Ed ecco finalmente che racconto dei giorni belissimi passati a Basilea con Alberto!!! :)
Pregustavo di riuscire ad accompagnarlo in questo viaggio già da giugno, e sono stata proprio contenta di poter andare!

Le meraviglie del viaggio in treno…

Così, giovedì 10 siamo partiti, io da Savona lui da Cervignano, con il piano di vederci alle 11.25 (ora di arrivo del suo treno) alla Stazione di Milano C.le, mangiare una tonnellata di focaccia insieme, e attendere cippettando il treno per Zurigo delle 13.10.
Un piano perfetto. Peccato che non sia andata così!

10.50
driin driiin
“Amore! eccomi!”
“Guarda qui è un disastro. Si è suicidato uno sui binari, il treno è fermo a Brescia fino a orario da destinarsi, ora cerco di capire cosa faranno…”
“….”
“….”
“…. ci aggiorniamo.”
bestemmie a fiume a seguire…

Da lì le due ore seguenti sono state deleterie. Io aspettavo Alberto in stazione, carpendo informazini sul suo treno che nemmeno lui -che c’era sopra!!!- aveva. E nel frattempo giocavamo al gioco dell’impiccato con colorite imprecazioni via smss, non dico altro -_-°°°
Alla fine ha fatto quasi due ore di ritardo, arrivando in stazione alle 12.55, quantomeno in tempo per prendere il treno delle 13.10. Riconoscere Alberto tra la folla che scendeva da quel treno è stato semplice: era quello che fiammeggiava dagli occhi e ruggiva ((O_O))

Il viaggio Milano-Zurigo è andato bene.. Alberto ha sbollito dopo aver divorato il terzo pezzo di focaccia, e anche se io ho sofferto il treno almeno eravamo insieme :°)
Il cambio in stazione un po’ di corsa, perchè avevamo poco tempo.. e poi sul treno per Basilea la scoperta. Il nostro vagone non c’era. Che arrivare al vagone 5, e subito dopo il vagone 7, ti fa sentire un po’ come Harry Potter che cerca il binario 9 e 3/4, insomma.. e quando il capotreno ti dice “eh si abbiamo lasciato il vagone a Zurigo”, e tu pensi a 9 eruo di biglietto+ 6 euro di prenotazione, per poi fare un’ora di viaggio in piedi nello spazio tra il vagone 5 e il vagone 7, ti gira anche un po’ il belino…
Siamo anche andati a protestare, e dopo varie vicende abbiamo ottenuto due buoni da 5 franchi da spendere solo su certe linee di treno svizzere: mai più senza -_-°°° :P

comunque, nonostante gli inconvenienti, alle 1800 eravamo arrivati a Basilea!!!!

Le splendide giornate a Basel!

Già usciti dalla stazione avevo davanti agli occhi i primi motivi di meraviglia! La separazione tra marciapiede e corsie dei tram (che per una savonese sono tutto un mondo di scoperte) è quantomeno effimera, e la piazza che si apre dinnanzi agli occhi appena usciti è bella, ampia, e brulicante di person! ^_^
Non avevamo moltissimo tempo prima dell’appuntamento con Marie alle 20.00, quindi ci siamo subito diretti verso il B&B Casa Luz con il tram.
L’impatto con il Bed&Breakfast è stato “singolare” :D una porticcina in una facciata di case vecchio stile, con di fronte le belle case coperte d’edera, ma a fianco dei lavori in corso sospetti (che infatti hanno prodotto piacevoli rumori di trapani e altre amenità al nostro risveglio, venerdì mattina). Un ingressino con il corridoio con la pavimentazione da esterni.. forse un tempo era ancora un “corridoio” all’aperto?.. e poi una signora grassa che ci ha accolti con un “seguitemi”.. precedendoci giù per tortuose scalette semiilluminate, in un tetro e disordinato scantinato un po’ claustrofobico, dove ci ha chiesto il pagamento in anticipo (roba mai vista!) e il gruppo sanguigno, chè non si sa mai (scherzo..). La chiave della stanza 4 è attacata alla porta, ha detto. Il bagno è esterno, ma è solo vostro, ha detto. I letti sono separati, ma potete unirli, ha detto.
Lugubre :D

La stanzetta, piccola e graziosa, con la porta azzurra che a me ricordava gli anni alle elementari, aveva già i letti uniti, un piccolo tavolino, un pensile con delle mensole, e un piccolo armadio scarcagnato. Delle vivacissime lenzuola arancioni, molto belle, ma purtroppo dall’odore che avevano i cuscini non molto pulite XD nel complesso, un B&B a cui non faremo ritorno :P

Alle 20, puntuali non si sa in virtù di quale santo protettore, eravamo di nuovo alla Stazione di Basilea, ad attendere Marie! Incontrarla è stato davvero molto bello! Alberto e lei non si vedevano da parecchio tempo, ed è sempre straordino riabbracciare vecchi amici :°)

Per me è stato bellissimo conoscerla! Abbiamo subito iniziato a chiacchierare tutti e tre, seppur in inglese (che strafalcioni che mi escono :P) ed era davvero come conoscersi da sempre: la serata è stata bellissima *_*

Basel 2009 F&B (0)Venerdì ci siamo svegliati sotto un cielo grigio e freddino, ma il maltempo non ci ha minimamente fermati dall’andare a far due passi per Basilea!! :D Abbiamo girato per il centro, dove avevamo passeggiato anche la sera prima con Marie, e la città è davvero molto bella!!! :) e poi sarebbe da dedicare un capitolo apposito solo al negozio di caramelle gommose *_*
Abbiamo passeggiato, fatto fotografie, mangiato una pizza più che dignitosa, comprato souvenirs.. e poi siamo tornati al B&B a riposare prima dell’aperitivo in banca con gli ex colleghi di Alberto ^_____^

