranzetto con Elven, pennica in camera, e poi un po’ di traffichìo all’avventura (e ai carri armati) insieme in cucina :) che meraviglia!
Nel tardo pomeriggio ci siamo avviati verso Finale, per trascorrere la serata ospiti di Raffa, Marco e Micol :) E’ stata una bellissima serata! Una cena semplice, e poi abbiamo provato l’espansione di Puerto Rico che abbiamo comprato loro a Lucca. Giochi con la bimba, Guilliottine, Carcassonne.. e poi stravolti e stanchi tutti a dormire ^_^
Nel complesso proprio una bella serata! Micol è una favola e cresce tanto, è sveglia ed è un piacere giocare con lei :)

Domenica, dopo un risveglio tranquillo e un po’ di giochi con Micol, abbiamo salutato e siamo venuti a Savona, per pranzare dai miei :)
Dopo un (purtroppo abbondantissimo) ottimo pasto, tante chiacchiere a casa e poi siamo andati da Renata e Donato per giocare a D&D.
Ora che so che posso salvare il party intero con i seguenti tre tiri di d20:
– 1
– 6
– 7
so che sono immortale, e niente potrà mai fermarmi.

ps.
Riccardo, mi hai ufficialmente passato il super raffreddore ;) passo il tempo a soffiarmi il naso, già da sabato..

Pensieri e Weekend

Amici, Sogni Commenti disabilitati su Pensieri e Weekend

Sono un po’ stanca..
ci aspetta una super serata, spero di riguadagnare le energie!

Vengono Marzia e Sassa, a cena. Risotto allo zafferano e piselli con la pancetta :)
La scusa ufficiale della serata è che poi ci faremo la CIOCCOLATA CALDA :D questa volta, però, niente Ciobar: vedremo che succede ^_^

Domani andiamo da Marco e Raffa e Micol :) e tra un po’ di mesi ci sarà un quarto nome da aggiungere all’elenco dei Genta ;)
Beh, mi aspetta un weekend spero rilassante.

Tanti pensieri stanotte hanno condizionato il mio sonno. Buon weekend a tutti! :)

Amicizia e Felicità

Amici, Sogni 4 Comments »

I muscoli stanchi per l’allenamento in palestra.. quella leggera sensazione di leggerezza, che ti convince che se per caso posassi la testa sulla scrivania ti addormenteresti, ma in realtà è solo rilassamento perciò puoi reggere al pomeriggio lavorativo.

Tanti pensieri per la testa, tanti sempre oggi in particolare.

Oggi è il compleanno di Micol! Auguri a Micol, la piccola primogenita di Raffaella e Marco :) sabato saremo con loro, cari amici con cui condividiamo volentieri serate in allegria. La bimba, che mostra già palesi segni della determinazione e dell’intelligenza della sua mamma e del suo papà, compie oggi un anno!
Mi ricordo che una volta, ormai almeno tre anni fa, Giuliano ha detto “eh, ti accorgi di stare invecchiando quando i tuoi amici, intorno a te, iniziano a sposarsi. Quando poi cominciano a fare figli.. quello è il momento cruciale in cui sai che ormai sei fregato!”. Ridemmo insieme di questa battuta, al tempo :)
Sono felice di vedere amici che si sposano, anche se non ne ho poi molti ancora in realtà ;)
Purtroppo, la vita non riserva solo notizie positive, e così in questi giorni sono triste e pensierosa; i miei pensieri vanno a due anime tristi, che stanno affrontando un periodo orribile, che pare le porti ora alla separazione. Auguri di cuore, che tutto possa risolversi al meglio e senza troppa sofferenza :°(

E così mi trovo a pensare ai casi della vita.
E, come spesso mi accade, all’amicizia.
Non che io sia proprio un filosofo incarnato, però spesso rifletto su quanto io dia importanza all’amicizia. Sono circondata da persone care, persone a cui voglio bene, AMICI con cui amo trascorrere il tempo, di cui mi interesso, a cui confid pensieri e problemi, con cui condivido interessi e chiacchiere, amici che so di poter pensare al mio fianco in momenti di bisogno, amici che hanno bisogno di me a momenti, amici vicini e lontani, la cui stima per me è importante da ottenere, che hanno il mio rispetto e la mia fiducia.

