Tre anni di Friul!

Canti, Festa, Friul, Love, We Are F&B Commenti disabilitati su Tre anni di Friul!

Il 23 maggio del 2010 Alberto ed io siamo partiti da Savona, nel dopo pranzo, per entrare ufficialmente in Basalmansion. Il ratto delle Paoline, s’era detto :)

La macchina carica delle mie cose, piena fino a scoppiare perchè il resto sarebbe seguito dopo quasi 10 giorni con un piccolo furgoncino di traslochi, il cuore pieno di emozione, un po’ di magone per i saluti alla famiglia. Non è possibile descrivere in alcun modo le emozioni di quel viaggio!

Una caratteristica simpatica e descrivibile è stata la ricerca del sale grosso. Ad aspettarci a Basaldella infatti c’era un frigorifero mezzo vuoto, contenente solo qualche avanzo di coca cola (di quando son stati fatti i pochi lavori necessari prima di entrare, come dare il bianco in camera da letto!), un pacco di spaghetti iniziato e una confezione da aprire di preparato per pasta aglio olio e peperoncino. Non sono nemmeno del tutto sicura, a dire il vero, che avessimo l’olio.. ma di sicuro non avevamo il sale! Così abbiamo provato a fermarci in due o tre autogrill lungo la strada Savona-Udine, sperando di trovare un pizzico di sale, e senza successo!

Siamo arrivati alla nostra meta verso le nove di sera, stanchi del viaggio e delle emozioni.

E siamo entrati nella nostra casetta! Naturalmente ci eravamo entrati anche la settimana precedente, ovvio, per pulire e sistemare alcune cose, ma questa volta era diverso!

Siamo entrati, abbiamo sistemato il letto, abbiamo cotto la pasta senza sale.. la nostra prima cena insieme era condita da tanta felicità, ma soprattutto da tanto appetito :P

Così ora vado a preparare: Alberto tornerà da Trieste tardi, e son tutta sola con le micine. E’il momento di preparare una pasta aglio olio e peperoncino come si deve, per festeggiare questi tre anni in Basalmansion!

Un weekend tanto atteso!

Canti, Love, Sogni, vacanza, Viaggi, We Are F&B Commenti disabilitati su Un weekend tanto atteso!

Sono molto impaziente e non vedo l’ora che arrivi il weekend..
A San Valentino ho regalato ad Alberto un piccolo Magic Box, uno di quei libretti prepagati con inclusa una notte con colazione per due persone. Volevo che avessimo una scusa tangibile per dedicarci un weekend tranquillo fuori, solo noi due! Da quando è nato Riccardino per ovvie ragioni la maggiorparte dei ponti e dei weekend fuori vengono sfruttati per scendere a Savona, e da un certo punto di vista è un po’ un peccato ;)
Con l’occasione del quarto anniversario in arrivo abbiamo deciso di mettere a buon frutto questo magic box: integrando la prenotazione prepagata Alberto ha fatto le cose in grande, e ha prenotato presso l’Hotel Al Forte, Arabba, BL. E non una suite qualunque.. La Superior Suite.
questa qui, per intenderci:
http://www.alforte.com/camere/sissi-superior-suite/
*_*

La suite Superior.. un sogno!

L’idea alla base del nostro weekend romantico fuori è di rilassarci completamente. Di staccare la spina per un paio di giorni, e godercela ;)
Mi pare che le previsioni del tempo siano particolarmente brutte, il che in questo caso ci sta bene: nessuna scusa che ci impedisca di infilarci nella Wellness Fitness e tra sauna, bagno turco, therme e tutto quanto far trascorrere tutto il giorno nel relax completo!
Non vedo l’ora, veramente *_*

Se qualcuno ha delle dritte da darci su posti imperdibili in zona Arabba-Belluno sono bene accetti consigli.
Altrimenti rimarremo immersi nella vasca a idromassaggio della Suite o nelle terme dell’Albergo fino a nuovo ordine ;)

Naoniscon e Sapori pro Loco 2013

Canti, Fotografie, Friul, Love, Mangianza, We Are F&B Commenti disabilitati su Naoniscon e Sapori pro Loco 2013

Acquisti NaonisconPer domenica 12 maggio Alberto ed io avevamo grandi progetti, che si sono concretizzati in una bellissima giornata :)
L’anno scorso non avevamo potuto visitare la Naoniscon, fiera dei giochi e dei fumetti di Pordenone, in quanto aveva luogo lo stesso giorno del bellissimo concerto dei Metallica e non si riusciva a fare entrambe le cose. Quest’anno avevamo deciso di non perdercela!

