Vigilia di Natale 2008

Canti, famiglia, Festa, Fotografie, Natale, vacanza 3 Comments »

241208Vigilia (58)Ieri abbiamo festeggiato in famiglia la Vigilia di Natale.

Come l’anno scorso, abbiamo allargato la rituale Cioccolata Calda al nucelo familiare che ormai è ufficialmente accresciuto ^__________^ Donato ed Elven si sono uniti a noi in questa nostra tradizione, e così ci siamo ritrovati tutti a cena come ogni anno, vicino all’Albero e ai regali, con la tovaglia rossa e il profumo di cioccolata calda nell’aria.

Abbiamo mangiato e riso e scherzato, e dopo la cena ho incatenato tutti al divano e ho mostrato loro il lavoro che ho fatto con il video filmato l’anno scorso durante la sera della Vigilia :) Ho montato le scene riprese da Elven e da me, e l’albero e il filmato al Presepe (che quest’anno non abbiamo montato) e abbiamo visto tutti insieme il nostro video, divertendoci a ricordare.. :D
Poi è venuto il momento di vivere l’oggi e non il passato ;)

Ci siamo seduti al tavolo come in un fumetto, tutti da una parte, perchè abbiamo montato la videocamera fissa sul cavalletto di papà in modo da filmare senza interruzioni l’apertura dei regali di quest’anno :)
E’ stato molto divertente :)

Abbiamo tutti ricevuto delle cose bellissime: io sono stata molto soddisfatta di come sono stati vissuti i nostri regali per gli altri. Papà era entusiasta del borsello da Kilt che gli ho preso in Scozia. Mamma era felicissima della sciarpa di lana scozzese, e oggi l’ha già indossata. A Fabio ha sconcertato la Tazza di Pisa, che quindi è pendente :D e Renata e Donato sembrano aver apprezzato il quadro con le nostre foto dell’Irlanda e il dvd del video :D

241208Vigilia (12)Il regalo più bello che ho ricevuto è quello di Elven. Stupendomi in modo speciale mi ha scolpito nel legno la scritta Elven Paola, in verde dipinta da lui, e sopra ci sono due cuori di legno rosa. E’ l’oggetto più bello del mondo, e io sono proprio fortunata.

Buon Natale a tutti voi :)

Sessione 52esima di D&D. La torre invisibile.

Amici, Canti, Dungeons And Dragons 2 Comments »

Ieri abbiamo giocato una luuunga sessione di D&D, giocando fino all’una di notte, tanto tutti tranne me oggi sarebbero già stati in vacanza quindi potevamo permetterci di fare tardi :)

I nostri eroi sono giunti alla cittadella nanica dove Rorhim Strongbeard li ha accolti calorosamente, e gli hanno spiegato di quanto accaduto alla torre del nano alchimista Durzh. Consegnatigli le medicine, si sono fermati per la notte in modo da parlare con un ranger nanico e fargli più precise domande sulla zona, al fine di trovare la torre. Il selvaggio e ispido nano Wolf ha parlato con loro, indicando la presenza di alcune antiche rovine di qualche avamposto umano lungo il fiume.

Dopo una notte trascorsa presso i nani, durante la quale Jalef è sceso ai primi livelli della cittadella per dare una mano a distillare ed imbottigliare la medicina per combattere l’epidemia, i pg si sono avviati di nuovo per la strada che conduce alla torre dell’Alchimista. Dopo un giorno di viaggio hanno deviato scendendo lungo il fiume, e con poche ricerche hanno trovato le antiche rovine non distanti da dove Tarantio ed Ilg erano riapprodati a terra dopo essersi buttati dalla cascata!

Le rovine si ergono frastagliate in una radura mooolto ampia, coperta da erba talmente alta da rendere difficile la visuale. Si sono subito messi a perlustrarle, e Ilg ha rischiato di finire giù in una specie di grosso buco profondo, a imbuto, e ricoperto di sterpi e vegetazione.. una trappola naturale!
Gli altri, mentre Ilg scendeva prudentemente a perlustrare il buco, trovando tracce di una specie di sangue viscoso e un dito mozzato di un Babau, hanno rinvenuto il corpo di un qualcuno, ormai solo scheletro, caduto in qualche modo dall’alto.
Guardando in cielo sono riusciti a fatica ad individuare una corda, a tratti invisibile.. Jalef si è avvicinato utilizzando la levitazione propria della sua razza, e ha seguito la corda sino a una ventina di metri dal suolo, legandoci a sua volta una propria corda.
Quando però Tarantio ha iniziato ad arrampicarcisi, e Kennan lo ha seguito, il loro peso ha spezzato la vecchia corda e sono rovinati giù -attutendo per fortuna la caduta con la loro agilità!

