Una domenica Dragosa a Turin!

Amici, Canti, Fotografie Commenti disabilitati su Una domenica Dragosa a Turin!

Domenica, essendoci Marcella di ritorno a Torino per il periodo pasquale, sono andata in stazione di buon mattino per prendere il mioamicoTreno e andarla a trovare! Purtroppo ho scoperto con vari ameni siparietti che il treno delle 9.11 era stato soppresso. Dopo svariati santi, dato che a saperlo avrei preso il treno prima (o almeno avrei dormito un’ora in più), sono salita sul treno successivo, in compagnia di un buon numero di utenti Trenitalia altrettanto scazzati dalla disorganizzazione (nessuno sapeva niente, si parlava di autobus sostitutivi inesistenti, di frane, di blocchi alla linea, di alieni..).
Comunque son scesa in compagnia di Ulisse alla stazione di Torino alle 12.30, tutto è bene ciò che poteva finir peggio! :P

28Marzo2010 torino Riabbracciare Marci è stato davvero bello, e a Torino splendeva una giornata di sole spaziale, l’unica veramente primaverile che io abbia avuto ad oggi! Siamo andate a casa sua, e ho potuto riabbracciare dopo parecchio tempo (un anno e mezzo!) sua sorella e i suoi genitori, che tante volte mi hanno accolta da loro come una figlia, negli ultimi anni! :)
Abbiamo pranzato tutti insieme, festeggiando una Pre Pasqua tutta per noi e chiacchierando molto! Uno dei soggetti più gettonati è stato quello delle mie grane lavorative, e ho avuto ottimi preziosi consigli, e poi i molti cambiamenti nella vita di tutti noi intercorsi nell’ultimo anno e più :)

Dopo questo pranzo davvero stupendo ci siamo salutati, perchè Marci ed io volevamo andare a goderci un po’ di primavera al Parco del Valentino :) spero tanto che ci siano occasioni in futuro per tornare a Torino a trovarli :°)
Al parco si stava davvero benissimo! Abbiamo fatto quattro passi, e chiacchierato chiacchierato chiacchierato! Sento molto la nostalgia di quando ci si vedeva una volta al mese.. e ormai le occasioni per stare da sole a parlare di tutto, di cose importanti e della vita sono sempre più rare. Sdraiate sull’erba e in giro per i giardini abbiamo potuto riaggiornarci un poco, scambiandoci anche le foto delle rispettive nuove case e parlando per bene finalmente sole, un po’ per conto nostro :)

Il pomeriggio è davvero volato via, tempo tiranno che vola quando si è in compagnia e felici e diviene eterno quando si è soli e solitari. Subito son venute le 1830 e con esse il mio treno del rientro, e abbiamo dovuto salutarci!
È stata davvero una bella giornata, stupenda e rilassante… grazie ancora!
E speriamo che passi poco tempo, prima di un nuovo draghettoso riabbraccio :°)

Fanciullino&Bimbaverde • ponte del 19 marzo insieme

Amici, Canti, Film, Love, We Are F&B Commenti disabilitati su Fanciullino&Bimbaverde • ponte del 19 marzo insieme

L’arrivo a Venezia Mestre alle 20.28 di giovedì 18 ha segnato l’inizio di un bel weekend lungo insieme, tutto per noi!
Per inaugurarlo volevamo andare a mangiare al Befed di Mestre, ma abbiamo trovato casinòn e difficoltà per trovare parcheggio! Allora, dato che avevamo lasciato la macchina proprio davanti a un ristorante dal nome accattivante tipo “superwok” o simili, abbiamo deciso che era destino e abbiamo improvvisato la nostra cena lì ^_^
A prima vista la pulizia non è proprio il punto forte di quel posto (i bottiglini di salsa di soia erano una delle cose più vunce che io abbia mai toccato!) che è uno di quei mitici ristoranti allyoucaneat tipo il cingiappo di Udine, ma tutto sommato abbiamo mangiato molto bene! E soprattutto abbiamo finalmente potuto parlare di mille cose importanti tutta la sera, di persona.. :°)

Dopo una super serata e una super nanna finalmente insieme, la sveglia impietosa è suonata presto Venerdì 19 mattina: alle 10.00 infatti io avevo il primo colloquio, a Udine, presso un’agenzia di pubblicità. La città era in fermento per vari cortei di manifestanti politici, e anche piazza del mercato era piena di gente e rumorosa. Il colloquio si è svolto lì vicino ed è stato un’esperienza molto costruttiva e interessante, e spero possa avere sviluppi concreti perchè per me è davvero una buona prospettiva. Vedremo! Ringrazio tutti gli amici che sapeno che avrebbe avuto luogo e avete mandato un sms di in bocca al lupo e di supporto ^_^
Il resto della mattinata abbiamo girellato e continuato a parlare e chiacchierare, curiosando per negozietti (abbiamo anche preso un furlanissimo souvenir per due amici che rivedremo finalmente sotto Pasqua, e che ci ospiteranno a casa loro per la prima volta!), per poi cenare al Vesuvio! Finalmente il nome di Vesuvio come pizzeria viene riabilitato: quella di Savona per me è una vera porcheria, mentre questa lì vicino alla zona dell’Università fa pizze davvero squisite :9