Dopo aver provato a organizzarci con gli amici per andare insieme alla fine non si è riusciti a far quadrare le diverse necessità e siamo andati da soli, partendo con calma in tarda mattinata sotto un bel sole caldo: dopo tanti giorni di pioggia era pure l’ora di un po’ di sole!
Arrivati alla fiera di PN abbiamo subito trovato parcheggio: che fortuna! Data la concomitanza di altri due eventi sempre in zona avevamo paura di far fatica a parcheggiare, e invece la nostra visita alla Naoniscon è iniziata sotto ottimi presagi :)
La fiera è proprio bella. Certo, non ha le dimensioni di Lucca C&G, ma si difende bene! Ed era ancora più organizzata di due anni prima, mi è parso.
Alla fine non abbiamo approfittato dei numerosi tornei e possibilità di giochi di ruolo e da tavolo e ci siamo limitati a gironzolare per tutti i banchetti :) Volendo però il tempo c’è: si fa un giro di due-tre ore e poi rimane tutto il tempo per giocare!

Miniature NaonisconAbbiamo fatto grandi acquisti: il Master Screen di Sine Requie, un bellissimo volume con quattro avventure, un’avventura nel Sanctum Imperium, e un paio di nerdate ratmanose: La Rat Agenda 2013, con volumetto annesso, e il libro in cui Leo racconta dell’adozione delle sue due bimbe :)
E naturalmente un nuovo set di dati: a ogni fiera bisogna prenderne almeno uno ;D

L’acquisto più favoloso però è stato un piccolo set di miniature a forma di topolini, di piombo, ciascuno impersonante un pg: barbaro, cavaliere, mago, bardo, moschettiere, druido, ladro, pirata: per tutti i gusti! Sono davvero stupende. Alberto le ha adorate appena le ha viste, e abbiamo deciso di comprarle e farle dipingere a Renata al più presto ^_______^
Terminati i nostri giretti erano ormai le due, e l’appetito ci ha condotti alla nostra seconda meta: la fiera Sapori Pro Loco che si tiene a Villa Manin!

Alberto me ne aveva molto parlato già in passato e non vedevo l’ora di povare tutte le specialità degli stand presenti.
Abbiamo trovato parcheggio un po’ distante ma senza problemi, e facendo due passi siamo arrivati a Villa Manin: di fronte, in quel meraviglioso ampio “giardino”, sono allestiti tutti i banchi delle diverse Pro Loco, in tutto 33 stand che propongono diverse specialità culinarie. Avevamo voglia di provare tutto il possibile, così siamo partiti dall’ultimo stand (eravamo da quel lato!) e abbiamo inziato metodicamente: che mangiata! Purtroppo per via di due errori (abbiamo ordinato un piatto di frico a testa e non uno in due, proprio appena arrivati, e due crostini invece di uno poco dopo) siamo arrivati a metà stand pieni e abbiamo dovuto arrenderci. Però ci siamo fatti onore :P

I tempi sono capitati bene: essendo arrivati alla fiera alle 15 c’erano pochissime code agli stand, e molti tavoli liberi in cui trovavamo facilmente posto o al sole o all’ombra. Dopo un’oretta il vento è cambiato e l’aria di tempesta si è alzata, portando nel giro di pochi minuti minacciosi nuvoloni su tutto il cielo. Ci siamo avviati appena in tempo: cadevano le prime gocce di pioggia proprio quando salivamo in macchina!

E’ stata una bellissima domenica, in conclusione: ottimo prequel per il prossimo weekend, che sarà ancora più speciale!

(ecco la testimonianza della mangianza!)
Pro Loco Compo

30 aprile 2013: buon compleanno Riccardo!