Una volta, ho descritto a una mia conoscenza, una persona di cui sapevo davvero molto poco, un mio punto di vista sui rapporti interpersonali, e su se stessi, e sull’AMICIZIA. Capitano momenti della vita in cui ci si sente soli e disperati, in cui si soffre e non ci si riconosce più in se stessi.

Ciò che ci succede ci cambia, ci muta, ci trasforma, ma le cose che ci compongono (sentimenti modi di fare pensieri, tutto) non se ne vanno mai.
Cambiano ma non spariscono. C’è un momento della vita in cui ci si sente uno schifo. Ma, dico io, cii sarà stato un momento della vita più o meno lungo, più o meno preciso, in cui invece ci si sentiva a posto. Se torniamo con la mente a quel periodo, possiamo “estrapolare” delle caratteristiche, dei pensieri o dei comportamenti che si avevano e che ci attribuiva con orgoglio, cose di sè che se ci ripensi pensi che erano ok, che ti piaceva essere così.
Secondo me bisogna sempre tenere di conto queste cose, e riappropriarsene quando se ne sente la mancanza. Ovviamente è tutto diverso, si è cambiati, cresciuti e si hanno subito esperienze -evidentemente anche trist-i che ci hanno influenzato molto, ma questo non ci toglie la possibilità di rimettere in gioco valori di noi stessi che avevamo “perso per strada”.

La disperazione è una cosa terribile, ricordo cosa vuol dire. Io sono stata fortunata, o abile, non so, dopo poco tempo che la disperazione mi corrodeva nel profondo, tutto sapeva di cenere, niente aveva più profumo, ho deciso che non aveva senso. Ho ripensato a quando ero felice anche senza una persona specifica al fianco, ma accompagnata semplicemente dai miei sogni di trovare un principe azzurro, e al fatto che la vita aveva luci e colori splendenti anche allora.
Perchè io ero un prisma, come ognuno di noi può essere, e il prisma assorbe il raggio di luce e gli dà molta importanza, trasformandolo agli occhi in tantissimi colori.
Così, ho accantonato la disperazione e sono tornata prisma, e quel periodo in cui sono stata sola trasformavo la luce bianca degli altri in colori bellissimi.

Poi trovi la tua “metà della mela”, e concentri le tue energie su una persona specifica, ma ormai hai capito che tu sei e sarai sempre un prisma, anche se la Persona, compagno o compagna di vita, cambierà cammino e si allontanerà da te.
Però sai che non capiterà, perchè la mela dev’essere unica, ed è questo che dà forza, e che rende così bello vivere.

Io vorrei poter aiutare tutti i miei amici che provano quella disperazione che ho provato io, aiutarli a passare questa esperienza come l’ho passata io, con più positività possibile, perchè nel momento in cui capisci davvero quanto sei speciale anche “da solo”, allora puoi partire alla conquista del mondo.

Così è uno degli aspetti che definirei dell’amicizia: nelle nostre conoscenze, ci trasmettiamo raggi di luce. Tu mi hai offerto un raggio di luce, caro amico vicino e lontano. Io decido se trasformarlo o no, e in quale colore. E a mia volta, mando un raggio bianco per te. Sta a te decidere in cosa trasformarlo :)

D&D, La Settima Sessione.

Amici, Canti, Dungeons And Dragons 2 Comments »

Parafrasando il meraviglioso “Il Settimo Sigillo”, eccomi a narrare della sessione di ieri sera :)
Dopo la grande fiera di Pratoverde, e dopo aver partecipato con ottimi risultati alle gare, i personaggi hanno vissuto una tranquilla giornata post-festone, sbrigando piccole commissioni et simili.
Il giorno seguente, di mattina presto, giunge la convocazione di Hoven Handbreaker, capo della miliza.