Mentre i personaggi decidevano il da farsi, e Ilg riemergeva dal buco che probabilmente era una antica prigione, il pericolo si è manifestato in forma di tre demoni che hanno attaccato all’improvviso il party! Un gruppo formato da uno Jovoc, che i pg già ben conoscevano per le sue proprietà tremende di condivisione del dolore, un infiammato Palrethee, e un grosso Zovvut.

Al primo round di combattimento Tarantio ha scoperto che il Palrethee brucia l’avversario che lo attacca con il proprio scudo di fuoco, mentre Kennan, l’unico a non aver combattuto uno Jovoc prima, ha scoperto che il danno che gli infliggi viene a sua volta a te inferto.. allora ha cominciato una lotta corpo a corpo con la disgustosa puzzolente creatura per buttarla nel buco, mentre Ilg distruggeva con un unico poderoso attacco mentale il Palrethee e Tarantio si ritirava strategicamente dietro la protezione di un muro crollato tra le rovine per curarsi.

Il combattimento è stato piuttosto impegnativo, gli sguardi dei tre occhi dello Zovvut risucchiavano livelli dopo livelli agli incauti che incrociavano il suo sguardo e lo Jovoc si autoferiva durante la lotta con Kennan.
Twenty ha preso la forma fisica di Abn’Jail, e il Dao ha aiutato curando e infliggendo danni ai demoni.
Infine, dopo molti sforzi, gli attacchi congiunti dei pg e di Tarantio tornato all’azione hanno abbattuto il Zovvut, e Ilg ha blastato con freddezza calcolatrice lo Jovoc, causando un dolore intenso a tutti e quasi autouccidendosi.. ma eliminando il demone una volta per tutte!
E’ stato epico :D

Risanate le ferite dello scontro, i nostri si sono in qualche modo ingengnati per salire verso la fantomatica torre, perchè Jalef volando grazie ad una pozione aveva ripercorso il tratto del lembo di corda rimasto fino a giungere ad un ingresso sospeso nel cielo.. individuando così un ingresso ed un corridoio adornato di statue. Dopo aver legato una serie di corde annodate tra loro alla base di una delle statue, ha gettato il lembo agli altri che in qualche modo sono infine saliti su.. tirando poi su Ilg e Twenty.

Si sono così trovati di fronte a questo lungo corridoio (che conduceva ad un arco aperto poi su una buia sala) adornato di dieci statue per lato, a foggia di uomini e donne decisi e cobattivi, ritratti in atti di azione.
Ilg dopo un po’ di tentennamenti di fronte al corridoio si è deciso ad attraversarlo mentre tutti lo seguivano, tranne Tarantio rimasto prudentemente all’ingresso. Ad un tratto però la pressione di una zona del pavimento ha attivato un meccanismo per cui ogni statua ha sparato dalla bocca una fiammata di fuoco! tutti i pg nel corridoio sono stati avvolti dalle fiamme, e sono stati costretti a buttarsi in terra e rotolarsi per spegnere il fuoco su se stessi! così facendo però Ilg ha rotolato su un’altra sezione di piastra e ha nuovamente attivato le statue, e mentre Rashid e gli altri urlavano di dolore per le bruciature Kennan ha detto “Ora basta” e si è lanciato lungo il corridoio in corsa, attivando la terza volta le fiammate… e tutti sono di nuovo andati a fuoco!!!

Quando si sono fermati un attimo a riflettere, hanno attraversato la zona in modo da non premere la piastra (con le pantofole del ragno, camimnando sui muri) notando una placca di rame sull’arco in fondo al corridoio.
Quando però uno di loro ha nuovamente messo i piedi su una zona poco oltre, si è sentita un’altra attivazione! Una voce rombante ha scandito le parole “SENZA FUTURO” e un’aura di paura ha colto i pg, terrorizzando Kennan che si è lanciato nel corridoio di corsa per fuggire.. premendo di nuovo la piastra e attivando per la quarta volta la fiammata!
contemporaneamente un fulmine è partito investendo in pieno il corridoio e Kennan e Ilg che erano ancora in mezzo, e poi una forte spinta come di una forza smodata li ha spinti verso indietro, verso il baratro e trenta mentri di caduta!!! Ilg ha saltato per non premere di nuovo la piastra, ma così è volato molto più indietro.. evitando per un pelo di cadere di sotto!

