Weekend di maggio con mamma e papà.

Canti, famiglia, Friul, vacanza, We Are F&B Commenti disabilitati su Weekend di maggio con mamma e papà.

Dopo la visita di marzo finalmente mamma e papà sono tornati a trovarmi in un caldo weekend di fine maggio, che abbiamo goduto davvero appieno stando un sacco insieme!

Sono arrivati come da rituale giovedì sera; scendere dall’ufficio e trovarli di fronte alle libreria in attesa è sempre bellissimo :) Alberto era impegnato per lavoro e sarebbe tornato tardi, perciò ci siamo subito diretti a casa. Disfare le valige, chiacchiere, cena: che bello essere insieme!

In occasione della nostra ultima visita a Savona avevo portato “The secret life of Walter Mitty”, film che a me e Alberto è piaciuto moltissimo, per condividerlo con tutta la famiglia. Mamma però era troppo stanca quella sera, perciò lei e papà erano rimasti in sospeso dopo aver visto solo l’inizio.
Abbiamo colto l’occasione per vederlo questo weekend e ne sono stati molto contenti: è proprio un film molto bello :)

Venerdì 23 maggio ho potuto prendere ferie: avevamo grandi programmi! Siamo andati a TS con Alberto, che aveva lezione da tenere lì. Come già in passato perciò noi siamo scesi in città con l’autobus, e ci siamo dati alla pazza gioia ;) ci piace tantissimo girare insieme per Trieste, e come la volta precedente la città era illuminata dal sole. A differenza del passato però non faceva un freddo terribile! E’ stato molto bello gironzolare per negozi senza congelare :P
La prima tappa è stata nuovamente il molo, dove le chiazze nere rimangono a testimonianza dei pescatori di seppie e totani :) Questa volta in piazza Unità d’Italia abbiamo preso le vie sulla destra (dando le spalle al mare) dove di solito non andavamo. Abbiamo così scoperto un bellissimo negozio di Belle Arti dove papà si è preso una splendida cassetta da pittore, dove conservare colori pennelli e tutto quanto si voglia. Spero proprio che questo lo stimoli a ricominciare a dipingere *_* Io ho visto dei manuali di disegno veramente eccezionali.. devo proprio riprendere le matite in mano.

Ben presto ci siamo fermati in un bar a fare merenda. Dovendo aspettare le due per il pranzo infatti si rendeva necessario rifocillarsi; ci è piaciuto tanto il bar in cui ci siamo fermati percui lo vorrei menzionare.. peccato che non mi ricordi il nome :°( Due simpatici gestori giovani offrono alcune varianti di focaccia genovese (un po’ troppo alta, ma buona), che poi è quella che ci ha attirati dentro, altri articoli di panetteria e la sera invece il locale è un pub, se ho ben capito. Molto grazioso anche l’arredamento, con delle note orientaleggianti, un enorme quadro di Sissi (e il bagno era pulitissimo e profumato). Se qualcuno lo conosce mi segnali il nome :)

Ci siamo poi diretti verso le vie dei negozi a noi più note, attraversando piazza della Borsa e percorrendo Corso Italia. Il Coin è tappa fissa, sia perchè ci piace tutto quello che espone (soprattutto il piano casa) sia perchè ha il negozio Desigual annesso ^_^ mamma e papà mi hanno preso il mio regalo di compleanno, una bella vestaglia Desigual, sono molto contenta perchè la desideravo proprio!
Un’altra tappa fissa è di fronte all’Anfiteatro: un negozio di giocattoli stupendo di cui non trovo il nome, proprio vicino ad una galleria di negozi. Abbiamo preso un pensierino per Ricky, dopo esserci rifatti gli occhi.

Terminato Corso Italia a me viene sempre la tentazione di salire a visitare il Parco della Rimembranza, ma mamma e papà si fanno intimorire dalla scalinata.. un giorno riuscirò ad andarci!
Verso l’una ci siamo avviati nuovamente verso il mare, sia perchè tanto i negozi ormai chiudevano sia perchè eravamo soddisfatti del nostro shopping. Ci siamo fermati un un baretto a prendere un aperitivo. Non segnalo il bar perchè, pur avendo come punto a suo favore il servire diversi stuzzichini sostanziosi insieme all’aperitivo, cioè è annullato dal numero di piccioni che scorrazzano liberamente sui tavolini aggredendo gli avventori!

Quando Alberto ci ha raggiunti per pranzo abbiamo paseggiato alla Tecia, che è il nostro locale preferito! Si era messo a piovere, purtroppo, ma fortunatamente ha smesso proprio quando siamo entrati per pranzare.
Andando verso la Tecia avevamo visto che aveva luogo nelle piazze e vie intorno al canale un pittoresco mercatino, sia di cibi etnici di vari Paesi sia di carabattolerie. Probabilmente pioggia a parte abbiamo sbagliato a non mangiare lì, a saperlo.. ho ancora negli occhi il Cannolo Ungherese: un giorno lo mangerò 8).