Lord Dhelt in persona propone, tramite una missiva, un incarico ai pg. Indagare su ciò che sta accadendo al borgo di Ringsdale, dove pare che gli abitanti facciano, da più di un mese, tutti uno strano sogno ricorrente..
Il collegamento ai giocatori viene naturale.. che si tratti di qualcosa di legato al Signore degli Incubi??? :)

Mentre si organizzano per partire quanto prima per Ringsdale, un altro personaggio entra in scena, portando con se notizie terribili e importanti: Rashid Aiai Sierath, ambasciatore dell’Impero Mulhorandi, chiede di parlare ai tre eroi di R’rell, Ilg, Jalef e Tarantio. (rigorosamente in ordine alfabetico, così non litigate :P).
Così, nell’ombra silenziosa e quieta del chiostro del Tempio di Chauntea, le sue parole riecheggiano misteriose..
Il Profeta Eput-Ki, Mulan, più di mille anni fa predisse l’avvento di Shaggr’hat, il Demone, la Bestia, il Signore degli Incubi. Un demone che vuole assurgere allo status di divinità, arrogandosi i dominii del Sogno e dell’Incubo.
Eput-Ki predisse l’avvento di tre eroi, che sarebbero sorti a contrastare la Bestia.. Vento Libero, Mente che Uccide e Lame Danzanti…

Il momento ruolistico dell’Incontro con Rashid, della Nobile Casa del Falco, è venuto mi pare molto bene, sia come attenzione dei giocatori sia come atmosfera. Le reazioni, al termine del suo discorso, sono state contrastanti e ben giocate! Tarantio ha ben esposto il suo parere. Quando la fama e la gloria ti chiamano, in più per una nobile causa, bisogna rispondere alla chiamata.
Ilg si è dimostrato convinto delle parole del Mulan che ha attraversato il mondo per incontrarli, e disposto a saperne di più della faccenda. Nonchè molto soddisfatto che gli venga riconosciuto il ruolo che merita XD
Jalef, al contrario, è scettico e non si fida di questo straniero. Solo perchè un appellativo che potrebbe indirizzarsi a me compare su una profezia dell’Est, non vuol dire che io debba andare a morire nel lontano oriente nel tentativo di “salvare il mondo”.

Rashid Alai Sierath attenderà i Tre Eletti a Baldur’s Gate, tra dieci giorni.

Nel frattempo, il gruppo ha viaggiato verso Ringsdale, venendo attaccato nottetempo da un Rutterkin e altri due demoni! Sventata la minaccia, è giunto sul fare del giorno in vista del borgo, dove chissà quali misteri lo attendono…

Lucca Comics & Games, Domenica 4 Novembre 2007

Amici, Canti 12 Comments »

E così, domenica mattina ci siamo svegliati ben riposati nell’Albergo Da Beppe! Anche domenica è stata una giornata di solleone e caldo meravigliosa, proprio l’ideale per la fiera ^_^ se penso alle volte in cui c’è stato bellissimo tempo e io mi son detta “speriamo che sia così anche a Lucca”.. beh i miei desideri in tal senso si sono avverati :)

Siamo arrivati in fiera prestissimo, perchè siamo partiti dall’albergo con Matteo e Maurizio alle 9.00 :) Un poco di coda per prendere il bracciale, e via! Verso i comics! :) Abbiamo girato sino alle undici, Elven Matteo ed io, per gli stand dei comics dove noi non avevamo girato il giorno prima! E’ stato bello, non c’era calca e si vedevano bene tutte le cosine, e poi abbiamo trovato i bricchetti di latte in regalo al padiglione junior e me ne sono fatta scorta, come l’anno passato ^_______^
E subito dopo, siamo anche riusciti a incontrarci con Gareth! :D era una vita che non ci vedevamo e sono stata proprio contenta di riabbracciarlo e salutarlo ^_^
Dopo un modesto omaggio in focaccia, ci siamo salutati dal Digital Paladin e dopo non molto anche da Matteo, che ha continuato nei comics mentre Elven ed io ci dirigevamo ai Games :)