A questo punto si sono trovati a dover tornare in su, ma Ilg aveva capito male dove erano le piastre, quindi quando Tarantio ha spiccato la rincorsa e lo ha sollevato saltando quasi 7 metri (!!!) è però atterrato sull’ultimo pezzo di piastra, scatenando di nuovo le fiamme!

A quel punto quando Ilg ha tentato di dispellare i glifi di interdizione che c’erano sull’arco ha fallito, ma leggendoli con Read Magic hanno letto le parole “Guardare al passato conduce al futuro”.
E sono subito arrivati alla conclusione che camminare all’indietro li avrebbe condotti al sicuro attraverso l’ultima zona di corridoio.. e così è stato!!!!

To be continued :P

Racconto di un weekend in Toscana- lunedì 8 dicembre 2008 “In giro sotto il sole”

Amici, Canti, Festa, Fotografie 2 Comments »

IMG_0241E così infine, fin troppo rapidamente, l’ultimo giorno di vacanza è giunto!
Al mattino Elven ed io abbiamo coccolato a lungo il gatto Gennaro, consci che avremmo avuto nostalgia di lui più avanti. Ci ha dato il buongiorno dopo aver dormito con noi tutta la notte.. e anche se io avevo dormito molto profondamente, due o tre tappe notturne di “sveglia-coccole-fusa-nanna” le abbiamo fatte, Gennaro ed io.. la più mitica delle quali è stata quella in cui lui, in estasi per le coccole, si è sdraiato sul fianco di Elven e si rotolava lì, pancia all’aria, in un tripudio di fusa ron ron, e Elven dormiva lo stesso della grossa :D

IMG_0244Ci siamo ritrovati giù per la colazione con Antonio e Adriana, e dopo molte chiacchiere è infine giunto il momento di ripartire. Non prima però di aver fatto un glorioso autoscatto tutti insieme (micio compreso!!!)
In quella foto ci sono tutti i bei ricordi e le belle sensazioni di calore e di amicizia che possono al meglio rappresentare e sintetizzare questo weekend incredibile. Essere accolti in modo così spontaneo e affettuoso da tanti amici è una sensazione veramente splendida, una di quelle sensazioni che ti fanno pensare a quanto sei fortunato.
Non saprei come descriverla… :)

Proseguendo nei nostri giri mattutini, con Joram ancora con noi sino a mezzogiorno, ci siamo avviati -contro il freddo polare che quel mattino portava si e no due gradi- a visitare Cascina e l’Abbazia di San Savino, luogo caro a Kroovian e legato a molti aspetti della sua vita :)
La mattinata è stata colorata dalle squisite paste del migliore bar/pasticceria di Cascina, una cosa favolosa davvero, e dalla splendida Abbazia che baciata dal sole in quella mattina invernale si è rivelata a noi al suono delle campane -e al ragliare del buffissimo asino :)

Poco prima di pranzo però Joram è dovuto ripartire verso Roma, e ci siamo salutati. Non con troppa tristezza però, perchè per Capodanno quest’anno sarà con noi a festeggiare :)
Noi tre ci siamo avviati a Pisa, dove volevamo fare gli ultimi giri prima di ripartire a nostra volta.IMG_0257

Abbiamo passeggiato fino alla Legatoria e salutato di nuovo Antonio e Adriana (e acquistato i regali per mauri michi e pizzi), abbiamo visitato l’interno della Chiesa di Piazza dei Cavalieri, aperta in via straordinaria dato il giorno dell’Immacolata, e passeggiato per una Pisa ricca di mercatini di Natale e bancarelle :)

Mi è rimasto molto impresso un bel “parco”, tipo giardinetti, da quella fortezza diciamo non lontana dall’auto. Forse è meglio se Kroovian mi aiuta a ricordarne il nome, così non è molto chiaro ;)

IMG_0284Comunque, alle due o giù di li ormai era tempo di saluti. Un ultimo autoscatto, e via in macchina verso casa. Arrivederci anche con Fabio (e Giulia!!!) a Capodanno ;D

Grazie ancora a tutti per l’ospitalità e lo splendido weekend *_*

Racconto di un weekend in Toscana- domenica 7 dicembre 2008 “Cena da Re”

Amici, Canti, Festa, Fotografie, vacanza 3 Comments »