Dopo il giro per il mercato era ormai pomeriggio inoltrato, perciò ci siamo avviati verso casa.ù

Abbiamo trascorso la restante giornata immersi nel relax, sul divano in sala, chiacchierando delle importanti novità di questo periodo. Al sabato mattina infatti avremmo avuto un impegno davvero bello.
Per raccontarlo dò finalmente ufficialmente la notizia.
Negli ultimi mesi Alberto ed io abbiamo iniziato a interessarci degli annunci di case in vendita; non che Basalmansion non ci piaccia, anzi, io l’adoro. Ma dopo quattro anni comincia, purtroppo, a pesarmi il fatto di non avere uno sbocco aperto in casa. Nè un balconcino nè un giardinetto, in un posto in cui una casa su due ne è dotata senza problemi ;)
Così abbiamo iniziato a guardarci intorno, a tempo perso in realtà e senza molto impegno.. e fortuna vuole che siamo capitatoi subito su un’offerta davvero stupenda!
A farla breve (magari dedicherò un post appositamente alla notizia), abbiamo deciso: sto acquistando casa!!! ^___________^

Sabato 24 maggio perciò, grazie alla gentile disponibilità della signora L., siamo potuti andare io mamma e papà a Zugliano a vedere la casetta. Ci tenevo proprio a portarli e mostrar loro quale sarà il nostro nido futuro. Avevano naturalmente visto le fotografie e sentito i miei racconti, ma nulla è come vedere con i propri occhi. Sono stati molto contenti, ed è stata una visita bellissima!

Mangiando a Sapori Pro Loco

Raggiunto nuovamente Alberto ci siamo diretti a Villa Manin: era una caldissima giornata di sole, l’ideale per portare mamma e papà a Sapori Pro Loco. Lo desideravo così tanto che ancora non posso credere che siamo stati così fortunati! Sole meraviglioso, temperatura perfetta, e nessuna coda ai banchi delle varie Pro loco :) abbiamo mangiato un sacco di cosine, dividendo e assaggiando, e penso proprio che si siano divertiti molto :)
Per smaltire Alberto ci ha portati a fare due passi lungo un fiumicello dove a volte va a pescare, con un nome stranissimo.. Strangolino? Può darsi?
E’ stato un pomeriggio molto attivo, perchè al rientro dalla passeggiata ci siamo fermati a Campoformido alla Latteria a mangiare un gelato, e al bar a bere una bibita, e poi ci siamo diretti a fare due commissioni prima in Città Fiera e poi in centro Udine. Quando siamo finalmente rientrati a Basalmansion eravamo piuttosto cotti ^____^

Domenica 25 maggio purtroppo era già il giorno della partenza, ma abbiamo messo a buon frutto le ore restanti. Prima una bella passeggiata in zona: siamo andati a votare alla vicina scuola di Basaldella, raggiungendola a piedi, e poi abbiamo camminato fino a Zugliano per curiosare le vie e le zone di dove ci trasferiremo. Abbiamo fatto tutto il giro ad anello e alla fine, essendo mezzogiorno, il sole picchiava perfino un po’ troppo!
Detto tra noi, mi spiace lasciare Basaldella (per solo 50 metri accidenti, la casa è davvero subito dopo il cartello che divide Zugliano da Basaldella). Tutte le zone che ho visto di Zugliano insieme non valgono la super Piazza 4 Novembre. Meno male che disteremo solo 800 metri dalla mia amata piazzetta! ;)

Per pranzo abbiamo impastato la farina di tapioca e ci siamo cucinati il Pan de Queso che ho scoperto di recente con Alberto (e per cui vado ghiottissima!). Quello, un po’ di verdure, pomodori e mozzarella, prosciutto e melone, e abbiamo fatto un banchetto di tutto rispetto! Peccato che subito dopo pranzo i miei siano già ripartiti.
Però è stato davvero un weekend memorabile! :)

Fanciullino e Bimbaverde – Weekend in Trentino

Canti, Festa, Fotografie, Love, Trentino, vacanza, Viaggi, We Are F&B Commenti disabilitati su Fanciullino e Bimbaverde – Weekend in Trentino
Eccoci appena arrivati all'albergo!

Eccoci appena arrivati all’albergo!

Per il mio trentesimo compleanno ho ricevuto un regalo meraviglioso e prezioso da Anna, un qualcosa che sognavo di ricevere da molto tempo e che non avrei mai pensato di essere così fortunata da ricevere: uno smartbox per una notte con colazione per due persone in castello o residenza storica in Italia!
Alberto ed io abbiamo pregustato di goderci questo splendido regalo per parecchi mesi, finchè l’occasione è giunta.

Per il weekend lungo del 25 aprile abbiamo dunque prenotato il nostro soggiorno presso la Locanda dello Scalco, scegliendo una località in Trentino dove sognavamo di andare da tempo.
La scelta si è rivelata assolutamente ottima! Abbiamo scelto di aggiungere una notte a quella omaggio, usufruendo di uno sconto, e abbiamo potuto così trascorrere delle belissime giornate in relax.

