Brrrr!

Canti 5 Comments »

Ci svegliamo dopo una lunga notte di vento e sogni assurdi.

Il termometrino in bagno segna temperatura esterna 3 gradi. Entro in assetto da combattimento: cappello di lana nera con pon pon. Calze di lana bianche/grige. Gonnella nera. Maglione delle Isole Aran. Gigacappotto.

Fuori, incontriamo prima nevischio e poi all’altezza di Grana (Albisola), neve. A Savona piove.

Entro in ufficio. 17 gradi. Nacchio!

Pomeli e fotografie :)

Canti, famiglia, Fotografie Commenti disabilitati su Pomeli e fotografie :)

Soprattutto per via della momentanea morte del mio povero pc nelle scorse settimane ho saltato qualche upload delle mie fotografie su flickr. Con brevi salti temporali, ecco quindi caricate le foto di

261008_Varie (33)Domenica 26 ottobre 2008: come stranamente non ho raccontato (sommerso dall’evento del matrimonio di Danila e Roberto!) il 26 ottobre è stato il compleanno di Fabietto :)

Abbiamo festeggiato con il solito pranzo casalingo e una bella torta!

A sera invece abbiamo trascorso la serata con Riccardo a casa da noi, solo Elven lui ed io, cenando tranquillamente e poi vedendoci un bel film (Dracula’s Legacy, di cui un giorno parlerò!). L’evento epico della serata è stato l’assaggio del mitico Pomelo, grazie a Riccardo che ci mostra tali splendidi frutti :D

IMG_9755• 18 Novembre 2008, serata da Marco e Raffaella! Il set ha poche foto.. ma le coloratissime foto della bella serata passata da loro sono encomiabili :) Abbiamo finalmente conosciuto Jacopo, il neo nato, e Micol è sempre più straordinaria ;) Non ho parlato di quella serata, ma era davvero tanto che non ci vedevamo con loro e ci siamo molto divertiti: dopo aver messo a nanna i bimbi abbiamo giocato a Niagara, ho vinto entrambe le partite, e poi a Coloni di Catan ;)

• 22 Novembre 2008 -foto della cucina “sventrata” e della serata insieme!Novembre2008 139 Come ho raccontato, abbiamo buttato giù il muro (hanno in realtà.. si ringraziano i fratelli Cerruti) e dopo aver ripulito nel pomeriggio abbiamo cenato con Riccardo e Fabiana e Massimo :)

Poche foto, ma rappresentative della giornata ;)

23 Novembre 2008 -festeggiamenti familiari per il compleanno della mamma! :D anche qui ho raccontato, e finalmente ecco le foto!

Beh, direi che è praticamente tutto..

ero proprio rimasta un poco indietro ;D

Novembre2008 160

Soddisfazioni tecnologiche :P

Canti 1 Comment »

Ieri sera per la prima volta da tre settimane ho fatto le mie cosine al pc senza danni nè impedimenti. Ho pastrocchiato con le mie foto, archiviato, ordinato, raccolto, e elaborato con successo 3 regali fotografici pro natale.

Son soddisfazioni :)

Priorità.

Canti 2 Comments »

Oggi sono salita a casa a pranzo, una rapida toccata e fuga dalle 13 alle 14.
Alle 13.30 avevo finito di mangiare.. il tempo per mettere su un paio di cose nel pc, che pare funzionare di nuovo, e alle 13.40 ero pronta a uscire e passare in posta a pagare la bolletta prima del rientro in ufficio.

Poi Shonobi è venuto per la sua dose rituale di coccole.
Le priorità erano chiare.

In posta passo domani.

Capoeira

Canti 3 Comments »

Il martedì, una settimana si una no, adesso alla Zenith di Via Pia fanno sia il solito Total Body sia Capoeira.

Oggi finalmente ho provato la Capoeira.
Ho male ai glutei, le gambe mi pare di non averle, ho ancora male alle mani e alle dita, e mentre scrivo alla tastiera mi tremano le mani. Avevo il fiatone, ero stravolta.
Erano anni che non mi stancavo così ad allenamento.
Erano anni che non mi divertivo così a fare “ginnastica”.

Mi è venuta nostalgia ;)

Dungeons And Dragons: sessione #49. Licantropo si o licantropo no?

Amici, Canti, Dungeons And Dragons 11 Comments »

Ricongiuntisi tutti di nuovo di fronte alla torre dell’Alchimista, i nostri accompagnati da Eilif il nano sono scesi di gran carriera a cercare di salvare Durzh dalle grinfie del licantropo Bloodbeard!