Dopo pranzo si è resa necessaria una visita sul lavoro, che abbiamo reso più piacevole con un salutino anche a Laura, che io non vedevo da troppo tempo, a Rubens e a Paola, che avremmo visto a cena più tardi quella sera!
Siamo usciti dall’Uni solo un paio d’ore dopo, belli cotti.. così abbiamo fatto tappa a Villa Vicentina per riposare un po’ prima della cena! Abbiamo fatto due chiacchiere con i genitori di Alberto, e dopo avendo ancora un’ora ci siamo spaparanzati a riposare.. crollando addormentati come due pere @_@
Al risveglio per le sette, per essere alle otto a Udine, io mi sentivo uno zombie! Per fortuna ci siamo un poco ripresi, perchè sennò la nostra compartecipazione alla cena sarebbe stata davvero maffa, visto lo status fisico “budino” che avevamo raggiunto :P

La serata è stata bellissima! Abbiamo cenato con Paola Antonio e MariaAdriana&moroso (sono una tragedia nel ricordare i nomi io..); Paoletta ha preparato una cena luculliana, e abbiamo davvero mangiato benissimo! La cena si è conclusa con una golosissima panna cotta, ma soprattutto con il primo tentativo ufficiale di ricreare il goduriosissimo Ananas alla cannella del Boi gordo: dopo aver pulito l’ananas e averlo devotamente rotolato in un letto di cannella e zucchero, è stato infilzato nello spiedo da forno e lì ha cominciato a roteare, caramellandosi e riscaldandosi mentre noi lo guardavamo rapiti.
Nonostante qualche impedimento, l’esperimento ha funzionato benissimo: e ci siamo sparati un quarto di ananas a testa, Alberto Paola Antonio ed io XD
Nonostante il malore di Antonio a fine cena, povero, è stata una bella serata di chiacchiere e allegria ^_^ Lui e Paola ci hanno fatto un dono stupendo, per ringraziare del bigliettino di auguri da me realizzato per il loro anniversario: una tovaglietta, bianca e azzurra stupenda, con ricamati a mano da Paola due micetti con le code intrecciate e la lettera A e la lettera P *_* E’ STUPENDA, ed è stato commuovente ricevere un regalo così bello e personale, realizzato a mano, per la nostra nuova casetta!!! :°)

Rientrando a casa, quella sera, è stato bellissimo accorgersi con un sorriso che avevamo ancora tutto il sabato davanti a noi da trascorrere insieme, perchè era ancora solo venerdì sera :°) quanto cambia, tutto un giorno in più!
E abbiamo dedicato il sabato al totale relax, nella mattinata, cazzeggiando su internet (ho mostrato ad Alberto gli Hallmarks of Felinity, che mi piacciono tanto!!!) e standocene tranquilli per conto nostro, e poi al pomeriggio andando a trovare i nonni per salutarli un poco ^_^
E in serata ci siamo anche guardati la prima puntata di Mind Your Language, che è davvero fenomenale lo consiglio tantissimo! (you are confusing me!) E abbiamo guardato anche tre o quattro puntate della seconda serie di The Big Bang Theory, che sennò poi rimango troppo indietro ^_^
Ci vuole proprio una giornata all’insegna del dolce far niente, ogni tanto ;)

Domenica ci ha presi come sempre impreparati, arrivando troppo in fretta. Rispetto all’ultima volta a sto giro mi sono parecchio intrisita, al momento di partire. Forse solo perchè dopo tre viaggi di fila l’idea di farmi altre 5-6 ore mi stropicciava un po’, forse solo perchè ogni volta è più difficile salutarsi!

Il conto alla rovescia continua. Ad oggi (se le incognite non fanno scherzi strani, ovviamente) siamo a 58 giorni. Belin, ancora due mesi!

Asti e Famiglia.

Canti, famiglia, Inconscio della Barda, pensieri Commenti disabilitati su Asti e Famiglia.

E così oggi sono tornata ad Asti, dopo tanto, tanto, tanto tempo. Mi ha detto la mamma che l’ultima volta che c’ero stata era di nuovo per un funerale, e quando mi hanno portata su in casa dello zio Paolo dormivo. Dovevo essere proprio piccola :( Comunque la casa dello zio la ricordavo, me ne sono resa conto quando ci siamo seduti tutti insieme, tutti e dodici, al tavolo della sala. Mi sono tirata un poco indietro sulla sedia e ho guardato la famiglia Traversa, riunita quasi al gran completo.

