28ottobre2011 (30)

So che non scrivo sul blog da tanto tempo, ormai ho sempre meno occasioni per farlo!
Dovrei prima aggiornarlo riguardo alla visita a Savona (Alberto ed io siamo scesi dopo ben due mesi di assenza, una solita toccata-fuga che però ci ha permesso di festeggiare insieme alla famiglia i 18 anni di Fabio, il weekend del 23 ottobre!), ma questa volta non andrò in ordine cronologico. Racconterò del più recente ed entusiasmante, amabile, emozionante evento: l’arrivo delle gattine a Basalmansion!

Ieri sera, venerdì 28 ottobre 2011, siamo tornati a Pordenone, dove Lori Simone e Denis ci aspettavano, perché avevamo stabilito che in quella data avremmo portato a casa le micine.
E’ impossibile descrivere il totale dei sentimenti che sono coinvolti in un evento simile. La gioia di portarsi a casa le amate gattine, il dolore della separazione, angoscia e tenerezza insieme al pensiero di allontanarle dalla mamma e dalle care persone che le hanno cresciute sin’ora, l’aspettativa di una vita insieme a loro ricca di emozioni, l’affetto e l’amore che già proviamo per loro.. tutto insieme.

Dopo aver giocato un poco con le micie a casa dei loro primi padroni loro ci hanno aiutati a metterle nel trasportino, pronte per il viaggio. Ci siamo salutati, non senza commozione ed emozione, con la certezza di rivederci presto: quando loro vorranno venire da noi a Basaldella a trovare le micette :°)

Il viaggio in auto è stato lunghissimo, l’ora più lunga della mia vita; le micine sono state bravissime hanno pianto solo un pochino a metà strada. Siamo poi finalmente arrivati a Basalmansion, dove Alberto ed io avevamo preparato loro come stanza di benvenuto la cameretta degli ospiti, attrezzata secondo le istruzioni di Vicky Halls con acqua, crocchini, lettiera, cuccia e copertina morbida, e con qualche gioco.

Abbiamo posato il trasportino nella camera, chiuso la porta della stanza e ci siamo messi ad aspettare. Dopo non molto, forse nemmeno un minuto, la più coraggiosa delle due sorelline Mia- Mowren è uscita ad esplorare. Prudente, ma troppo curiosa per trattenersi, è andata alla ventura scoprendo la stanza metro dopo metro. Dopo un po’ è uscita anche Molly-Mystra, che è molto più cauta ed era più spaventata.
Abbiamo documentato minuto per minuto con fotografie le esplorazioni e i progressi, per dare modo a Lori Simone e Denis di vedere le foto ;)

Morwen dopo poco era già piuttosto tranquilla, tanto da mangiare bere e inaugurare la lettiera. Per Mystra è stato più difficile.. dopo poco si è rintanata dietro alla scrivania, nascosta dietro al computer e alla cassettiera.
Mentre Alberto andava a procurare due pizze per la cena, pizze che abbiamo mangiato seduti lì in cameretta con le micette, io ho fatto giocare tantissimo Morwen con il giochino predatorio del topino attaccato alla canna da pesca. Piano piano l’ho avvicinata a dove Mystra si era nascosta, sinchè anche lei è uscita attirata dal topino. Al rientro di Alberto però ha preso paura ed è tornata a nascondersi.
Dopo aver mangiato la pizza e giocato ancora con Morwen sia la micina sia io crollavamo dal sonno, e ci siamo addormentate sdraiate sul letto degli ospiti. Al mio risveglio ho scoperto che con pazienza ed amore Alberto l’aveva convinta a uscire, a cenare, a bere e anche a usare la lettiera: come ha fatto non so ma è stato bravissimo, da lì è stata tutta discesa; le micine hanno iniziato a giocare insieme e si sono molto tranquillizzate, così verso le due le abbiamo lasciate nella stanza e siamo andati a dormire!

Dopo una notte stranissima, breve e ricca di sogni sulle micine e caratterizzata dal sonno leggero, questa mattina siamo subito andati a vedere come stavano.
Mystra sembrava meno spaventata e anche se inizialmente è tornata dietro la scrivania, dopo poco è uscita per non tornarci più. Dopo un po’ di coccole e giochi abbiamo aperto loro la porta, accompagnandole nell’esplorazione del piano superiore. E’ andata benissimo: sono subito andate matte per le scale, correndo su e giù. Hanno apprezzato il lettone e gironzolato un po’ mentre noi facevamo colazione, e quando abbiamo visto che erano tranquille abbiamo aperto loro la porta del piano di sotto, dando accesso solo alla cucina però!

29ottobre2011 (72)

Io ho trascorso un’oretta cucinando senza che loro scendessero; andavo di tanto in tanto a controllarle: stavano giocando serene insieme, dandosi la caccia, e una volta mi sono corse incontro miagolando quando mi hanno vista :)
Dopo un po’ sono scese, conquistando la cucina; nonostante ogni tanto chiamino –penso cercando la mamma- sembrano serene insieme! Hanno dormito sui cuscini delle sedie in cucina, con noi, mentre Alberto ed io pranzavamo, e nel pomeriggio quando siamo andati in sala a vederci un film sono venute con noi. Hanno rapidamente conquistato il salotto, sgranocchiando le mie piante, saltellando sulla palestrina tiragraffi di Alberto e costringendoci a togliere la tovaglia della bisnonna dal tavolo per sicurezza :D

Dopo aver giocato molto si sono addormentate, Mystra per conto suo sulla poltrona e Molly sul divano, prima in braccio ad Alberto e poi in braccio a me :)
Il primo giorno è stato denso di emozioni, ma penso proprio che sia andato benissimo!!!