Saltando a piè pari, saggiamente, il piano delle camere da letto dei nani e il piano del magazzino, i nostri si sono avviati per la scala che conduceva di sotto al laboratorio di Durzh. Purtroppo però uno dei gradini nascondeva una trappola, evidentemente progettata dal paranoico alchimista, trappola che triggerata ha evocato un gigantesco elementale della Terra! Con un paio di poderosi colpi la creatura ha mandato k.o. Ilg, che è stato salvato a pelo da Tarantio che si è infilato con grande rischio tra le zampe dell’elementale, e poi curato a pelo a -9 da Rashid.
Accerchiatolo nella stanza del magazzino, gli altri hanno combattuto strenuamente per distruggerlo, messi però in difficoltà dalle altezze irrisorie delle stanze naniche -cheimpedivano loro i movimenti.. Jalef si è trovato a combattere in orizzontale su una parete per muoversi meglio, grazie alle pantofole del ragno della Benedetta….

Finalmente concluso il difficile combattimento, sono corsi di sotto dopo essersi curati sperando di salvare il nano. Ad attenderli però hanno trovato Bloodbeard, nano chierico licantropo, che forte dei propri incantesimi di potenziamento li ha affrontati spavaldamente, e uno gnomo licantropo (nonricordoilnome!) che ha lanciato contro di loro le proprie magie e combattuto con i furtivi di un ladro..
Il combattimento si è rivelato ostico, le reistenze dei due licantropi ben li proteggevano, ma le blaste di Ilg hanno ben aiutato, così come la combattività di Jalef Kennane Tarantio. Questo però non ha impedito ai due licantropi di combattere come demoni e di morsicare più volte quasi tutti i pc!!! :O

Alla fine Bloodbeard è caduto, e lo gnomo ha tentato di fuggire ma i pg lo hanno bloccato, catturato ed interrogato: è venuto fuori che il gruppo di nani licantropi, contaggiati da un werewolf anni addietro nei loro cunicoli, ha formato una banda malvagia, che per sopperire al proprio bisogno di un rogue ha contagiato e coinvolto anche lo gnomo. Sono venuti da Durzh, entrando dalla finestra sulla cascata della torre, nottetempo… perchè volevano una medicina che aiutasse a meglio controllare gli effetti della licantropia, per essere più forti.. quando lui si è rifiutato hanno ucciso le altre guardie e buttato l’alchimista giù dalla finestra!

I nostri eroi hanno perlustrato quanto rimaneva della torre, ma nessun indizio dà a intendere che questo luogo sia sorto sui resti della torre di Eput-Ki..

Del weekend, di muri e di cucine.

Amici, Canti 5 Comments »

Questo appena trascorso è stato decisamente un weekend fuori dalla norma :)
Sabato alle nove, nove e mezza, Elven Benito e Paolo e Roberto si sono presentati alla porta di Via Milano 24/18, in formazione e in assetto da combattimento, armati di martelli teli e secchi.
Hanno iniziato, dopo attento sopralluogo, a buttare giù le due pareti che separavano il cucinino dalla sala.

Paola e Giuliana sono fuggite da questo inferno di devastazione per fare un giro al mercato, in felice tranquillità, e a mezzogiorno al loro rientro tutto era già finito :)
Così, dopo un caldo pasto in famiglia, io ed Elven (abbandoniamo la narrazione in terza persona va..) abbiamo pulito la cucina -che era ovviamente devastata dalla calce e dai calcinacci :)- dalle 15 alle 16.30! Abbiamo ripulito tutto, i due armadi della stanza e i pavimenti etc etc, e quando è stato nuovamente tutto brillante e pulito ci siamo avviati con Giuliana e Benito ai vicini Mobili Vallino.
si, perchè di fronte al muro finalmente tolto, all’ampio spazio ora disponibile, e alla tristissima soluzioncina cucina che abbiamo al momento, abbiamo deciso che fatto 30 si fa 31! Già che abbiamo rotto, già che le piastrelle sono da cambiare, già che faremo i lavori.. ci piazzeremo anche una bella cucina nuova di pacca fatta su misura :D

Ai Mobili Vallino non c’era niente di che, ma per il vero assortimento bisogna andare alla sede di Albisola. Il gentilissimo nonricordoilnome ci viene in casa mercoledì, si prende due misure e ci disegna la sua proposta di cucina, e ci fa un preventivo. Sabato ci vedremo a proposito per valutare cosa ci propone! :)

Così è giunto ridendo e scherzando il sabato sera, che ci ha visti dirigerci al buonissimo Ristorante Cinese Pechino dove abbiamo cenato in compagnia di Riccardo e di Fabiana e Massimo, che ormai non vedevamo da ben prima dell’estate!
Abbiamo incredibilmente trovato un momento di sinergia tra gli impegni che ci permettesse di vederci, e oltre a tutto -siccome a loro un impegno che avevano in serata è saltato- abbiamo potuto trascorrere tutta la serata insieme :):):)
E’ stata una serata piacevolissima!!! Al ristorante abbiamo mangiato ai quattro palmenti, e chiacchierato bene e a lungo :) Poi ci siamo spostati in casa, anche se la cucina era priva dei soliti arredamenti per via dei lavori, e abbiamo trascorso un divertente dopocena lì, a bere thè al wiskey e limoncino, chiacchierare di italiani e scozzesi (Riccardo è appena tornato dalla Scozia!), e di mille altre cose, e goderci la serata ^_^
Sta volta ci siamo ricordati di fare un autoscatto (che appena passerò sul computer metterò online! :))