E’ stata una giornata strana, lunga ed eterna per certi versi, meravigliosamente lunga, e talmente piena di emozioni.. che mi sento così strana, ora. Sono coinvolta da tantissime emozioni, da tantissimi ricordi, da tante di quelle cose.. che avrei avuto bisogno, al rientro, di condividerle. E di condividerle con una persona molto precisa… Ma tramite un telefono certe cose non si riesce, non si può. E così sono rimaste dentro di me, a spingere e incasinarsi tra loro, creandomi questo strano stato d’animo che ho ora :°(

E’ proprio vero che la famiglia, col tempo, si riunisce solo per i matrimoni o per i funerali. Purtroppo i Traversa, sia quelli ad Asti sia il ramo della famiglia che è a Roma (e ormai DI Roma) non hanno potuto essere con noi per il matrimonio di Renata, a maggio scorso. E così ci siamo rivisti oggi, per salutare per sempre la zia Virginia.
Un’occasione triste per tutti noi, resa un po’ meno amara dal poterci ritrovare tutti insieme. Dal riabbracciarci.

Non rivedevo la maggiorparte dei parenti da 11 anni, da quell’estate del 1998 in cui andammo al campeggio di SaintTropez, con zia Luisella zio Giorgio zio Paolo zia Sandra.. che bei ricordi che ne ho, di quei giorni d’estate!
E non rivedevo Luisella e Antonella (che abbiamo concordato oggi come “cugine”, perchè “prozie” è brutto!), e tantomeno Massimo, nè zia Mariuccia, da molto più tempo probabilmente :(
Perfino zio Renato: negli ultimi quattro anni abbiamo potuto riabbracciarci solo al matrimonio di Renata.

Per gli affetti è stata una giornata importante, importantissima. Ritrovarsi e scoprire la strana sensazione di “non essersi mai lasciati”, che mi ha colpita forte come non mai. Trovarsi immersi nell’atmosfera Traversa, sentire come se anche Gianni, Bice e Secondo, e Virginia stessa fossero con noi.. e anche conoscere zia Mariella è stato dolcissimo.

Ecco, ho tante cose dentro adesso. Molte che non voglio condividere con questa tastiera, e rimarranno in me perchè in questa mia vecchia camera da letto, stasera, mi sento particolarmente sola :(

Oggi però è stato davvero importante, per me, come giorno: è stato riacquistare la mia famiglia, riacquistare le origini astigiane dei Traversa, riprendermi un pezzetto di me che era mio e che stupidamente avevo perduto negli anni.
E la cosa più importante che ho percepito oggi, mentre parlavo agli zii e alle cugine di me, del trasloco di maggio, del trasferimento in Friuli, è stato rendermi conto che così, dopo oggi, avrò un altro pezzo di me che mi rende più Paola Traversa di come mi sentissi questa mattina. Questa sera so e sento che questo pezzetto di me mi appartiene, e mi seguirà in Friuli. Che la parte piemontese di me si è riconosolidata, e ho ritrovato quanto avevo perduto negli anni.
E questo pensiero mi fa sorridere, e mi rasserena :°)

Oggi è di mamma, di papà, di zia Virginia, di zia Mariuccia, di zia Luisella, di zio Paolo, di Mariella, di zio Renato, di zio Giorgio, di Antonella, di Luisella, di Massimo, e di Paola.

Preparativi al trasloco…

Canti Commenti disabilitati su Preparativi al trasloco…

18 Marzo 2010 • Full Immersion all’Outlet di Serravalle

Canti, famiglia, vacanza Commenti disabilitati su 18 Marzo 2010 • Full Immersion all’Outlet di Serravalle

Con l’occasione della Festa della Madonna di Savona Renata, mamma ed io ci siamo prese una giornata tutta per noi! La proposta era scattata già qualche mese fa, crimine quindi totalmente premeditato: gita sole donne all’Outlet di Seravalle!!!

La sveglia è suonata prima rispetto ai normali giorni lavorativi (ironia!), perchè avevamo deciso di partire alle otto e mezza per arrivare molto presto e con calma a Serravalle, per poi avere tutto il tempo del mondo da dedicare a noi stesse in questa folle giornata di shopping femminile :P

Con un tempo timidamente soleggiato siamo quindi partite, le Tre Furie della famiglia Traversa a bordo della kangoo fiammante, donne libere e indipendenti che si sentivano tanto un eroico mix tra Thelma&Louise e Quiquoequa. Avevamo organizzato tutto nei minimi dettagli, compresa la colonna sonora del nostro giorno da sole: così, alle 8.45, le note di “In Gita con Salvi” hanno iniziato a riempire l’abitacolo della macchina, mentre tutte e tre ringiovanite di botto all’età di 5 anni ci esaltavamo sulle note di “La macchina del capo”, “mamma mia dammi 100 lire” e “Vecchio Scarpone” ^_____^ non vi dico le risate, è stato davvero divertentissimo!!!
Mentre per la seconda parte del viaggio sono stati scambi culturali a intrattenerci (La Bergera per esempio Versus L’om di Buri) sinchè non abbiamo parcheggiato alle 10 in punto, e abbiamo iniziato a girare l’Outlet!