IMG_0187E così la sera di domenica siamo stati invitati a cenare dai supergenitori del Beholder vedetta di bordo, Kroovian! Eravamo un bel po’, il che fa davvero onore ai due santi che ci hanno accolti nutriti e sopportati ;)

La cena è stata luculliana! C’erano una vagonata di squisiti antipasti di cui non ne posso ricordare che alcuni, e poi altrettanti ne sono giunti in tavola a base di pesce! Dopo queste prelibatezze, abbiamo mangiato delle pappardelle al sugo di funghi porcini che erano una favola veramente *_*
Molti di noi erano già sazi, a quel punto, e Giulietta dopo qualche sorso di vino era euforica :)
Le risate si sono decisamente profuse alla proposta della gentilissima mamma Kroovian di un secondo, un arrosto nello specifico. Perchè risate? perchè tutti noi eravamo ben sazi, e invece Joram ha dato mostra di sè suscitando smodata ammirazione chiedendo di mangiare un po’ di arrosto :D Ma ancora meglio è stato il fatto che Giulia gliene ha rubato almeno metà :DIMG_0220
Dopo che lui lo tagliata, la forchetta di lei saettava rapida verso il piatto, e rubava :) è stato mitico!!!
Degne di nota le super patatine fritte che accompagnavano la carne, di cui anche quelli di noi più sazi si sono ampiamente serviti generose porzioni (me compresa :P)

La cena si è conclusa in maniera epica con una torta al cioccolato di mamma Kroovian INCREDIBILE, buonissima!!! *_*
Nel dopo cena inoltre ci siamo prodigati in alcune buffe fotografie, una nata dal tentativo di Giulia di mettersi sugli occhi delle belle stelline di plastica.. siccome l’unico modo per farle star su era sdraiarsi, a tutti noi è venuta in mente la tradizione di mettere due monete sugli occhi per il traghettatore, e da lì è nata la fotografia :P

IMG_0236La serata è continuata allegramente al tavolo di gioco, perchè dopo le fotografie abbiamo sorseggiato un buon thè caldo e fatto una roboante partita a Citadels, divertendoci molto!
E’ stata una bellissima serata davvero :)

Racconto di un weekend in Toscana- domenica 7 dicembre 2008 “una toscana a 5 stelle”

Amici, Canti, Festa, Fotografie, vacanza 2 Comments »

IMG_0050Domenica mattina ci siamo alzati presto, ma non senza la giusta dose di Gennaro-fusa, come da racconto della notte precedente :)

Pronti e carichi, abbiamo fatto due chiacchiere con Antonio e Adriana e poi siamo partiti verso nuovi orizzonti, salendo in macchina di Joram in cinque! Kroovian, Neurone, Elven, Paola e Joram! Cinque stelle per una giornata mitica ;D
Destination: San Giminiano.

I cavalieri mi han fatta stare davanti, per non farmi soffrire l’auto nella strada a curve che ci avrebbe condotti alla Città delle Torri! In realtà poi Joram guidava così bene, e le curve erano piuttosto dolci, che non avrei sofferto penso :°) Ho tanto apprezzato il gesto, anche perchè Elven Neuro e Kroovian devono aver viaggiato davvero scomodi.. grazie ragazzi :*)IMG_0076

Dopo un viaggio non troppo breve ma non troppo lungo, durante il quale abbiamo chiacchierato di giochi e di mille cose, siamo giunti alla spettacolare città di San Giminiano.
Abbiamo subito estratto macchina fotografica (Elven) e videocamera (Io), e cominciato a visitare la città. E’ davvero stupenda!!!
Abbiamo girato per viucoli con uno splendido panorama sulle colline toscane, abbiamo visto splendidi scorci di vie e torri, e il tutto passando davanti a splendidi negozietti alimentari per vie che salgono e salgono nel borgo :)

IMG_0089Abbiamo chiesto a un passante di farci una foto di gruppo dinnanzi a un grosso pozzo in una piazza principale di San Giminiano, ma per poi scoprire che si trattava di una cisterna.. Ma noi Lunapozzini vediamo pozzi ovunque :P

Poi siamo saliti sulla TORRE GRANDE, dopo un po’ di dubbi.. non eravamo sicuri di voler spendere i 5 euro per salire, ma poi abbiamo deciso di goderci il panorama dall’alto e che quindi ne sarebbe valsa la pena! E abbiamo fatto bene! :)
Dopo molti piani di scale si deve oltrepassare anche una strettissima scaletta a pioli, che conduce proprio al piano alto della torre dove impera la Campana, ma lì si che c’è un panorama con i fiocchi!!!IMG_0114

