Questo weekend appena trascorso è stato davvero straordinario *_*
Tre giorni, nemmeno completi, il massimo che possiamo ottenere per un weekend insieme (maledetti chilometri!), ma nonostante questo nulla toglie che siano tante tante tante bellissime ore trascorse insieme, dal venerdì sera alla domenica pomeriggio, ore indimenticabili e intense, dense di emozioni e felicità :)

Venerdì pomeriggio ero in trepidantissima attesa! Verso le cinque sarebbero arrivati Joram e Deb a Savona, e dopo una pausa all’albergo ci saremmo incontrati! Sempre verso le sei sarebbe arrivato anche Alberto, traffico permettendo, e ci saremmo riuniti tutti insieme! Lavorare, dalle 1700 in avanti, è stato difficilissimo: tra il raffreddore terribile (che nottetempo era digievoluto da maldigola a “nientemaldigolamatidevisoffiareilnasoognicinqueminuti,contenta?”) e l’emozione, concentrarsi non era semplice!

Alla fine verso le sei è arrivato Alberto, ci siamo ritrovati in Via Venezia e abbiamo cercato parcheggio insieme, andando poi ad aspettare dall’anfiteatrino vicino al Palazzo di Giustizia i nostri due amici :) l’attesa è stata dolce, dato che ci riabbraccavamo dopo due settimane lontani.. e quando sono arrivati correndo per le scale sbilenche Joram e Debby è stato bellissimo ritrovarci tutti insieme!!!! ^___________^
Presentazioni, saluti, le prime risate, le prime battute, e poi via verso nuovi orizzonti.. dopo aver parcheggiato la perla nera in un posto non a disco orario, siamo andati a prendere un bell’aperitivo al bar del Duomo!
Chiamare aperitivo quella cena è riduttivo.. focaccia, friscieu, pizza e tartine, gnam! E dopo ci siamo avviati verso il mare, chè Debbina aveva piacere di vederlo.. purtroppo il giro sul Priamar che speravo di regalare ai nostri ospiti, per ammirare il lungomare di Savona dalle mura della fortezza, ci è stato precluso dall’orario invernale.. era già chiuso :(
Così abbiamo guardato il mare da piazza Garibaldi, chiacchierando cippettando e scattando qualche fotografia!!!
La cena è stata ottima, abbiamo scofanato farinata mentre continuavano le chiacchiere, le risate e le battute, ed è stata una serata superba.. che abbiamo concluso passeggiando verso i gelatini golosi di via Boselli, per poi salutarci una volta rimpinzati di granita di mandorle e golosità.. solo per poi ovviamente ritrovarci al mattino dopo: avevamo in programma un brunch ligure da campioni ;D

La notte è stata veramente emozionante.. non si può non raccontare, infatti, che appena soli Alberto ed io non avevamo certo intenzione di dormire, dopo due settimane lontani, e così l’ho tenuto sveglio tutta la notte, facendogli passare la notte in bianco.. si, per via del raffreddore però!!! X_X (cosa pensavate, eh, scostumati lettori?!?!)
Tra colpi di tosse, starnuti e soffiature di naso ininterrotte mi sarò svegliata -svegliando di conseguenza lui- almeno 10 volte.. è stata una nottataccia!!!

Al mattino di sabato eravamo due cadaveri, il che non ci ha impedito però di materializzarci verso le 11 in città, incontrare Joram e Debbi, fare tutti insieme la superspesa epoi tornare in Via Venezia a mangiare!!!
Abbiamo comprato chili di focaccia, succhi di frutta, latte, biscotti, golosità al cioccolato, e abbiamo scofanato ampiamente sino all’una, gozzovigliando e chiacchierando :D

Approfittando della compagnia dei due amici, ho anche consegnato ad Alberto il regalone di compleanno confezionato secondo i piani del grandioso gruppo di amici friulani: uno zainone da camminate montane (che è piaciuto moltissimo) con incluso il gioco “scopri-chi-ti-ha-fatto-il-regalo”! Un’idea tutta del genio Arturo, con la collaborazione e realizzazione di Ricky e Paoletta ;)
In pratica c’era una pergamena con le istruzioni, che recitava:

“Dentro al regalo troverai degli indizi
alcuni plausibili altri fittizi

sono le immagini dei partecipanti
-stai bene attento perchè sono tanti!-

foto che indicano ognuno di noi
che devi abbinare un po’ come puoi!

Si spera che il gioco sia divertente
anche se l’idea è un poco fetente:

Se non li riconosci ringraziarli non potrai
e siccome son stronzi non ti perdoneranno mai

si ritroveranno col cuore spezzato
perchè il loro contributo non avrai apprezzato

Inizia il gioco: riconosci gli amici
che nel frattempo ti augurano “28anni felici,

un buon compleanno, tanti cari auguri
di passarne ancora almen cento futuri!!!”

e nelle varie tasche dello zaino c’erano delle immagini abbinabili a ciascuno di noi, che Alberto ha riconosciuto, a volte con fatica a volte facilmente, inciampando giusto un poco sull’immagine di un Cap ;D
(su invenzione di Ricky c’era anche la soluzione, che era altrettanto bella come rima X))
E’ stato molto divertente, e Alberto era proprio contento!