Ce la siamo davvero spassata! Io ho speso molto di più di quanto avessi preventivato (dannazione, nel primo negozio di cose per la casa ho trovato gli infilzapannocchie definitivi e soprattutto un gira insalata strafico che così ho preso per la casa nuova… ^_^°°°), prendendo i pigiami che mi servivano e poi cedendo su un paio di altre cose, tutto sommato nessuna follia ma proprio non ho saputo trattenermi :P
Come sempre nello shopping, dopo 1 ora ne avevo già noia, in realtà! ^_^°° però accompagnare Renata e Mamma nei vari negozi di interesse (abbigliamento e casa per lo più) è stato lo stesso divertentissimo ;)

Alle tre siamo ripartite per andare a Tortona, dove io avrei potuto prendere un treno per raggiungere Milano e da lì Venezia Mestre! Siamo arrivate senza troppe difficoltà alla stazione, sentendoci molto orgogliose di noi, e io ho potuto prendere un treno prima di quello preventivato per fare tutto con più calma!
Colgo l’occasione per ribadire che perfino i regionali Tortona-Milano sono migliori di quelli Savona-Genova -_-

E’ stata davvero una bellissima giornata di vacanza, prequel di un weekend lungo indimenticabile e stupendo con il mio amore!!! :)

Uiiiichend ^_^ (e settimana)

Amici, Canti, Sogni Commenti disabilitati su Uiiiichend ^_^ (e settimana)

Nel weekend, trascorso a fare super scatoloni pro trasloco, ho anche visto un po’ di amici e vissuto dei bei momenti con loro :)
Sabato pomeriggio, infatti, mentre Alberto andava a Gemona per prenotare in maniera definitiva i mobili per la camera da letto che abbiamo scelto (sono stupendosissimi, sono tanto felice!!! e avrei tanto voluto andare con lui… Abbiamo scelto una camera in cui il letto, i comodini e la cassettiera sono in venghè, stupendi, e l’armadio è un elegantissimo laccato bianco lucido! Stanno benissimo così a occhio nella stanza con le travi a vista al soffitto, e dovevamo solo avere la certezza che ci stessero come misure, dato che il letto è diciamo un po’ originale ;) ora che la certezza c’è, Alberto li ha potuti ordinare definitivamente! Feeeelice io tanto tanto :°)), io mi incontravo prima con Betta e poi con Giada e Pasquale per andare insieme a fare un giro all’Expo ^_^
Giada infatti danza con me Raqs Al’Sharqi il martedì, e non potevamo non aver voglia di andare insieme al banco dell’egiziano di Torino a fare incetta di cose bellissime *_*

Il giro è stato stra divertente: anche se c’era tantissima gente, essendo sabato, ci si muoveva piuttosto bene. Pasquale è una compagnia insostituibile, con la sua allegria ha davvero colorato il pomeriggio :) parte del merito ovviamente va alle manine tictac delle poste italiane, pregiatissimo gadget che hanno regalato all’ingresso ad Elisabetta.. e che Paki quindi ha voluto anche lui (quando l’ha visto gli si sono dilatate le pupille come a un gatto!) in un esemplare tutto per sè! Da quel momento in poi un insistente tactatatactictactac ha accompagnato il nostro pomeriggio, unito a risate folli e sataniche e pose plastiche :D
Ci siamo davvero divertiti molto: girellare, chiacchierare, gli assaggini, la focaccia… due ore insieme che sono volate rapide e serene :)

Usciti dall’Expo abbiamo salutato Giada e Paki (tictactactactatac) e Betta è venuta con me a incontrare Paola e Christian, due amici che non vedevo da più di un anno! Dopo un breve giretto turistico per Savona ci siamo salutati, e noi tre siamo andati al ristorante Cinese insieme ^_^
Paola e Chris infatti si sposano a maggio, e mi hanno chiesto di aiutarli con i disegni per il tableau de marriage, facendo una cosa un po’ fumettosa e originale! Non spoilero niente al momento, ma vi assicuro che in effetti verrà proprio bello e divertente ^_^ Così con quella scusa ci siamo rivisti e abbiamo trascorso una bella serata insieme, è stato davvero piacevole e divertentissimo ^_______^