— Domenica mattina ci siamo svegliati con nuove energie (???) e ci siamo diretti con i soliti orari e soliti ritmi a Savona! Unica differenza, dato che si festeggiava il compleanno della mamma (che è oggi, 24 novembre: auguriiih!) ho cucinato io! quindi a mezzogiorno mi sono messa a spignattare e ho preparato riso basmati con pollo al curry e verdure al curry! :)
Il pranzo è stato un successone e la mamma ha molto gradito anche i regalini di compleanno :)

Nel pomeriggio, dopo il burraco rituale (ho vinto! Ho vinto!!! io e la mamma abbiamo vinto!!! Segnatelo sul calendario!) Elven ed io ci siamo diretti con la sicurezza di un daltonico che passa con il rosso al Centro dell’Arredamento, che io conosco bene per motivi di lavoro e di cui volevamo valutare le cucine!
Abbiamo trovato un modello, Diana della Arredo3, che ci piace un casino. La gentilisima signorina Anna ci ha fatto tutto il disegno e il prospetto pro preventivo per la nostra soluzione di spazi, e anche il prezzo per quanto mi riguarda mi soddisfa molto.

Adesso vedremo cosa ci dice i Mobili Vallino, e faremo le nostre valutazioni.
Purtroppo però temo che prima di gennaio non si possa avere la cucina nuova -_- I nostri ospiti di capodanno dovranno convivere con la cucina spezzata :D

Il freddo!

Sogni 4 Comments »

Ci sono alcuni segni inequivocabili, sanciti dai più antichi e sacri testi della nostra cultura.
Hanno radici profonde, che penetrano nella passata saggezza dell’uomo e precludono orrori inenarrabili.
Questi Segni sono come i sigilli che, spezzati uno dopo l’altro, aprono le porte alla consapevolezza che il Gelo è arrivato.

Quando appena esci ti pizzica il naso e ti lascrimano gli occhi.
Quando dopo solo tre minuti che stai ferma ad attendere la corriera in Via Nizza cominci a tremare.
Quando le dita delle mani fanno così male, sono così irrigidite dal freddo, che non riesci a toccare i pali della corriera per tenerti e preferisci rischiare di cadere ad ogni curva.
Quando senti che gli orecchini sfiorano il tuo collo, per un movimento della tua testa, e lo senti perchè percepisci una fitta lancinante che è il metallo gelido che ti tocca la pelle.

Ed infine, quando Paola tira fuori il suo Giga Cappotto dall’armadio.

Allora si. E’ ufficialmente arrivato il freddo.

Petizione per David Gemmel: ristampiamo i suoi romanzi!!!

Romanzo, Sogni 3 Comments »

Oggi ho ricevuto una mail da un ragazzo che come me adora David Gemmell, e che mi ha quindi notificato una interessante raccolta di firme.
Ve la giro, cari lettori, perchè anche io desidero molto che i suoi libri vengano ristampati :)

Ciao Paola,
ti scrivo in quanto (a giudicare dal tuo sito “IL SOGNO DI IMIZAEL”) mi sembri gradire i romanzi fantasy di David Gemmell… e penso di conseguenza che possa interessarti la seguente petizione, per convincere le case editrici detentrici dei diritti a ristampare i suoi romanzi più datati e ad oggi introvabili:
http://www.petitiononline.com/r0rdrfdd/petition.html
Se pensi che valga la pena di aderire all’iniziativa, per “firmare” on-line basta un click…
E, naturalmente, se conosci altri possibili appassionati sentiti libero di avvisarli; vista la difficoltà del compito, più “firme” raccogliamo meglio è…
Ciao comunque!

Keyosgaxiburq

Perciò se amate Gemmell, firmate!
http://www.petitiononline.com/r0rdrfdd/petition.html

Il sogno di Lucca 2008 -l’incredibile notte di Paola.

Amici, Canti 3 Comments »

Avevamo interrotto il racconto al momento in cui, la sera di sabato, ci siamo salutati tutti per andare a dormire.