La visita alla Banca è stata emozionante. All’ingresso ci hanno fatto il pass, facendoci una foto sul momento, pass necessario per varcare praticamente qualunque porta/ascensore/passaggio nell’edificio. Siamo stati accolti da Lone e Anne-Marie, e poi abbiamo conosciuto tanti altri personaggi, alcuni che avevo disegnato nel 2006 -come Arup e Catherine (non vorrei star sbagliando il nome, mi pare fosse lei..) e alcuni invece “nuovi”, che nemmeno Alberto conosceva, come Jason e John..! Abbiamo mangiato e bevuto sulla terrazza di uno dei piani alti, ridendo e chiacchierando e facendo qualche fotografia.. è stato davvero molto bello :)
Dopo l’aperitivo ci siamo salutati: ci saremmo rivisti poi l’indomani per la cena tutti insieme! Basel 2009 F&B (8)E Alberto ed io siamo andati a mangiare all’Aladdin, un ottimo ristorante arabo.. dove c’è stata la bellissima scenetta con il cameriere che è venuto al tavolo per ordinare, proprio mentre io mi accendevo discutendo con Alberto sul colore dell’humus :D la scena è stata buffa perchè il povero omino ha tentato di parlare con noi per qualche secondo,mentre io sproloquiavo in italiano con tono acceso, e allora ha detto un buffissimo “okey torno dopo è meglio” e si prudentemente dileguato… la scena era proprio da film XD
La cena è stata squisita, e dopo aver fatto due passi siamo tornati stanchi e felici in albergo :)

Sabato è stato molto bello, perchè al mattino siamo andati a fare colazione da Marie, per poter stare ancora un poco insieme a lei :) abbiamo mangiato a quattro palmenti, e trascorso una mattinata di chiacchiere e risate insieme indimenticabile! E’ stato bellissimo :) abbiamo anche fatto uno stupendo autoscatto insieme ^______^
Salutarsi è stato molto triste.. mi sono già affezionata alla sua simpatia ed allegria, e spero davvero di rivederla presto!

Basel 2009 F&B (10)Abbiamo trascorso il resto della giornata a passeggiare per Basel, abbiamo anche preso un buonissimo Frappuccino (che bella parola *_*)
Girellare chiacchierando, mano nella mano, per la città è stato proprio bello :°)
Giunto il pomeriggio eravamo stanchi e contenti, e dopo esserci riposati e rinfrescati per qualche ora al B&B abbiamo raggiunto il Noohn, il bellissimo locale in cui avremmo cenato con gli altri!!!
Dopo un aperitivo abbiamo mangiato tutti insieme, i cibi proposti dal ristorante sono una figata cosmica e molto molto buoni!
La cosa più bella della serata è stata conoscere Yoshi, ero curiosissima: e chiacchierare con lui è stato davvero bello! Tutti loro sono stati deliziosi, è stato un vero piacere conoscerli e la serata è volata piacevolmente!!! Alla fine, abbiamo fatto tante belle foto ricordo, alcune di gruppo e poi una ciascuno con Alberto ^_^ Troppo presto si è conclusa la serata, e ci siamo dovuti salutare.. con la speranza di tornare a trovarli presto a Basilea, magari d’estate!!! :)

Basel 2009 F&B (17)Domenica è arrivata decisamente troppo in fretta. L’ultimo risveglio insieme (per un po’), due passi in stazione, gli ultimi acquisti, le ultime foto nel parco.. e poi via, sul treno insieme fino a Milano.
Salutarsi in stazione a Milano, ancora più triste.. sono salita sul treno per Savona con il morale a terra, ma tanti bei ricordi di quattro giorni insieme stupendi!!! :°)

Le meraviglie del viaggio in treno… REPRISE

Seduta sul treno intercity schifoserrimo alle 17, ero fiduciosa.. “alle 19.30 sono a Savona, alle 20.00 a casa, cena nanna e riposo..”
Peccato che il beffardo destino che aveva rallentato il viaggio di Alberto all’andata voleva giocare anche con me, e così, appena a Genova Principe…
– dindon.. si annuncia ai gentili passeggeri che il treno avrà 15 minuti di ritardo causa attesa personale.
*sospiro di rassegnazione… dopotutto 15 minuti in Trenitalia è come dire in anticipo*
cinque minuti dopo…
– dindon.. si annuncia ai gentili passeggeri che il treno avrà 20 minuti di ritardo causa attesa personale.
*sospiro di rassegnazione… pazienza*
cinque minuti dopo…
– dindon.. si annuncia ai gentili passeggeri che purtroppo il treno avrà un ritardo indefinito, causa investimento mortale di una persona sui binari
*rosario di santi, cristi e madonne: ma porcamiseria!!!! di nuovooo!!!!*
Fatto sta che un signore si è buttato sotto il treno, proprio ad Albisola, proprio mezz’oretta prima che io arrivassi a Genova, per suicidarsi :(

Morale della favola, tra rosari maldipancia stress e stanchezza sono arrivata a Savona solo alle nove, quasi contemporaneamente ad Alberto che arrivava a Cervignano -_-
Che viaggio, è stato… :P


Sfighe di viaggi a parte, è stata davvero un’esperienza bellissima. Ho visto una città stupenda, ho conosciuto persone straordinarie, e ho trascorso quattro giorni indimenticabili con Alberto :°)
Da rifarsi, quanto prima ;D
(eppoi voglio fare il bagno nel Reno *_*)