Tutti questi bei momenti del weekend hanno bilanciato un pochino la tristissima notizia avuta sabato sera, che davvero ha abbacchiato molto gli animi soprattutto durante la domenica.. è stata una giornata mogia e di pensieri, nostalgia e preoccupazione, in cui Alberto ed io abbiamo sentito più del solito la mollezza di un altro giorno distanti e il peso della lontananza.
Per distrarmi un poco Betta è stata così dolce da farmi compagnia domenica nel tardo pomeriggio, e siamo andare al Gabbiano a fare un giro e due chiacchiere, godendoci queste ultime occasioni in cui possiamo vederci così spesso ;)

La settimana è iniziata piuttosto bene :) Da qualche giorno (dopo l’assurda nevicata) finalmente a Savona si fa largo la primavera, con sole belle giornate e temperature gradevoli. Il sole fuori al risveglio aiuta l’umore, è innegabile ;)
E forse con stanotte ho smesso di dormire male.. speriamo :D L’inspiegabile risveglio a metà notte c’è ancora, ma poi oggi mi son girata dall’altra parte e una volta riaddormentata ho fatto dei sogni davvero stupendi ^________^

Inoltre questa è per me una settimana corta, perchè giovedì 18 è la Festa della Madonna di Savona (“Misericordia, non Giustizia”) e faccio ponte. Giovedì andiamo con Renata e la mamma all’Outlet di Serravalle a fare un giro noi donne della famiglia, sarà divertente!
E poi alle 16.34 ho il treno a Tortona per Milano, e da lì alle 18.05 prendo l’Eurostar per Venezia Mestre, dove mi vedrò alle 20.28 con il mio Alberto ^_^ Finalmente mancano solo due giorni, non ne posso più di stare lontani! Abbiamo davanti a noi un weekend lungo, un intero venerdì in più tutto insieme per noi, sono felicissima :°)
Senza contare l’emozione per l’appuntamento che ho venerdì mattina, presso un’agenzia di grafica di Udine che ha risposto al mio contatto. Sono trepidante e molto ottimista, speriamo bene!!! :)

E così spero che questi due giorni volino via veloci e sereni: stasera Raqs Al’Sharqi (con le cosine nuove comprate all’Expo!), e domani sera una bella cena con Giovanna, con cui non ci vediamo da più di un anno e ce ne sono tante di cose da raccontarci…!

Il conto alla rovescia continua.. buona settimana anche a tutti voi!!! :)

Step 2: begin to box things :P

Canti, Sogni 1 Comment »

E dopo una settimana folle tra neve e sole, e per la prima volta da più di un mese non troppo frenetica al lavoro, è arrivato il weekend! E come tutti i weekend in cui sono sola a Savona, mi ha colta un po’ alla sprovvista ;)

Per non immogirmi troppo, il trucco è concentrarmi sulle cose da fare: e in effetti da qua a maggio ce ne sono ancora parecchie ;)
Così, sabato mattina -e fino a metà pomeriggio- mi sono tuffata nei preparativi al trasloco!!! E mi sono messa a fare scatole e scatoloni! Per ora sono partita dalle mie cosinerie varie sul fragile/prezioso. Ho fatto una bella scrematura di quelle da tenere e dei prendipolvere da far volare nel cestino, con l’occasione, e comunque ho tenuto molti oggetti a me cari.
La bomboniera di nozze di Fabiana e Massimo, quella di Alessandro e MariaTeresa e quella di Renata e Donato, per esempio. Il mio bruciaincenso di legno e resina a foggia di drago. La cornice per fotografie che mi regalò Alberto B. tanti anni fa, con i gattini sopra bianchi e grigi, in cui ora c’è una foto di Alberto e me nei primissimi giorni in cui ci siamo messi insieme :°) Il mio dromedario di legno d’ulivo, che profuma ancora, che mi regalò nonna Lidia quando andò in Palestina quasi 20 anni fa! Il set da sakè che mi regalarono Mauro e Giorgia ormai 10 anni fa, oppure la teiera-gatto che mi ha regalato Riccardo a Natale l’anno passato!
Tanti oggettini per me preziosi, spesso regali e ricordi di amici e persone care che hanno, con la loro presenza e il loro affetto, riempito di sorrisi la mia vita sin’ora :°) Impacchettati con cura nella velina e nel pluriball, e inscatolati con un abile tetris tra libri e pelouches tappabuchi, pronti per seguirmi nel mio viaggio verso il Friuli :)

Ho anche inscatolato definitivamente i giochi da tavolo. Tanto non li uso mai, sinchè sono da sola a Savona, quindi mi son tolta il pensiero. Ho occupato due scatoloni interi, anche lì divertendomi nel tetris di far combinare le misure di varie scatole per ottimizzare al meglio lo spazio! Il risultato è stato ottimo, è rimasto fuori solo Pictionary che è un po’ lungo e non ci stava, dovrò combinare di infilarlo da qualche altra parte ;)