Abbiamo goduto della splendida giornata: il solleone caldo, l’aria tersa, il tempo limpido e ottimale rendevano il paesaggio splendido e definito. Da lassù c’è davvero una vista notevole, una spettacolare prospettiva sui dintorni! Abbiamo scattato belle foto e anche un prezioso autoscatto! ^_^
(in realtà un malefico turista puzzone si era messo prontamente dietro a Joram e a Kroovian, ma la maga del fotoritocco lo ha levato dalla foto, ecco!) :)
Quando siamo scesi dalla Torre Grande abbiamo continuato il giro per San Giminiano riscendendo verso la macchina, pronti a ripartire verso Volterra :)Noi sulla torre res

La visita a San Giminiano è stata proprio bellissima, ci siamo molto divertiti e la cittadina è stupenda!!!
Per il viaggio verso VOLTERRA sono stata dietro io, con Kroovian e Neuro, e il viaggio è stato breve e divertente. In men che non si dica eravamo in un parcheggio sotterraneo e risalivamo verso il sole per visitare la città dell’Alabastro!

In realtà non appena arrivati abbiamo subito diretto i nostri passi affamati verso un bellissimo ristorante tipico toscano, dove in una sala lussuosa e silenziosa per un attimo mi sono sentita a disagio ;)
In previsione della titanica cena offerta dalla Mamma di Kroovian per la sera, ci siamo tenuti leggeri! I miei gnocchi ai gamberi erano squisiti, gli altri sono andati su cose più toscane ;)

Saziata la fame, abbiamo cominciato la visita alla città!
IMG_0158 Come vie palazzi e torri è sicuramente meno interessante di San Giminiano, però è molto bella! :)
Abbiamo visitato anche molte delle fabbriche di Alabastro, cercando regali per i nostri cari e guardando le meraviglie che riescono a scolpire e realizzare in quel minerale.

Nella città, è bellissima la zona dell’Anfiteatro: purtroppo però è ricoperto di erba ed edera, ed è tutto verde e come abbandonato, inoltre ti fanno pagare per entrare..ci siamo quindi limitati a guardarlo dall’alto (la strada che lo costeggia scende dal centro città, quindi ne hai una splendida panoramica mentre discendi!) e a proseguire verso un’altra splendida zona di parco/giardini.
Il sole verso il tramonto e la splendida giornata rendevano questi giardini molto belli, mentre l’acropoli vicina non ci ha attirati perchè era nuovamente a pagamento ;)
Nei giardini da segnalare lo splendido gioco per bimbi a forma di cammello. Ce ne siamo innamorati :D

IMG_0173Quando ci siamo avviati alla macchina eravamo stanchi ma felici. Il tramonto stava calando sulla bella Volterra, e noi abbiamo deciso dopo averne ammirato i colori di ripartire verso casa, per avere il tempo di lavarci e cambiarci prima della cena a casa di Kroovian!

Il weekend prima di Natale :)

Amici, Canti, famiglia 1 Comment »

Un altro bellissimo weekend archiviato con successo ;)
Venerdì sera ce ne siamo stati felicemente per conto nostro, guardandoci il Dott. House e cenando con serenità dopo aver fatto la spesona al Famila.
Ricaricate le batterie, sabato mattina abbiamo fatto le pulizie e poi ci siamo rimboccati le maniche: Elven ha preparato la Torta Yogurt, per provare il nostro forno in ottica pranzo del 26 Dicembre con famiglia! Si perchè il 26 verranno ospiti da noi mamma, papà, e Giuliana e Benito, e Fabio e Marco :D E per pranzo, voglio fare le crepes con la nuovissima meravigliosa padella & accessori che ci hanno regalato Mauri Michi e Matteo!!! Così, mentre Elven testava il forno, io testavo la mia capacità di fare le crepes.
E sono pure venute, ed è facile e divertentissimo :D

Così, a pranzo da Giuliana, abbiamo portato torta e crepes, e dopo gli gnocchi al pesto queste cosine hanno degnamente concluso un ricco pasto :D E il miele alla menta che ho preso a Santa Lucia è SQUISITO!!!! ^_________________^

Nel pomeriggio di sabato abbiamo potuto poltrire della grossa :)
Elven ha letto a letto per una buona parte del pomeriggio, io ho preparato un po’ di D&D, e poi a cena abbiamo avuto ospiti Laura e Mattia!!! :D
Pasta alla sorrentina e Tire (viva il forno!), e poi l’ottimo pandoro al cioccolato che han portato loro :)
Abbiamo giocato a due giochini per noi nuovi, e non ricordo i nomi.. quello in cui dai energia alle città e quello dei cani da slitta :)
E’ stata proprio una serata allegra!!!! :)

Domenica è trascorsa con la consueta serenità, e in più ho vinto a Burraco giocando in squadra con nonna Lidia ;)

51° Sessione di D&D. Grotte, misteri e omicidi.