Trotterellando dietro al Dott.Arkjeff e ad Adriana, mi sono avviata con loro alla AA Tower House, là dove mi avrebbero ospitata per la notte! Come già descritto, la casa di Antonio e Adriana è favolosa. Si dispone su tre piani, con un paio di stanze a piano e una scala tortuosssa che conduce da un livello all’altro. La mia cuccetta per la notte era un fantastico divano-letto stile fouton, posizionato nella stanzetta quadrata al piano superiore, il classico studiolo con pc e tv :)

Insomma, siamo giunti a casa verso le due passate, se non erro, e dopo aver preso le lenzuola e sistemato il letto ci siamo salutati per dormire.
Io ci ho messo un po’ a prepararmi per la notte, facendo con calma anche già lo zaino per il giorno dopo e poi sdraiandomi con una bella pila di coperte sul fouton, con il cellulare a portata di mano pronto con la sveglia puntata alle 6.45 del mattino.

Ore 2.30 del mattino, Paola chiude gli occhi per dormire. Il silenzio della casa nuova, i rumori sconosciuti e l’atmosfera della campagna, fuori dalla finestra, e le molte emozioni della giornata facevano sfondo al suo dormiveglia.

Ore 3.00 del mattino, Paola si rende conto che probabilmente bere in una giornata circa un litro di Erva Mate è troppo. I suoi neuroni sono perfettamente svegli e coscienti. Si chiede preoccupata se riuscirà a dormire.

Ore 4.30 del mattino, Paola si sveglia all’improvviso. Occhio pallato e vigile, riflessi attenti, la consapevole sensazione di provare una irresistibile attrazione verso il bagno. 5, 6 litri di pipì, aaah, si torna a dormire.

Ore 5.20 del mattino, Paola apre gli occhi nella notte buia. Di nuovo quella strana sensazione di aver visitato le cascate del Niagara. Mentre fa di nuovo pipì, Paola si chiede se un litro di Erva Mate, una bottiglia di coca cola, e acqua e vino a cena forse non alterino la diuresi di un essere umano. Tirando l’acqua nel silenzio della Tower House, Paola si chiede se non stia disturbando con tutti quei rumori i suoi ospiti..

Ore 6.20 del mattino, Paola ode un leggero tintinnìo nell’aria.. sorride tra sè, pensando alle fate, e si gira dall’altra parte.

Ore 6.25 del mattino, un altro tintinnìo più insistente sveglia Paola, che dormiva accoccolata in posizione fetale dando le spalle alla porta di ingresso della stanzetta. Il cervello di Paola le suggerisce la presenza di uno o più dei gatti di casa, che hanno un campanellino al collo.
Il vago pensiero cosciente è “fiiiico magari vengono a farsi fare le coccole..” ..Paola si riaddormenta.

Ore 6.30 del mattino, un fortissimo ringhio e dei soffi violenti svegliano Paola.
Primo pensiero “oh no la Micia Nera si sta arrabbiando con uno dei mici.. beh tanto Antonio mi aveva avvisata che lei spesso viene sulla poltrona di pelle dello studio a dormire. La cosa non mi riguarda, è lontana!”
Ringhi e soffi sempre più forti. Rumore di campanelli.
Paola si rialza sul gomito e stavolta guarda la situazione. La micia nera è incacchiata come una biscia, perchè Micio Gennaro si sta avvicinando a Paola con chiari intenti di coccole. Inoltre, dettaglio non trascurabile, Micia Nera stava accoccolata SU Paola, a mò di triclinio, stesa sulle sue gambe!!!
Al che la scena si svolge con chiarezza preoccupante..: Micio bianco continua imperterrito ad avvicinarsi, mentre i ringhi di Micia Nera e i suoi soffi si fanno temibili e violenti come quelli di una pantera nera a cui hanno pestato la coda e pure la canzonano.. Paola comincia ad allontanarsi di qualche centimetro, preoccupata.. perchè Micio Bianco la aggira mettendola così in mezzo tra i due gatti litiganti O_o

Inoltre, quando sposta la mano, Micio bianco addocchia il suo pollice come il migliore dei giocagatti e comincia a sculettare, tipica posa di gatto in caccia, per giocare. I ringhi di Micia Nera si fanno orrilmente crudeli.

Paola ha un flash mentale in cui vede che i due gatti le saltano addosso, uno da est uno da ovest. Flanking! Si vede già che corre dalla camera urlando, con i gatti appesi a mò di lampadario, e in un tripudio di sangue miagolii e urla entra nella camera dei due ospiti Antonio e Adriana in cerca di aiuto!

Per fortuna, questo non avviene. Infine sconfitto dall’ira di Micia Nera, Micio Bianco rinuncia alle coccole e trotterella via.
Micia Nera si riaccoccola sulla montagna di coperte. Paola, tanto per non saper nè leggere nè scrivere, va a fare pipì.

Ore 6.45 del mattino, suona la sveglia, per trovare una Paola sveglia e un po’ stordita da questa strana nottata, e che ormai aveva rinunciato a riaddormentarsi.

…continua.