Tra sabato e domenica ho fatto anche un poco di pulizia nel mare di dvd e cd che ho… ho buttato via dvd di divx doppi o tripli, rumente di cd musicali di mix vari di un 6-7 anni fa, ormai neanche più funzionanti, e ho fatto un altro sacchettone di rumenta! anche così, il numero dei dvd di archivio e dei cd musicali che posseggo è decisamente allarmante, in realtà O_o

Mano a mano che la stagione cambia, sto cominciando anche a impacchettare i vestiti! Questo è più complicato per ora, perchè in pratica devo immaginare ed azzeccare che vestiti mi serviranno intorno a fine maggio e lasciare quelli “per ultimi”, in modo da averli a disposizione.. infatti per ora sto mettendo via solo le cose da inverno estremo, che (speriamo) ora non serviranno più!

E adesso non posso più temporeggiare, mi sa: sono rimasti i libri, da inscatolare, come grande massa occupante della mia camera! E quindi man mano da qua ad aprile comincerò a inscatolare anche loro, miei fedeli compagni di tante ore di letture ^______^

E’ un lavorone, ma è stupendo da farsi: così riorganizzi le idee su cosa davvero vale la pena di tenere e cosa buttare, e in più è davvero bello fare le scatole pensando al trasloco, e al fatto che quando le riaprirò sarò a Basaldella con Alberto :°)

Una serata tutta per mamma e me!

Canti, famiglia Commenti disabilitati su Una serata tutta per mamma e me!

Nel tempo la mamma ed io ci siamo prese più volte qualche momento per noi: una serata di Carcassonne insieme, per esempio. Oppure un bel film che io tenevo a condividere con lei: ci appostiamo sul mio letto, piene di cuscini, e lo guardiamo al mio pc dopo aver ben avvicinato il monitor e abbassato le luci ^_^ O ancora, una sortita al cinema insieme!

Un appuntamento tutto per noi negli ultimi anni è stato l’Expo Savona! È una serata nostra, in cui ci prendiamo i nostri tempi e ci godiamo lo stare insieme e il chiacchierare libere e senza impegni: ci facciamo un primo giro negli stand, di perlustrazione, con calma.. per poi tornare là dove ci interessa e fare acquisti! Le paste di meliga non mancano, ogni anno, oppure i cuneesi al rhum! Poi c’è da scegliere dove mangiare: l’anno scorso per esempio abbiamo scelto un’ottima piadina ^_^
È davvero una serata divertente tutta per noi che ci pregustiamo parecchio, da inizio anno sinchè non arriva marzo :)

Stasera è la nostra serata: non sarà nè pioggia nè neve a fermarci, la piadina ci aspetta! E poi abbiamo importanti missioni quest’anno: le tovaglie provenzali, in prima linea! Sia per me e Alberto, per il tavolo della sala e della cucina, sia per un regalo ;)
…e il banco del mio amico torinese che ha le cose della danza del ventre *_* sono tre anni che ci sbavo su senza prender niente, quest’anno che finalmente danzo di nuovo (e ho pure la scusa che la cintura di monetine colorata si sta rompendo…) voglio cedere alle tentazioni ;)
E se poi trovo di nuovo il brodo di giuggiole voglio prenderne una bottiglia ^_^ Mi son tanto pentita di non averlo preso, due anni fa!!!
Insomma, sono già sovreccitata e felice come una bimba a Natale.. non vedo l’ora di andare :D

Fanciullino&Bimbaverde • un weekend da Stregatti

Amici, Canti, Film, Love, We Are F&B Commenti disabilitati su Fanciullino&Bimbaverde • un weekend da Stregatti

Per il primo weekend di marzo sono tornata su in Friuli con il solito modus viaggio-di-venerdì-notte • rientro-di-domenica-pomeriggio. Venerdì tutto sommato il viaggio è andato bene.. il treno alla fine mi ha fatto il numerone: era in orario perfetto fino all’ultima fermata, Pavia, a soli 30 minuti da Milano. E in quell’ultima tratta è riuscito, impegnandosi, ad accumulare giusto quei 10 minuti di ritardo che mi hanno obbligata a correre cme una dannata per prendere la coincidenza per VeMestre. Chedduepalle -_-
Comunque, finalmente a mezzanotte, come Cenerentola, ero di nuovo con Alberto ^_^