Amici, Canti, Dungeons And Dragons Commenti disabilitati su 51° Sessione di D&D. Grotte, misteri e omicidi.

Non appena sconfitta la strana creatura a sei braccia, il silenzio è nuovamente calato nela grotta. I nostri eroi si sono curati le ferite, e domandandosi chi fosse quell’avversario -se un guardiano o che altro- hanno preso i suoi tesori e poi si sono avviati a continuare l’esplorazione del complesso di cunicoli nella pietra.

Dopo molte ore però è risultato chiaro che più nessun segno di costruzione dell’uomo nè tantomeno di torre si palesasse in questi cunicoli.. Prima di ritirarsi, hanno deciso di esplorare un ultimo luogo, dove una polla con una cascata creava una corrente sotterranea.. Jalef, che non respira essendo Genasi dell’Aria, si è offerto volontario per andare (nuovamente) in perlustrazione subacquea.
Nonostante i rischi, tutto è andato bene.
E’ riemerso in una grotta con delle brillanti formazioni trasparenti di minerale, dove una leggiadra fanciulla fatta di acqua danzava spensierata.. Jalef si è fermato e ha parlato con questa creatura, scoprendo fortunatamente che la sua natura è buona.. e parlando ha anche scoperto che essa è un qualche genere di creatura profetica, perchè ha saputo dagli criptiche risposte per la sua ricerca della Torre, e conosceva lui “creatura del vento” e i suoi antenati.

La discussione è stata faticosa, date le risposte generali e oscure della dama d’acqua, ma alla fine la frase importante è stata “Le torri non giacciono sotto terra, ma svettano nel cielo”.
I nostri eroi dopo lunghe ponderazioni sono ora risoluti.. e andranno a cercare la torre di Eput Ki lungo il fiume!

Tornati alla superficie (non senza una scena geniale giunti allo sbocco del cunicolo sulla cascata: ilg che fa “bisogna scendere? salto giù a bombetta!” :D) sono rientrati nella torre del Nano Alchimista. Hanno cenato in compagnia dei due nani sorpavvissuti (ha cucinato Ilg, non vi dico le scene!!!) e trascorso una intensa serata, andando poi a dormire pronti a ripartire il giorno dopo con i prigionieri e le medicine, diretti verso la fortezza nanica.

Nottetempo però qualuno ha sgozzato i due prigionieri, il nano e lo gnomo licantropo!!! Al risveglio, i pg hanno trovato morti i due prigionieri, e nello sgomento si sono chiesti chi fosse l’assassino.. Un Parlare con i Morti fatto da Rashid e suggerito da Kennan non ha rivelato molto, dato che purtroppo il nano non aveva visto l’assassino ma lo ha sentito dire che i prigionieri erano un peso.. e ha visto due occhi rossi!

Alla fine, i nostri sono ripartiti verso la roccaforte nanica, con i due nani al seguito.
A sera, dopo la cena che Ilg ha “sabotato” riempiendo di spezie il pentolone in cui Jalef cucinava, i nostri eroi si sono riuniti intorno al fuoco per parlare di cose importanti.
Ilg ha presentato loro Abn’Jar (se ricordo bene il nome). Un dao, rinchiuso nel corpo del cane Twenty per i crimini commessi. La vicinanza con i poteri mentali del padrone Ilg ha in qualche modo indebolito il legame magico che costringeva la creatura nel corpo del cane, e quindi a tratti può manifestarsi.
E’ al servizio di Ilg, che non è del tutto contento di questo nuovo strano rapporto instaurato con quello che prima era solo il suo fedele cane!!!

Insomma, lunedì a sessione non abbiamo proseguito molto nella trama forse, ma di roleplay abbiamo fatto faville :D
prossimo appuntamento: mercoledì 23 dicembre :) Antivigilia!!!