Canti, famiglia, Love, pensieri Commenti disabilitati su 30 aprile 2013: buon compleanno Riccardo!

070511_ospedale (7)Due anni fa è nato intorno alle 10 di sera, verso la fine dell’ultimo giorno di aprile, sfidando tutti quelli che scommettevano che sarebbe nato ormai a maggio.
Aveva fretta: ha sempre avuto fretta di fare le cose lui, di imparare, di scoprire. Non c’è tempo da perdere a star lì, coccolati e protetti nel pancione di Renata: è ora di uscire, si è detto, e scoprire cosa mi aspetta fuori.
E così in tre ore di travaglio è nato.
Io ho ricevuto gli aggiornamenti in tempo reale della mamma. Sms alle dieci “è nato!!!”, sms poco dopo “è passato in corridoio, l’ho potuto vedere, è bellissimo!”
Addirittura una telefonata poco dopo a Renata, povera, che immagino non vedesse l’ora dopo tutta quella fatica di salutarmi al telefono :P

La settimana dopo ho preso il treno e sono volata a Savona, pensando di trovare Renata e Donato già tornati a casa, e invece no. Ancora in ospedale, ma per poco.
Gli orari dell’ospedale mi avrebbero impedito di vedere sia il bimbo (giammai!) sia mia sorella. O vedi il pupo dalle 20 alle 20.30 la sera, o neonatologia ti impedisce di vederlo in assoluto.
Così Donato mi ha imboscata nella camera di ospedale dove si trovavano Renata e lui, e l’ho visto per la prima volta.
L’ho tenuto in braccio per la prima volta.
Minuscolo, un piccolo gnomo roseo, addormentato.

Riccardo.
Amore a prima vista. Amore totale, incondizionato, da zia che si perde in quel faccino minuscolo di elfetto.

Estate 2012 312

Nella camera di ospedale dai colori gialli e caldi mi sono nascosta dalle infermiere, per poterlo tenere in braccio ancora un poco. Quando sono passati per il pranzo ho dovuto nascondermi sul terrazzo della camera per non farmi scoprire, dietro le tende :D
Il giorno dopo è arrivato in Savona anche Alberto, e abbiamo potuto accompagnare Renata, Donato e Riccardo dall’ospedale a casa :°)

Pochi giorni fa, il 30 aprile 2013, Riccardo ha compiuto il suo secondo anno di età.
E’ corso verso questo traguardo con le sue bellissime gambette corte, dall’alto delle sue misure sempre leggermente sottotaglia.

280413 Savona (39)Non è mai stato fermo e tranquillo un minuto, troppe cose da imparare.
A quattro mesi non ti dava pace, se lasciato sdraiato, perchè si annoiava o se mollato lì da solo. Bisognava portarlo in giro e fargli vedere il mondo.
A otto mesi camminava già, solo ogni tanto con bisogno di supporto dagli adulti.
A un anno e quattro mesi esclamava “Shaaasshiii, uaaaaoooo!” vedendo il cortile di ghiaia di Basalmansion, e “mimmi, bombo” volendo dare i crocchini alle gattine.
A due anni gioca con lo zio Alberto a giochi pericolosi che coinvolgono la sua poltroncina, e chiede “zio Berto, ncora volare in alto alto, su in cielo, grazie!” e se gli chiedi se gli piace giocare con lo zio ti risponde “siiii, moltooo!!”

Quando mi corre incontro ulrando “Ciaooo zia Pallaaa!” mi sciolgo come la prima volta che mi ha guardato.

Lui è Riccardo.

Auguri di buon compleanno, amore di zia :°)

Una sorpresa da Roma

Amici, Canti, Film, Fotografie, Friul Commenti disabilitati su Una sorpresa da Roma

Venerdì 5 aprile, quando verso mezzogiorno tutta maciullata dal mal di denti mi sono preparata per tornare a casa a riposarmi (svenendo sul divano) ho ricevuto una super sorpresa!
Per quel weekend era in programma, ma fortemente in forse, una visita da Simone che non riusciva a venirci a trovare ormai da troppissimo tempo! Sarebbe arrivato il sabato per ripartire la domenica, una toccata e fuga Roma-Udine non da poco.
E invece appunto, mentre mi apprestavo a rientrare a Basalmansion, mi arriva inaspettato il messaggio a sorpresa: “ti porto a casa io! Dove ti passo a prendere?” :)

Era venuto prima, senza dirlo a nessuno se non a Ornella per organizzare una sorpresa a Sara e a me! Bellissimo!!! *_*
Così ho avuto compagnia a pranzo (chebbuona la minestra, dopo 24 ore di digiuno spezzato solo da 1 yogurt :P) e poi quando nel pomeriggio Joram e Ornella sono andati a fare la sorpresona a Sara io mi son messa a riposare!

