Il 23 maggio del 2010 Alberto ed io siamo partiti da Savona, nel dopo pranzo, per entrare ufficialmente in Basalmansion. Il ratto delle Paoline, s’era detto :)

La macchina carica delle mie cose, piena fino a scoppiare perchè il resto sarebbe seguito dopo quasi 10 giorni con un piccolo furgoncino di traslochi, il cuore pieno di emozione, un po’ di magone per i saluti alla famiglia. Non è possibile descrivere in alcun modo le emozioni di quel viaggio!

Una caratteristica simpatica e descrivibile è stata la ricerca del sale grosso. Ad aspettarci a Basaldella infatti c’era un frigorifero mezzo vuoto, contenente solo qualche avanzo di coca cola (di quando son stati fatti i pochi lavori necessari prima di entrare, come dare il bianco in camera da letto!), un pacco di spaghetti iniziato e una confezione da aprire di preparato per pasta aglio olio e peperoncino. Non sono nemmeno del tutto sicura, a dire il vero, che avessimo l’olio.. ma di sicuro non avevamo il sale! Così abbiamo provato a fermarci in due o tre autogrill lungo la strada Savona-Udine, sperando di trovare un pizzico di sale, e senza successo!

Siamo arrivati alla nostra meta verso le nove di sera, stanchi del viaggio e delle emozioni.

E siamo entrati nella nostra casetta! Naturalmente ci eravamo entrati anche la settimana precedente, ovvio, per pulire e sistemare alcune cose, ma questa volta era diverso!

Siamo entrati, abbiamo sistemato il letto, abbiamo cotto la pasta senza sale.. la nostra prima cena insieme era condita da tanta felicità, ma soprattutto da tanto appetito :P

Così ora vado a preparare: Alberto tornerà da Trieste tardi, e son tutta sola con le micine. E’il momento di preparare una pasta aglio olio e peperoncino come si deve, per festeggiare questi tre anni in Basalmansion!