Una serata a cinque stelle :)

Amici, Canti, Festa, Natale Commenti disabilitati su Una serata a cinque stelle :)

Disegnino per Mauri

Disegnino per Mauri

Ieri sera abbiamo avuto ospiti a cena Michela, Maurizio e Pizzi :) Era tantissimo che aspettavo una congiunzione astrale per averli tutti con noi e trascorrere una serata insieme, e sono stata FELICISSIMA di farcela ^_______^

Ho cucinato il risotto all’indonesiana, con tre tipi di carnina (tagliati amorevolmente a bocconcini deliziosi da Elven!) e i gamberetti, e le spezie nasi goreng :D
Mentre preparavo il riso loro hanno preparato ottime tartine di pane imburrato e salmone, e abbiamo mangiato ai quattro palmenti :D Chiacchierando e scattando una notevole quantità di foto :D
Poi abbiamo pasteggiato con le pastarelle portate da Mauri e Michi, e bevuto l’ottimo moscato portato da Matteo, insomma è stato bellissimo ^_^

Disegnino per Michi

Disegnino per Michi

Soddisfatta la fame, abbiamo sparecchiato e dopo un paio di esilaranti autoscatti (presto spero caricherò le foto!) ci siamo scambiati i regali di Natale, aprendoli subito perchè così era più bello, tutti insieme :)
Per primi abbiamo aperto il nostro regalo Elven ed io, da parte di tutti loro. Una confezione deluxe stratosferica con il set per fare le crepes, con tanto di giga vasettone di nutella incluso! Che spettacolo :D:D:D
Poi Pizzi ha ricevuto una ganzizzima cintura di Spongebob di cui era molto fiero (le foto lo testimoniano!) e un dvd di Evangelion ;)
Lui a Michi ha regalato un bellissimo quadernetto rigido di pelle, e a Mauri una confezione lussuosa di zollette di zucchero all’Assenzio con il concolino in cui dar loro fuoco.. abbiamo subito fatto un assaggino, che Mauri mi ha gentilmente offerto, e che al mio delicato morsetto è esploso in una fontana di granelli di zucchero :D

Disegno per Pizzy

Disegno per Pizzy

Ricompostici dopo le risate, Elven ed io abbiamo dato loro i nostri regali di Natale. Ho fatto un piccolo prezioso (?) disegno per ognuno di loro. Per Maurizio e Michela, una delle mie caricature SD di loro due :D E per Matteo, lui e Jalef, riflesso in uno specchio, con tanto di Krynn in spalla :D
sono stata felicissima di vedere le loro facce quando li hanno aperti :)

Inoltre abbiamo anche dato loro un altro regalo, il regalo di compleanno anticipato, perchè a Pisa alla Legatoria Dante di Antonio e Adriana abbiamo preso per ciascuno di loro un diarietto di pelle rilegato a mano, di quelli con la doppia chiusura (tipo portafoglio) e il cordino.. Nero per Pizzi, bordeaux per Mauri e bianco per Michela :) sembravano davvero contenti :D

La serata è stata davvero bellissima. Abbiamo riso tanto e anche parlato di un progetto per far giocare Michi a D&D qualche volta :D
Poi è giunto il momento di salutarci, ma davvero avrei continuato la serata per ore :) è stato bellissimo *_*

E sono strafelice perchè forse riusciamo a vederci con loro il giorno di Natale :D

Racconto di un weekend in Toscana- sabato 6 dicembre 2008 “Chi dorme in tre si sente un re”

Amici, Canti, vacanza 4 Comments »

A un’ora indefinita piuttosto tarda, verso l’una di notte, Dr. Arkjeff e Imizael ed Elven si sono silenziosamente appropinquati alla Arkjeff Mansion, già nota Tower House.

Adriana ci aveva lasciato accese alcune lucine, che come spiritelli gentili ci hanno guidati su per le scale verso la nostra stanzetta :) Sul letto, a guardia del nostro sonno, giaceva accoccolato il mitico Gatto Gennaro, tenero micione che la sera della cena LNP di Lucca si era fatto riccamente coccolare da tutti i presenti. Antonio ci ha subito chiesto, molto gentilmente, se volevamo allontanare il micio, ma ovviamente io mi sono rifiutata :P