Sabato eravamo tranquilli, senza particolari impegni durante il giorno: abbiamo già trovato la camera da letto che ci piace (è stuuuupendaaaaa!!!) e siccome la casa di Basaldella è già ammobiliata per il momento non abbiamo necessità di impazzire a cercare altri mobili ^_^ così ci siamo svegliati con tutta calma, e nel primo pomeriggio siamo andati a fare un giretto di perlustrazione all’Ikea, aperta di recente peraltro! A me girellare all’Ikea piace sempre, ma abbiamo avuto poco tempo e quindi man mano aumentavamo il passo: nel pomeriggio, infatti, avevamo prenotato due biglietti del cinema!
Siamo andati a vedere Alice nel Paese delle Meraviglie, il nostro primo film al cinema insieme *_*
Tim Burton mi piace proprio, e la sua impronta visiva nel film c’è e mi è piaciuta! La storia è mitica, e mi sono davvero divertita :) tutto sommato siamo stati proprio contenti di vederlo, e si è rivelato (per quanto non certo il masterpiece di Burton) un film molto piacevole! ^_^
E lo stregatto è stupendo *_*

Per cena abbiamo raggiunto il gruppone per una mega cena al Baffo a Palmanova, con special guests il Gareth in persona da Padova, e Marcella da Monaco!!! E’ stato bellissimo trovarci di nuovo tutti insieme, eravamo una bella tavolata! Beppe Marcella Gareth Giorgio Ricky Francesca Ekate Pav Daniele&Morosa e Alberto ed io ^_^ Abbiamo mangiato una super pizza (sigh la mia mi ha sconfitta a metà.. non ho proprio più il fisico, sono feeble come diceva il Maro!) e fatto tante belle chiacchiere :) che bellissima serata!!!
L’unico dispiacere è che quando la tavolata è così lunga non si riesce a parlare bene con tutti… e poi è un po’ un peccato che per ora, che Alberto ed io ci vediamo con il contagocce e mi cucco 10 ore di viaggio e fischia, al sabato quando usciamo poi salutiamo il gruppo e rientriamo per conto nostro sempre piuttosto presto! Dispiace sempre tanto, ma la voglia di stare insieme per conto nostro e la stanchezza la vincono sempre ;)
La cosa importantissima e stupenda è che mi fa un sacco piacere pensare che da maggio in poi ci saranno altre cene insieme a questo spettacolare gruppo di amici, e uscite e serate di giochi… ed è una cosa davvero bella e importante, che mi elettrizza e contribuisce a rendere bello il trasloco di vita che affronterò :)

La domenica è come sempre volata via troppo in fretta! Nanna, sveglia, colazione, e belle chiacchiere in cucina con la mamma di Alberto ^_^ dopo pranzo già è ora di partire, che il treno alle 15.30 non perdona: erano belle le volte in cui potevo partire alle sei, accipicchia!
Salutarsi è sempre orribile, anche ora che si sa che c’è una data in cui non dovremo farlo più: ma ci si fa forza, e si continua il conto alla rovescia :) La prossima settimana torno su già di giovedì sera, sfruttando il 18 marzo che è la Festa della Madonna di Savona e facendo ponte: quindi avremo tutto un meraviglioso giorno in piùda trascorrere insieme!!! :°)

The Friulan Countdown.

Canti, Inconscio della Barda, Love, pensieri, Sogni, We Are F&B 2 Comments »

Il countdown al 23 maggio è iniziato ufficialmente: e se non sarà quella domenica per qualche motivo, contrattempo o che altro, faremo in modo che la data cambi comunque di molto poco. Quindi, siamo a un’ottantina di giorni dalla Svolta! :°)

A fine maggio mi trasferirò in Friuli: traslocherò le mie quattro carabattole (più le seicento tonnellate di libri ^_^°°°) e Alberto ed io andremo a vivere insieme, facendo finalmente una pernacchia ai viaggi di mille chilometri ogni due settimane, alla lontananza e alla nostalgia, e al vivere separati quando non vogliamo altro che stare l’uno con l’altra!
Non so dire quanto io sia in trepidazione e felice per questo: i tre mesi che ancora mancano sembrano dannatamente eterni, e sto cercando di razionalizzare e convincermi che voleranno in fretta e “ci sarà giusto il tempo di prepararsi”. Sono stra-felice e non vedo l’ora davvero che sia fine maggio, e di iniziare insieme la nostra nuova vita :°)

Andremo a vivere a Basaldella di Campoformido: il commento più simpatico a proposito di questo è stato di Riccardo, che mi ha guardata e mi ha chiesto se gli stavo facendo una supercazzola ^_^°°°°° tipo sai “vado a vivere a sbiriguda, nel paese di antani :P
La Frazione di Basaldella, che conta 4000 abitanti circa, si trova a 6 km da Udine. Sorge vicinissima al torrente Cormor, e pertanto al Parco del Cormor :) E’ vicina all’uscita della Tangenziale e dell’Autostrada, che permettono di raggiungere comodamente Udine (bastano una decina di minuti) o qualunque altra destinazione. E’ servita da una linea di autobus che in 15 minuti ti porta in piazza Primo Maggio.
E’ fornita, per quanto ne so ad oggi, di tabacchino, panificio, poste, di un ottimissima pizzeria e del negozio di alimentari, che è proprio a fianco dell’ingresso alla corte dove si trova la casa di Alberto e me. Dettaglio non trascurabile, tale negozio ha un distributore di latte fresco: latte fresco a massimo 24 ore dalla mungitura, tu vai con la tua bella bottiglia e te la riempi lì, cioè non so se mi spiego.. è una cosa goduriosissima e non vedo l’ora di assaggiarlo!!!! *_*