Abbiamo girato, acquistato un’altro set di tiles per i dungeon per D&D e curiosato le ultime cose che volevamo vedere, spostandoci per un poco anche con Donato, Laura e Mattia! Girando, abbiamo incontrato anche Riccardo! L’incontro con lui è uno dei motivi per cui posso denominare questo anno alla fiera come l’Anno degli Incontri Inaspettati! Ci siamo trovati così, per caso, in mezzo alla folla! E dopo molto tempo che non ci si vedeva e non si scambiavano che poche frasi, ci siamo ritrovati con piacere come i vecchi amici che in effetti siamo, raccontandoci dei bei ricordi insieme (i video che Danilo mi ha passato sono la chiave di tutto :D). Purtroppo non sono emerse solo novità piacevoli, ma chissà che questo non porti al rinascere di un’amicizia? :)

Girando, la giornata è trascorsa tranquillamente. Per pranzo ci siamo presi un bel panino dal vunciaro dell’anno scorso, visto che gli altri per un motivo o per l’altro avevano squagliato, e ce lo siamo mangiato al sole delle mura di Lucca.. poi siamo scesi in zona cosplay, abbiamo guardato i costumi e scattato un vero set di foto agli Spartani.. e poi abbiamo curiosato, riagganciandoci anche con Laura e Mattia, gli ultimi due stand dei comics che ci mancavano! (dove io ho trovato il braccialetto di Jack di Nightmare Before Christmas che desideravo tantissimo! :))

Infine, ormai alle tre e mezza quattro, avendo concluso tutti i giri che volevamo fare ci siamo diretti ai Games dove Renata mi aveva detto esserci Brizio e Valeria, per attendere poi lì Mauri e Matte per tornare a casa!
Dopo aver parlato un pochino con i miei cari sposini, ho avuto il secondo splendido Incontro Inaspettato della giornata!!! :D
Due figuri si sono presentati salutandomi, cogliendomi completamente alla sprovvista, ed erano nientepopodimenoche Fabio-Kroovian (che già avevo conosciuto due anni fa allo stan DL, al tempo) e Simone-Joram!!! :D
Giuro che è stato incredibile!!! Non mi sarei mai aspettata di ritrovare nel primo caso e finalmente conoscere dal vivo nel secondo due amici “di penna” così cari e affettuosi!!! :D Abbiamo subito iniziato a chiacchierare di tutto e di più, e trovarci lì in mezzo all’Indipendence Bay a parlare come vecchi amici è stato stupendo!!! Dopo poco ci ha raggiunti anche Neurone, che non avevo mai conosciuto dal vivo, e le nostre fitte fitte chiacchiere (da fa’ sanguina’ le orecchie, si dice così???) sono continuate per più di un’ora!!! Non ci fosse stato da tornare a casa, sarei rimasta lì a chiacchierare con voi per ore e ore, amici cari :)
E’ stato incredibile trovarsi faccia a faccia con Joram, che immaginavo ben lontano, nei lidi di Roma, e con Kroovian e con Neurone che mai avrei immaginato di incontrare finalmente lì e poi con Kroovian non avevamo potuto chiacchierare tanto e bene la prima volta e mai avrei sperato di trovarvi tutti e tre lì e chiacchierare con voi e… e.. e sono proprio felice che sia successo!!! ^______________________^

Purtroppo quell’ora di chiacchiere è scivolata via veloce, ed è giunto il momento di andare! Ma Joram e Kroovian, premurosissimi, mi hanno fatto un meraviglioso regalo! Il secondo libro edito dalla associazione culturale creativa di cui fanno parte, la Luna nel Pozzo!!! Il libro è una splendida raccolta di racconti e di poesie scritti da loro e da altri ragazzi dell’associazione, e loro mi hanno anche messo una dedica personale al momento di regalarmelo *_*
Cari ragazzi, non so come descrivervi il piacere immenso che mi ha fatto questo gentile pensiero che avete avuto nei miei confronti.. spero un giorno di ricambiare :)

E così, è iniziata l’Odissea del ritorno..