La latitanza rinnovata dal blog è iniziata poco dopo la bellissima visita settembrina di nonna Mariuccia, mamma Renata e Riccardo! Di quei giorni racconterò in un bel post spero a breve ;)
Due mesi di tempo da riempire sul blog.. che peccato! era bello quando riuscivo a scrivere diverse volte alla settimana, ormai una vita fa ;)

Poco dopo, due settimane dopo, ho ricominciato danza dopo la troppo lunga pausa estiva. I corsi erano ricominciati a metà settembre, ma prima per la presenza degli ospiti da Savona, poi per il funerale di nonno G. proprio nel giorno del compleanno di Alberto, avevo saltato i primi due martedì.
Vuoi la troppo lunga pausa estiva, vuoi che ho esagerato, vuoi che ho camminato con i tacchi quel giorno.. fatto sta che al giovedì avevo la schiena indurita e i muscoli tutti contratti. Uno starnuto tremendo mi ha peggiorato la situazione e ho avuto questa contrattura terribile sia giovedì sia venerdì. Poi venerdì notte, addormentandomi, ho fatto un leggero sforzo nello girarmi nel letto e lì è incominciato l’incubo :(

Non ricordavo di aver avuto tanto male.. naturalmente non ho chiuso occhio dal dolore, e quando al mattino sono scesa in cucina per prendere un antidolorifico mi sono resa conto dopo poco che le pastiglie prese non stavano facendo la minima differenza e che stavolta la situazione era nera. L’infiammazione era così forte da non avere pace assolutamente in nessun modo, posizione o momento. Mi iniziavano a formicolare le gambe fino ai piedi.. solo sdraiarmi a letto supina con molti cuscini sotto le ginocchia mi ha iniziato a dar sollievo dopo diverse ore, e senza questa altre istruzioni istruzioni di Beatriz non so come ne sarei uscita.
Altro aiuto fondamentale è stata Betta, che mi ha prescritto muscoril e toradol che ho iniziato a prendere il mattino di domenica.

Ero stravolta.. lascio perdere il racconto dettagliato perché al ricordo di quei giorni mi viene male. Un vero incubo di dolore.
Martedì sono andata da un ortopedico, prendendo appuntamento velocemente e pagando non poco, e mi sono trovata bene. I raggi non hanno evidenziato problemi alla schiena, perciò rimane solo la causa muscolare.
Sostanzialmente l’ortopedico mi ha detto che nella mia situazione la parete addominale è troppo poco forte; stando al pc a svolgere un lavoro sedentario tutta la settimana, il carico di lavoro che chiedo ai muscoli durante danza solo una volta a settimana è troppo alto. I muscoli addominali non sono abbastanza forti per tenere la schiena in posizione, perciò tocca ai muscoli della schiena e tac: contrattura.
Questo almeno è quello che ho capito ;)

Riassumendo quindi la cura prescritta è stata “attività aerobica leggera 2/3 volte alla settimana”, con raccomandazione precisa per nuovo, bici e corsa leggera..

Questa volta la batosta è stata tale che ho dovuto star ferma a casa nei dolori per tutta una settimana. Il dolore è continuato molto a lungo, finchè a inizio novembre dopo un mese ho iniziato piano piano a fare Pilates.
Ho scelto questa attività perchè ero rimasta molto colpita in passato, ancora a Savona, quando milioni di anni fa avevo provato.
Dopo aver preso informazioni alla Scuola Broadway Dance ho iniziato presso di loro le lezioni: gli orari mi sono molto congeniali e la posizione lungo la corsa della linea 3 anche! Subito ha iniziato con me anche Bea, e così andiamo in due: è anche più divertente, e hai più motivazioni ;)
Durante le prime lezioni ero sempre molto preoccupata di sforzarmi troppo: ora sono più rilassata perchè gli esercizi mi hanno subito dato molto beneficio, l’insegnante non solo è bravissima, è anche molto attenta al mio problema di lombalgia e mi segue con grande cura!

Qualche settimana dopo ho ripreso anche danza; non ho iniziato subito il mio corso (intermedio), preferendo iniziare con un profilo mooolto basso.. anche perchè le primissime volte avevo ancora parecchio fastidio alla schiena: ho iniziato con il corso base, e piano piano mi sono sciolta.
Da due settimane ormai va tutto molto meglio: faccio sia il corso base sia il mio corso intermedio, faccio due volte a settimana anche pilates. Sono sempre stanca infatti :P
La notte dormo comunque con il cuscino sotto le ginocchia, quando siamo sul divano sto con un cuscino sotto al sedere e le gambe alzate, poggiate sulla sedia.. insomma non tutto è come prima. Ma mi sento sempre meglio.

Altra nota importante: sulla scia del grande dolore avuto ho deciso di prendere provvedimenti anche al lavoro; ho riflettuto che stare diverse ore accasciata sulla sedia, in posizioni sbagliate, ogni giorno davanti al pc sicuramente non aiuta la mia schiena.
Così ho fatto un grande investimento, e ho preso la sedia della Varièr che permette una posizione ergonomica molto sana. All’inizio facevo un poco fatica naturamlente, ma ora non posso più star senza! E credo che anche quello mi stia aiutando molto.

Dita incrociate dunque: speriamo che non mi tornino più episodi di lombalgia, quantomento non così fulimanti!