Mentre ci vestivamo per la notte, Gennaro ci guardava di sott’occhi.. Elven mi ha detto “Beh ora lo facciamo sloggiare no?”, e mentre si stendeva sulla sua parte di letto il micio si spostava aggraziatamente sulla mia, tintinnando delicatamente. A farla breve, quando mi son messa a letto anche io mi sembravo il terzo incomodo :D Elven e Gennaro erano già assorti in un profuso scambio di coccole e fusa, l’uno estasiato dall’altro :) era una scena dolcissima!!!
Insomma quando mi sono stesa anche io Gennaro si è piazzato in mezzo a noi, prendendosi doppie coccole combinate, e facendo delle fusa sonorosissime :)

Dopo almeno 20 minuti di coccole coccole fusa coccole, Elven ormai stravolto ha mormorato “Ma non si stancherà prima o poi?” e con questo quesito nell’aria abbiamo continuato a coccolarlo. Gennaro si faceva stropicciare, accarezzare, magnuscare. Se smettevamo di coccolarlo, spingeva la testolina contro la nostra mano o con delicati morsetti mostrava di volere ancora affetto, più affetto, ammore ammore e coccole :D

Dopo un po’ Elven è crollato. Dico solo che io ho dormito ben poco quella notte, quella meravigliosa notte in cui a causa del mal di stomaco continuavo a svegliarmi, e ogni volta che mi svegliavo Gennaro mi camminava sulla pancia (aia!) e mi si stendeva vicino al viso, o nell’incavo del braccio, o su di me, e faceva le fusa ed esigeva una ventina di minuti di coccole, per poi tornare ai piedi del letto, farsi le pulizie e dormire un poco.

Sarà successo almeno 10 volte :D E’ stata una notte meravigliosa ^____________________^
Ho adorato la richiesta di affetto e attenzioni del micio, e mi sono sentita in pace con il mondo mentre affondavo le dita nel suo pelo morbido e ascoltavo le sue coccole e il tinnare del suo campanellino :)

Racconto di un weekend in Toscana- sabato 6 dicembre 2008 “La cena dei Magnifici Sette”

Amici, Canti, Fotografie, vacanza 3 Comments »

IMG_9974All’ora X, sette misteriosi figuri si sono appropinquati all’Osteria dei Cavalieri, Pisa.
Neurone, Dott. Arkjeff, Kroovian, Joram Rosebringer, Maga Magò, Elven ed Imizael.

Dopo essersi ritrovati più o meno nei luoghi convenuti, e aver chiuso la serranda della Legatoria Dante, i Magnifici Sette hanno marciato accomopagnati da una epica musica stranamente familiare verso il loro obiettivo: il rinomato ristorante toscano Osteria dei Cavalieri, in cui il gestore gentilissimo amico di Fabio li ha fatti accomodare.

Sedutici al tavolo, abbiamo subito iniziato a chiacchierare a scattare fotografie bellissime (che saranno sicuramente ottimo materiale per i santini di Antonio!) e poi a mangiare le squisite prelibatezze. Ricordo con particolare affetto le pappardelle al sugo di lepre e la tagliata, che rivaluta ogni mia tendenza pastivora ricordando al mio metabolismo che carne è bene.
La cena è stata davvero molto bella e divertente, sembrava di essere a tavola con tanti amici di vecchia data ^___^

IMG_0007Dopo la solenne abbuffata, degnamente annaffiata di ottimo vino e conclusa con un dolce squisito al caffè (grazie per il consiglio Dr. Arkjeff!), ci siamo trasferiti in un locale Giovvine dove sbevazzare. Maga Magò ci ha condotti a piedi in un locale di cui non ricordo il nome, uno di quei pub moderni con luci stroboscopiche blu, musica e video su diversi schermi tivvù enormi.
Nonostante il volume, le chiacchiere son continuate, e non sono state da meno le fotografie! Sono emozionata nell’annunciare che in onore di quella serata siamo riusciti ad ottenere uno scatto di Imizael e Kroovian NON mosso nè sfocato, yhuppeeeee :DIMG_0039

Abbiamo parlato di molte cose.. della vita, della paura, dei film. E’ stata una serata divertentissima, e anche se poi ho scoperto che il fortissimo Irish Coffee mi aveva spaccato lo stomaco, è stato un caldo e degno accompagnamento delle belle chiacchiere fatte insieme a tanti amici in quello speciale sabato sera :)

Siamo usciti ancora ridendo, e abbiamo riguadagnato le macchine che ci avrebbero condotti a casa affrontando da veri pirati il freddo gelido della notte di Pisa.
I saluti sono stati veloci: dopotutto ci saremmo rivisti l’indomani presto ^____________^