Acquisti NaonisconPer domenica 12 maggio Alberto ed io avevamo grandi progetti, che si sono concretizzati in una bellissima giornata :)
L’anno scorso non avevamo potuto visitare la Naoniscon, fiera dei giochi e dei fumetti di Pordenone, in quanto aveva luogo lo stesso giorno del bellissimo concerto dei Metallica e non si riusciva a fare entrambe le cose. Quest’anno avevamo deciso di non perdercela!

Dopo aver provato a organizzarci con gli amici per andare insieme alla fine non si è riusciti a far quadrare le diverse necessità e siamo andati da soli, partendo con calma in tarda mattinata sotto un bel sole caldo: dopo tanti giorni di pioggia era pure l’ora di un po’ di sole!
Arrivati alla fiera di PN abbiamo subito trovato parcheggio: che fortuna! Data la concomitanza di altri due eventi sempre in zona avevamo paura di far fatica a parcheggiare, e invece la nostra visita alla Naoniscon è iniziata sotto ottimi presagi :)
La fiera è proprio bella. Certo, non ha le dimensioni di Lucca C&G, ma si difende bene! Ed era ancora più organizzata di due anni prima, mi è parso.
Alla fine non abbiamo approfittato dei numerosi tornei e possibilità di giochi di ruolo e da tavolo e ci siamo limitati a gironzolare per tutti i banchetti :) Volendo però il tempo c’è: si fa un giro di due-tre ore e poi rimane tutto il tempo per giocare!

Miniature NaonisconAbbiamo fatto grandi acquisti: il Master Screen di Sine Requie, un bellissimo volume con quattro avventure, un’avventura nel Sanctum Imperium, e un paio di nerdate ratmanose: La Rat Agenda 2013, con volumetto annesso, e il libro in cui Leo racconta dell’adozione delle sue due bimbe :)
E naturalmente un nuovo set di dati: a ogni fiera bisogna prenderne almeno uno ;D

L’acquisto più favoloso però è stato un piccolo set di miniature a forma di topolini, di piombo, ciascuno impersonante un pg: barbaro, cavaliere, mago, bardo, moschettiere, druido, ladro, pirata: per tutti i gusti! Sono davvero stupende. Alberto le ha adorate appena le ha viste, e abbiamo deciso di comprarle e farle dipingere a Renata al più presto ^_______^
Terminati i nostri giretti erano ormai le due, e l’appetito ci ha condotti alla nostra seconda meta: la fiera Sapori Pro Loco che si tiene a Villa Manin!

Alberto me ne aveva molto parlato già in passato e non vedevo l’ora di povare tutte le specialità degli stand presenti.
Abbiamo trovato parcheggio un po’ distante ma senza problemi, e facendo due passi siamo arrivati a Villa Manin: di fronte, in quel meraviglioso ampio “giardino”, sono allestiti tutti i banchi delle diverse Pro Loco, in tutto 33 stand che propongono diverse specialità culinarie. Avevamo voglia di provare tutto il possibile, così siamo partiti dall’ultimo stand (eravamo da quel lato!) e abbiamo inziato metodicamente: che mangiata! Purtroppo per via di due errori (abbiamo ordinato un piatto di frico a testa e non uno in due, proprio appena arrivati, e due crostini invece di uno poco dopo) siamo arrivati a metà stand pieni e abbiamo dovuto arrenderci. Però ci siamo fatti onore :P

I tempi sono capitati bene: essendo arrivati alla fiera alle 15 c’erano pochissime code agli stand, e molti tavoli liberi in cui trovavamo facilmente posto o al sole o all’ombra. Dopo un’oretta il vento è cambiato e l’aria di tempesta si è alzata, portando nel giro di pochi minuti minacciosi nuvoloni su tutto il cielo. Ci siamo avviati appena in tempo: cadevano le prime gocce di pioggia proprio quando salivamo in macchina!

E’ stata una bellissima domenica, in conclusione: ottimo prequel per il prossimo weekend, che sarà ancora più speciale!

(ecco la testimonianza della mangianza!)
Pro Loco Compo