Ed ecco quali erano le soluzioni:

Siccome siam buoni … e mica stronzoni
abbiamo preparato anche le soluzioni:

Partiamo dai due che con te han festeggiato
e che sicuramente avrai indovinato

Beppe è il suo nickname preferito
Lo zacknafein che non-morto è finito

Ricky era il cubo gelatinoso
Usato e stra usato… perfino noioso

Ed ovviamente la gemma preziosa
è Francesca di lui la morosa.

mentre Marcella, dirtettamente “from Germany”
è proprio “Sheldon” di Big Bang Theory

passiamo quindi al poderoso Arturo…
che lui fosse “il re folle” dovevi esser sicuro

E solo il Toso per collocarsi tra i “belli”
ha suscitato ilarità tingendosi i capelli

Per lasciartene una da indovinare in fretta
Metteo è diventato l’eroico Chewbecca

Invece Ben Stiller messo lì in posa
altri non è che Giorgio con la sua “magnum” grandiosa

Masterizzarare dormendo è il suo potere speciale
la “bella addormentata” è il Maranga ufficiale

Ed una cosa trovata sul momento
è dello Zehner lo tristo monumento.

Conan? Troppo facile, meglio Boris Lametta
Ed ecco qua un’Ekaterina perfetta

per carnevale il Pav generò lo stupore
lo scolapasta è diventato il cappello da esploratore

Ad un certo punto trovi un numero strano
Si tratta del “Cap” … niente di arcano!

e per finire in rima col resto
la tua Paoletta è una pasta col pesto!

Purtroppo il tempo vola e corre, e così son giunte le due del pomeriggio e il momento di salutare Jor e Deb :( saluti tristi, perchè avremmo voluto stare mooolto più tempo insieme, ma resi meno pesanti dal fatto che tra un mese saremo insieme a Lucca!!! :)

Nel pomeriggio abbiamo riguadagnato le ore di sonno perdute per colpa del mio raffreddore durante la notte, dormendo della grossa svariate ore, e ho poi consegnato ad Alberto anche il mio regalo di compleanno ;) Il romanzo “Le confessioni di Max Tivoli” da cui hanno tratto “Il curioso caso di Benjamin Button” con annesso un segnalibro speciale disegnato da me!!!! ;) E poi un pacchettino speciale con un portafoto e con l’edizione superlusso (:P) del dvd delle nostre prime vacanze estive insieme a Bad Kleinkirchheim!!! ^_______^
Per festeggiare insieme il compleanno di Alberto siamo andati a cenare al Pingusto, il ristorante giapponese -davvero ottimo- di Savona! Ci hanno messi al piano di sopra, questa volta, che bello!!! Dopo la super cena, in cui abbiamo assaggiato tante cose nuove e bevuto molto sakè, siamo tornati a casa.. spumante, per concludere i festeggiamenti, e poi visione insieme del filmetto delle vacanze.. quanti ricordi!!! ^______^

Domenica mattina qualcuno aveva installato un campo di attrazione gravitazionale nel letto, immagino, perchè non ci è riuscito di alzarci fino alle undici passate :P
Com’è triste alzarsi sapendo di doversi salutare da lì a poche ore, uffi :(
Ci siamo preparati e siamo andati da Renata e Donato, che -dolcissimi!- ci avevano invitato a pranzo!!! Renata ha cucinato uno sformato Gratin di patate-mozzarella-formaggio-prosciutto che era la fine del mondo :9 e poi il risolatte, di cui poco tempo fa a Basilea avevo raccontato ad Alberto, che così lo ha potuto assaggiare!!! ^_^
E mangiando ai quattro palmenti e chiacchierando di D&D e giochi di ruolo abbiamo fatto un pranzo da re bellissimo, e ci siamo molto divertiti :D Poi Renata e Donato hanno fatto ad Alberto un regalino di compleanno, regalandogli il dvd de “Il curioso caso di Benjamin Button”, e siamo d’accordo per vederlo una prossima volta tutti insieme, dato che loro non lo conoscono ancora ed è un film imperdibile!!! :)

Le tre sono arrivate troppo presto, e con esse la partenza inevitabile dell’amoremio.. :(
..ho guardato la sua macchina girare la piazza della Villetta, dove solo pochi mesi fa Renata e Donato si sono sposati, e poi scendere giù verso il mare, portandosi via il mio Fanciullino..
Salutarsi però è stato più sopportabile, questa volta, perchè a sto giro ci rivediamo già questo venerdì.. solo quattro giorni lontani, quindi ci si è fatti forza e ci si è salutati.. e siamo già pronti per un nuovo weekend insieme: di nuove mirabolanti avventure!!! :)