La casa in cui andremo a vivere è davvero stupenda: è una casa in corte nell’angolo sud-est, con quindi un’ottima posizione e poco contatto con le case vicine (ultimente ho delle difficoltà con la vita in condominio, e non vedo davvero l’ora di essere in una casa quasi indipendente!!!). Ha moltissime caratteristiche che la rendono decisamente l’incarnazione della casa dei miei sogni: è disposta su due piani, più l’ingressino a piano terra e la mansarda all’ultimo piano! Al primo piano la zona giorno, al secondo la zona notte. I pavimenti sono in cotto, bellissimi, tranne che nei bagni che sono piastrellati e in sala e in cucina che ci sono delle stupende piastrelle viola che mi piacciono un sacco.


Quando ci penso l’emozione spesso è talmente tanta che non riesco a impedire a tutti i miei pensieri di affacciarsi alla mia mente contemporaneamente: mille pensieri e considerazioni riguardanti il trasloco nelle sue accezioni più pratiche e nei suoi significati più profondi, infinite riflessioni su tutte le conseguenze di una scelta di vita così importante, e pensieri e pensieri e pensieri, ed emozioni a non finire! :)

Come sempre faccio, sto cercando di trarre il meglio anche da questi mesi che mancano ancora a maggio.
Una persona in particolare mi è vicina in questo aspetto del cambiamento, l’unica persona amica (amica di una vita, tra l’altro :°)) che si sia premurata di starmi vicina sostenendomi anche con la saggezza della sua esperienza, e di aiutarmi a vedere certi importanti aspetti del cambiamento a cui mi sto preparando, cioè quelli che riguardano Alberto e me, che finalmente dopo un anno insieme ci troveremo a vivere il nostro rapporto in maniera ben diversa: passare dal vedersi 2 giorni ogni 12, e nei tempi più lunghi solo in vacanza, al vivere insieme tutti i giorni sarà senza dubbio un cambiamento notevole.
“non ci saranno più gli strazi degli addii, ma neanche la magia del riabbraccio; quindi, quando ti senti più sfibrata, pensa che devi goderti anche questi ultimi mesi perchè anche loro hanno un loro lato bello”.

Il concetto, stupendamente corretto tra l’altro, è che adesso il nostro rapporto brilla dei suoi lati migliori, quando siamo insieme: tanto quanto è dolorosa la lontananza e gli addii sono uno strazio, tanto è stupendo riabbracciarsi ed emozionante poter finalmente stare insieme due giorni. Poi -e di questo sono completamente convinta- il nostro rapporto continuerà ad essere bellissimo per gli altri suoi aspetti, magici e assolutamente meravigliosi: “il poter vivere la quotidianità del rapporto regalerà altre bellissime sfumature del rapporto di coppia, però sarà un momento diverso”.
Perciò, il consiglio per vivere meglio possibile questi mesi che restano è di godersi questo momento, prima di inizare quell’altro: in modo da non perderci niente di tutte le sfumature del nostro stare insieme.

Ogni fase è importante, importantissima, e anche questo momento di preparazione al breakthrough è estremamente importante.
E grazie ai consigli e alle considerazioni di questa Amica speciale cerco di impegnarmi nel vivere pienamente questo momento di preparativi, progetti, speranze, entusiasmo… di ultimi mesi a Savona (che sicuramente mi mancherà moltissimo) con la mia famiglia e i miei amici, di ultimi mesi lontani.
Poi, finalmente, sarà il momento di stare insieme sempre: di affrontare insieme la quotidianeità, convivendo anche nei momenti di stress, di stanchezza o di nervosismo, e imparando ad amarci e stare insieme in ogni occasione e rendendo sempre più belli e sereni anche quei momenti, traendo forza l’uno dall’altra e sopportandoci anche quando siamo nervosi o antipatici :P
Insomma, quello di cui parlo è appunto VIVERE insieme :°)
E voglio arrivarci al meglio possibile di me stessa, fore e serena, avendo sfruttato al meglio i mesi che ancora mancano imparando ad essere sempre una persona migliore.

Perchè questa è la decisione più importante della mia vita, e sono strafelice di averla presa :°)