Sul lago di Pinè

Sul lago di Pinè

Siamo partiti venerdì 25 aprile senza particolare fretta, con calma, nel primissimo pomeriggio. Il viaggio è andato molto bene, e nonostante le previsioni del tempo annunciassero gli ennesimi giorni grigi e piovosi siamo giunti nella zona di Trento senza problemi nè pensieri.
Segonzano, dove si trova il Castello di Segonzano di fronte al quale sorge la Locanda dello Scalco, si raggiunge facilmente percorrendo le strade montane sopra trento. Si trova nella zona del Porfido, di cui non sapevo assolutamente nulla: non ho mai visto così tanto porfido tutto insieme come in quei giorni di vacanza!
Appena arrivati siamo stati accolti calorosamente da Sonia e abbiamo potuto riposarci dal viaggio, reso più lungo dall’infiammazione che ancora mi indolenzisce sedere e gamba: a noi era destinata la graziosissima stanza azzurra, dove era stato allestito il piccolo buffet di benvenuto promesso dal cofanetto omaggio ;)
Dopo poco abbiamo però deciso di sfruttare gli ultimi raggi di sole per fare due passi. Il gentilissimo Alessandro, lo chef del ristorante, ci ha consigliato di visitare il Lago di Pinè a breve distanza.
E’ stato un buonissimo consiglio, ci siamo goduti la passeggiata e il lago al tramonto e siamo tornati all’albergo molto affamati :)
La cena è stata assolutamente super, più che all’altezza delle aspettative: abbiamo mangiato molto bene e siamo tornati in camera davvero felici di questo inizio vacanza.

Le piramidi!

Le piramidi!

Sabato 26 ci ha accolti al risveglio un sole stupendo e una super colazione. Siamo partiti verso la nostra meta principale, le Piramidi di Terra di Segonzano. Il sentiero che conduce ai punti panoramici principali permette di spezzare la passeggiata in tre differenti direzioni, ciascuna con meta di avvistamento piramidi. In certi tratti per noi che siamo piuttosto sedentari la pendenza del sentiero lo rende un po’ faticoso da percorrere, ma non avendo fretta e godendoci la temperatura primaverile e la natura circostante abbiamo potuto affrontare praticamente tutto il percorso.
Abbiamo scattato delle belle fotografie, anche a uno scarabeo verde che sembrava particolarmente interessato alla mia felpa! Abbiamo fatto qualche esperimento di macro :)
Subito la nostra idea era di scendere a Trento per pranzo, ma avendo finito la gita alle piramidi all’una abbiamo deciso di fermarci al bar che c’è proprio all’inizio del percorso. Abbiamo così mangiato un piattone di salumi trentini e un piattone enorme di polenta, luganega, formaggio, prosciutto e non ricordo cos’altro: una delizia! Tanto per riprendere subito tutte le calorie bruciate passeggiando :P

In visita a Trento

In visita a Trento

Nonostante il tempo stesse virando in brutto, come previsto, siamo scesi a Trento. Abbiamo iniziato la nostra passeggiata ma ben presto è arrivato il temporale con tanto di tuoni! Per fortuna non è durato a lungo: per il resto del tempo ha piovigginato e poi spiovuto a intermittenza, permettendoci una passeggiata per la città – forse meno comoda di quanto sarebbe stata con il sole.
Abbiamo camminato davvero molto e alla fine ero piuttosto stanca ;) Dopo una piccola pausa in un bar nella famosa e bella piazza di Trento siamo tornati sulle colline a Segonzano.
Abbiamo sfruttato la Jacuzzi della camera dell’albergo facendo ognuno di noi un super bagno rilassante con idromassaggio, ci voleva proprio! Così siamo tornati a cenare nel bellissimo ristorante dell’albergo completamente rilassati. Il menù è di piccole dimensioni ma ogni piatto è squisito e curatissimo, e questo ci ha inoltre permesso di assaggiare quasi tutto: è stato bellissimo! Un’altra splendida cena ha così chiuso questa giornata di vacanza.

Ci siamo svegliati domenica 27 aprile sotto una forte pioggia e pronti al rientro. Abbiamo deciso a colazione che avremmo costeggiato il lago di Garda, nonostante il maltempo.
Abbiamo lasciato Segonzano e Trento e ci siamo diretti al lago. Abbiamo fatto molto bene perchè all’inizio del viaggio il maltempo ha concesso una pausa, giusto giusto per una piccola visita ai paesini sulle rive del lago. Poi la pioggia non si è più fermata!
Dopo un buon pranzo lungo la strada (siam cascati proprio bene, gnam!) abbiamo proseguito verso casa e verso le nostre gattine :)

E’ stato davvero un weekend bellissimo, di cui avevamo tanto bisogno :)