6aprile2013(13)Sabato 6 aprile abbiamo potuto trascorrere tutto il giorno insieme!
Alberto aveva molto da lavorare, perciò noi ci siamo avviati alla Città fiera dove ci siamo trovati con Paoletta per fare un giro. Abbiamo curiosato anche nella parte del mercatino dell’usato dove non ero mai stata, notevole il negozio di cosinerie oldies americane :P
Alberto ci ha raggiunti in tempo per l’aperitivo, così grazie a Paola abbiamo provato l’Hugo, buonissimo: prosecco, sciroppo di sambuco e menta fresca! Davvero buono! A me purtroppo ha dato troppo alla testa, sia per il brufen preso qualche ora prima per il dolore alla bocca sia per lo stomaco molto vuoto: che ciucca..
Abbiamo pranzato insieme Alberto Joram ed io, dopo aver salutato Paola che tornava a casa. La scelta del ristorante in Città fiera è ricaduta sull’Indiamo, che Simone non aveva mai provato!

Nel pomeriggio, tornati a Basalmansion, Alberto ha dovuto ancora lavorare per un’oretta abbondante, che Joram ed io abbiamo sfruttato per una partita a Kingsburg (gioco che io ADORO: grazie Simò di averlo portato!!!)
Finita la partita abbiamo iniziato un cinema che attendevamo con ansia da mesi: ci siamo piazzati tutti e tre sul divano per goderci insieme il blu ray di The Amazing Spidermen, che Joram ha aspettato di rivedere fino all’occasione insieme.. bellissimo, mi è piaciuto un sacco!

A cena ci siamo visti con Sara, Mauro, il piccolo Gabriel, Paoletta a El Jalapeno e abbiamo cenato tutti insieme! E’ stata una super serata, abbiamo chiacchierato moltissimo, mangiato come sempre ottimamente e ci siamo divertiti tanto :)

7aprile2013 (42)Domenica 7 aprile in mattinata Joram è venuto da noi; mentre Alberto era fuori a pesca noi abbiamo iniziato a giocare con Singstar, e poi suo malgrado è rientrato in tempo per sentirci cantare :P si è anche unito a noi.. quanto tempo era che non cantavamo tutti insieme!
Dopo un bel pranzetto a base di pasta al pesto ci siamo un po’ rilassati sul divano. Abbiamo colto l’occasione per vedere le prime puntate di Big Bang Theory insieme! Dopo ci siamo smossi anche se a fatica: abbiamo abbandonato il divano per sfruttare la bella giornata di sole!
Abbiamo scelto un percorso indicato tra le passeggiate easy del nostro libretto del Friuli e ci siamo recati a visitare il Sentiero delle Rogge, in una località di Reana del Rojale che si chiama Zompitta se non erro.
E’ stata una passeggiata decisamente bella e rilassante :)

Rientrati, siam passati a casa a nutrire le micine e poi subito nuovamente fuori, per incontrarci al Gambrinus con Sara e Mauro. Abbiamo trascorso nuovamente un po’ di tempo insieme e poi, in vista della settimana che stava per iniziare, ci siamo salutati.

Lunedì 8 aprile abbiamo avuto almeno un altro poco di tempo insieme, a pranzo: in pausa dal lavoro ci siamo ritrovati nuovamente Alberto, Joram ed io e abbiamo potuto mangiare insieme. Siamo andati alla Trattoria San Marco, dove ci troviamo molto bene. Abbiamo potuto chiacchierare e salutarci, un po’ tristi per la partenza verso Roma di Simone :(